Aiutaci. Grazie.

Inizio > Indice Recensioni > Recensione: La leggenda di Redenta Tiria di Salvatore Niffoi

"La leggenda di Redenta Tiria" di Salvatore Niffoi
Titolo:La leggenda di Redenta Tiria
Titolo originale:La leggenda di Redenta Tiria
Autore:Salvatore Niffoi
Editore:La Nuova Sardegna
Tipologia del supporto:Cartaceo
Anno di pubblicazione:2003
Pagine:157
Lingua:Italiano
Lingua originale dell'opera:Italiano
Genere:Romanzo
Licenza:Copyright (Diritti riservati)
DRM:
Recensione di:Denise Mereu
Recensione vocale: La_leggenda_di_Redenta_Tiria_rece_Denise.opus, 103413 bytes
:

1329 visualizzazioni

L'autore
Salvatore Niffoi è nato in Italia, ad Orani, nel 1950.

Una storia triste, ma raccontata con grande maestria: le prime pagine ti lasciano perplesso, ma alla fine scoprirete che questo libro vi resterà nel cuore.

"Si era dimenticato che lui era nato ad Abacrasta, dove l'orologio i cristiani ce l'hanno dentro, e solo la voce decide quando fermarlo".

Una storia triste, ma raccontata con grande maestria: le prime pagine ti lasciano perplesso, ma alla fine scoprirete che questo libro vi resterà nel cuore. Abacrasta è il nome di un paesino come tanti, molto simile ai paesi dell'entroterra sardo in cui miseria e povertà la fanno da padrone. Abacrasta però nasconde un segreto. Qui, tutti prima o poi decidono di farla finita, ogni abitante prima o poi sente una voce che decreta la fine, e il disgraziato che la sente si suicida. Ma come sceglie la morte? Né buoni né cattivi, non importa il tipo di vita che ognuno ha avuto, quando la voce parla la fine è inevitabile. La voce arriva a spezzare la vita di persone nate sotto i migliori auspici, e finite nella miseria. La voce che narra ci fa strada nei racconti di Abacrasta, finché un giorno arriva una giovane, Redenta Tiria, che cambierà le tristi sorti di questo paese. Chissà se qualcuno l'ha mai vista davvero, quando tutto pare ormai perso Redenta con un semplice sorriso ti fa capire l'importanza della vita, e quel momento di profonda disperazione si trasforma in rinascita, la voce è sconfitta, una vita è salva, Redenta Tiria ti accarezza e se ne va. Sembra una storia senza tempo, decidete voi quando si svolge, decidete voi chi volete essere, la voce come il destino non si possono fermare, ma la speranza di una vita migliore ad Abacrasta, non morirà mai.

PAGELLA
Scorrevolezza:7
Valore artistico:8
Contenuti:7
Globale:7

Consigliato a:

Consiglio questo libro a chi vuol approfondire la conoscenza della letteratura sarda contemporanea.

I libri catalogati di Salvatore Niffoi:
Cristolu (2003)
Cristolu
il Pane di Abele
Il postino di Piracherfa (2000)
Il Postino Di Piracherfa
Il viaggio degli inganni (2001)
Il Viaggio Degli Inganni
La leggenda di Redenta Tiria (2003)
La leggenda di Redenta Tiria
La sesta ora (2003)
La Sesta Ora
La vedova scalza
Citazioni di Salvatore Niffoi:
Ninè, non ti ho mai regalato niente, ver...
In quell’istante e per la prima volta ...
Oropische, paese insonne e senza tempo,...
Io aspettavo sempre la neve come un mir...
Io aprivo gli occhi e mi guardavo intor...
Vedere Bachis era un po’ come vedere i...
Caro Melampu, non c’è peggior cosa del...
Si era dimenticato che lui era nato ad...
L’astore mi piaceva perché aveva ali pe...

Scrivi un commento







Libro | Scrittore | Citazione
Aiutaci! Clicca qui

Donazioni BitCoin:

Aiuta ALK Libri donando Bitcoin
Sì | No