Inizio > Indice Recensioni > Recensione: Il poeta di Michael Connelly

"Il poeta" di Michael Connelly
Titolo:Il poeta
Titolo originale:The Poet
Autore:Michael Connelly
Editore:Edizioni Piemme
Tipologia del supporto:Cartaceo
Anno di pubblicazione:1999
Pagine:495
Lingua:Italiano
Lingua originale dell'opera:Inglese
Genere:Romanzo
Argomento:Thriller poliziesco
Licenza:Copyright (Diritti riservati)
DRM:
Recensione di:Denise Mereu
:

1517 visualizzazioni

L'autore
Michael Connelly è nato negli Stati Uniti d'America, a Filadelfia, nel 1956.

Si è dedicato principalmente a questi ambiti: thriller.

Potete visitare il sito ufficiale di Michael Connelly a questa pagina:
http://www.michaelconnelly.it/.

La morte è il mio mestiere, ci guadagno da vivere, ci costruisco la mia reputazione professionale. Io tratto la morte con la passione e la precisione di un becchino.

"La morte è il mio mestiere, ci guadagno da vivere, ci costruisco la mia reputazione professionale. Io tratto la morte con la passione e la precisione di un becchino: serio e comprensivo quando sono in compagnia dei familiari in lacrime, ma da freddo osservatore quando sono solo. Ho sempre pensato che il segreto del trattare con la morte consiste nel tenerla a debita distanza. Questa è la regola: mai permettere di avvicinarsi sino a sentirne il fiato sul collo".

Inizia così il racconto di Jack McEvoy, giornalista di cronaca nera che per svolgere il suo lavoro deve mantenere un atteggiamento freddo e distaccato davanti alle tragiche morti che vede ogni giorno, e per quanto possa apparire cinico è sempre lì da bravo giornalista a chiedere "cosa si prova". Voleva fare lo scrittore, ma il destino ha deciso di farlo diventare uno dei più bravi giornalisti della sua redazione, pertanto può prendersi tutto il tempo che vuole per scrivere i suoi articoli, che saranno sempre degli ottimi lavori. Finché un giorno, anziché scrivere da osservatore esterno, si ritroverà protagonista di una delle terribili storie che vede ogni giorno: il fratello di Jack fa il poliziotto, viene ammazzato da un serial killer che si fa chiamare "il poeta", lasciando come indizi dei biglietti fatti scrivere dalle sue vittime prima di morire, dei versi delle poesie di Edgard Allan Poe. Sarà proprio Jack a districare l'intricata serie di delitti che apparentemente si presentano come suicidi, ed essendo coinvolto in prima persona per la morte del fratello, potrà collaborare con l'FBI, scoprendo la psicologia di un serial killer che usa la tecnologia ed internet per muoversi ed agire, uno che non vuole farsi scoprire ma contemporaneamente lascia le sue tracce. Un thriller ricco di colpi di scena, in cui la soluzione sembra sempre vicina, ma qualcuno o qualcosa cambia di nuovo le regole.

PAGELLA
Scorrevolezza:7
Valore artistico:6
Contenuti:5.5
Globale:6

Consigliato a:

Consigliato a chi ama leggere i thriller tutto d'un fiato.

I libri catalogati di Michael Connelly:
Avvocato di difesa
Cronaca nera
Debito di sangue
Ghiaccio nero
Gli occhi della paura
Il buio oltre la notte
Il cerchio del Lupo
Il poeta (The Poet) (1999)
Il poeta
Il poeta è tornato
Il ragno
L'ombra del coyote
L'uomo di paglia
La bionda di cemento
La Città Buia
La città delle ossa
La lista
La memoria del topo
La ragazza di polvere
Lame di luce
Citazioni di Michael Connelly:
La morte è il mio mestiere, mi ci guada...
La giustizia coincide solo occasionalmen...
Tutti hanno bisogno del loro passato, pe...
Bosch sapeva che la speranza era la linf...
Nel mondo le persone civili, quelle che...
Io penso una cosa, figliolo. La persona...
Felice l'uomo che trova rifugio in se st...
È difficile trovare la mano di Dio in qu...
Mi scuso per il ritardo. Ricordatevi che...
Io credo nella teoria dell'unico proiett...

Scrivi un commento







Libro | Scrittore | Citazione

Aiutaci!