Inizio > Indice Recensioni > Recensione: Bastogne di Enrico Brizzi

"Bastogne" di Enrico Brizzi
Titolo:Bastogne
Titolo originale:Bastogne
Autore:Enrico Brizzi
Editore:Arnoldo Mondadori Editore
Tipologia del supporto:Cartaceo
Anno di pubblicazione:1996
Pagine:208
Lingua:Italiano
Lingua originale dell'opera:Italiano
Genere:Romanzo
Keywords:Bastogne,Brizzi,gioventù,italia
Licenza:Pubblico dominio
DRM:
Recensione di:Denise Mereu
Recensione vocale:Bastogne_rece_Denise.opus, 95422 bytes
:

1608 visualizzazioni

L'autore
Enrico Brizzi è nato in Italia, a Bologna, nel 1974.

Per sapere qualcosa di più su Enrico Brizzi, potete consultare il sito web ufficiale dell'autore, disponibile alla seguente pagina:
http://www.enricobrizzi.it/.

Gioventù bruciata o... cosa?

La storia raccontata da Enrico Brizzi è ambientata negli anni '80: un gruppo di liceali alle prese con la loro personale lotta contro una società finta e perbenista della quale fanno parte. Ermanno, Cousin, Jerry e Raimundo formano una banda che vive al limite ogni giornata, tra riflessioni, paranoie e problemi di una gioventù ai margini della società, vite scandite da violenza, risse, droga. Ognuno ha una sua particolarità, ogni tanto pensano a come sarebbe stata diversa la loro vita se avessero avuto un altro tipo di educazione, specie durante l'adolescenza. Loro non si preoccupano del prossimo, al contrario, specie con le ragazze, viste come oggetti, anche il semplice parlare con loro è visto come una perdita di tempo, perché per loro le ragazze sono tutte uguali, e le usano senza tanti scrupoli. Dai ricordi di un'infanzia passata fra partite di calcio, ai primi amori giovanili, alle rapine, agli stupri, alle risse negli stadi, come se avessero già la consapevolezza di non avere un futuro, e non doversi quindi preoccupare del domani. Violenza gratuita, stile "arancia meccanica": chi narra la storia ogni tanto si definisce "il vostro affezionato", come Alex, il protagonista del film. Un linguaggio crudo e diretto che descrive le problematiche di una società "nascosta", quella di certi giovani che spesso facciamo finta di non vedere.

PAGELLA
Scorrevolezza:6
Valore artistico:6
Contenuti:5.5
Globale:6

Consigliato a:

Consigliato a chi apprezza lo stile giovanile di Enrico Brizzi, diretto e spesso scomodo per le sue argomentazioni.

I libri catalogati di Enrico Brizzi:
Bastogne (1996)
Bastogne
Elogio di Oscar Firman e del suo impeccabile stile
Jack Frusciante è uscito dal gruppo (1994)
Jack Frusciante è uscito dal gruppo
L'Inattesa Piega Degli Eventi
Lennon Guevara Bugatti
Mille miglia a piedi nella storia
Nessuno lo Saprà
Citazioni di Enrico Brizzi:
Due Never Mind The Bollocks più tardi er...
Delle decine e decine di ragazzi con cui...
Presto sarebbe volato via pure quello st...
Per dirla come il vecchio Alex, c'erano...
E tutta la domenica seguente. Alex forte...
Come in quella canzone incredibile dei C...
Vedere da lontano Aidi coloratissima men...
È meglio scegliere dall'inizio chi sta v...
Ti sento dentro Alex, ti capisco, e mi p...
Ciò che dobbiamo fare adesso è trovare t...

Scrivi un commento







Libro | Scrittore | Citazione

Aiutaci!