Aiutaci. Grazie.

Inizio > Indice videogiochi > Anteprima di No One Lives Forever

Titolo:No One Lives Forever
Sito ufficiale:The Operative
Anno di pubblicazione:2000
Tipo:Sparatutto 3D
Lingua:Inglese
Recensione di:Christian Michelini
Prezzo:N.D.
:

1351 visualizzazioni

Domanda: chi o cosa è 007?
A) È un numero primo (??)
B) È il mitico agente segreto!!
Se avete risposto A), NON leggete questa anteprima...


No One Lives Forever (NOLF) vi mette nei panni di Cate Archer, una 007 in gonnella che deve proteggere l’umanità dai piani criminali di loschi figuri.
Il gioco si presenta come un classico sparatutto 3D con visuale in soggettiva, ma riesce ad introdurre alcuni elementi innovativi nel gameplay. Per la maggior parte del tempo sarete ingaggiati in frenetiche sparatorie con i nemici, ma ogni tanto dovrete anche usare l’ingegno per scassinare porte o disabilitare dispositivi elettronici. A volte gli avversari tenteranno letteralmente di far esplodere l’edificio in cui vi trovate, cosa che vi costringerà a aggirarvi per i livelli alla ricerca delle cariche detonanti da disattivare. Spesso inoltre troverete nei livelli documenti segreti o valigette dall’aspetto misterioso che dovrete recuperare per l’esito positivo della missione.
NOLF presenta quindi delle piacevoli varianti sul tema classico dello spara-spara. Il gioco definitivo dovrebbe presentare 15 missioni suddivise in 60 livelli, e la possibilità di sfidare gli altri giocatori in multiplayer fino a 16 persone.

Il technology demo in mio possesso presenta una sola missione, in Marocco, che ben introduce al tema della super-spia alla James Bond.
La cosa che colpisce fin da subito è la grafica dei menu, che riprende il tema dei colori vivaci e sgargianti degli anni Settanta. Le musiche sono intriganti e calzano perfettamente lo spirito del gioco, presentando un’evoluzione dinamica che accompagna i momenti di maggior frenesia.
Con il tutorial in breve tempo si può apprendendere quanto c’è da sapere sui movimenti della protagonista e sulle armi, e in più verrete a conoscenza di alcuni congegni che troverete nell’equipaggiamento standard di una provetta spia: scassina-porte, boccette d’acido per occultare i cadaveri (!!), sistemi di intrusione. Prima di ogni missione dovrete scegliere quali di questi oggettini portarvi dietro, anche se è proposto un armamentario standard piuttosto comodo.
Il gioco presenta spezzoni animati realizzati con il motore grafico 3D che spiegano l’evolversi dell’azione. A proposito del motore grafico, quello scelto è il Lithtech Engine, prodotto dai Monolith, abbastanza versatile e duttile. Le textures, specialmente della protagonista, sono di ottima qualità e sono presenti in gran numero per riproporre scene all’aperto o angusti uffici. NOLF ha una resa grafica molto buona, ma presenta alcune imperfezioni, come l’effetto dell’acqua, molto scarso, oppure la mancanza di una buona illuminazione in tempo reale. Inoltre, avvicinadomi ad uno specchio per vedere la protagonista, devo dire molto curata graficamente, non ho visto assolutamente nessun tipo di movimento o gesto, e, quando mi spostavo, si limitava a traslare sul pavimento come una figura di cartone.
Ma ciò che mi ha colpito negativamente è la velocità del motore 3D. Su una media configurazione, con Celeron 533 Mhz, 128 Mb di RAM e G400, il titolo era perfettamente giocabile con dettaglio alto, ma purtroppo non fluido, nemmeno a 640*480. Tutto sembra leggermente scattoso, con l’effetto di avere un sistema di puntamento poco scorrevole e a balzi. Questo non preclude la possibilità di divertirsi, ma siamo lontani dalla fluidità di titoli come Kiss The Psicho Circus, Unreal Tournament o Quake 3 Arena.
NOLF propone alcune delle migliorie apportate nei giochi 3D negli ultimi anni, come la necessità di muoversi furtivamente come un ladro per sfuggire al controllo dei criminali, al pari di Thief, oppure il rilevamento posizionale dei colpi sui nemici. Quest’ultimo aspetto è abbastanza curato, e sarà necessario colpire gli avversari in testa per terminare immediatamente lo scontro, anche se NOLF non riesce a mio parere a raggiungere i livelli Soldier of Fortune (e nemmeno la violenza).
Sempre a proposito degli avversari, da notare la loro intelligenza artificiale, che li farà nascondere dietro pareti, tavoli e cassoni quando attaccati, mentre viceversa non si accorgeranno di voi se vi avvicinate di soppiatto e senza far rumore.
NOLF sembra avere tutte le caratteristiche per divenire un buon gioco, divertente, originale, longevo. Ciò che ancora manca è soprattutto una maggiore fluidità generale del motore 3D, e una più ampia possibilità di interazione con l’ambiente. E troppo limitativo aggirarsi per i livelli distruggendo solo qualche telecamera o scassinando porte.
Se i programmatori riusciranno a eliminare questi problemi, ci ritroveremo sicuramente per le mani un ottimo titolo che non potrà assolutamente mancare nelle case degli appassionati di James Bond.

Pregi

- Ambientazione e atmosfere originali
- Musica azzeccata
- Presenta alcune varianti sul classico schema dello sparattutto

Difetti

- Motore grafico un po’ scattoso su computer mediamente veloci
- Alcuni dettagli grafici migliorabili
- Scarsa interazione con l’ambiente

Scrivi un commento







Libro | Scrittore | Citazione

Aiutaci!
Donazioni BitCoin:
132vG2BSxxG5FLGWpVRe8t9FsW2iiCSNqg
Aiuta ALK Libri donando Bitcoin

Sì | No