Aiutaci. Grazie.

Inizio > Indice Recensioni > Scheda: Orgoglio E Pregiudizio di Jane Austen

"Orgoglio E Pregiudizio" di Jane Austen
Titolo:Orgoglio E Pregiudizio
Autore:Jane Austen
Tipologia del supporto:Digitale
Lingua:Italiano
Genere:Non definito
DRM:Non definito
Pubblicato il:2013-03-23
:

700 visualizzazioni

L'autrice
Jane Austen è nata nel Regno Unito, a Steventon, nel 1775. È morta a Winchester, nel 1817.

"Orgoglio E Pregiudizio" è un libro scritto da Jane Austen.

Questa edizione in italiano è edita da un editore non definito.

Incipit del libro Orgoglio E Pregiudizio di Jane Austen:




Orgoglio E Pregiudizio




CAPITOLO I

 

 

 

È cosa nota e universalmente riconosciuta che uno scapolo in possesso di un solido patrimonio debba essere in cerca di moglie.

E benché poco sia dato sapere delle vere inclinazioni e dei proponimenti di chi per la prima volta venga a trovarsi in un ambiente sconosciuto, accade tuttavia che tale convinzione sia così saldamente radicata nelle menti dei suoi nuovi vicini da indurli a considerarlo fin da quel momento legittimo appannaggio dell’una o dell’altra delle loro figlie.

«Caro Mr Bennet,» disse un giorno una signora al marito, «sapete che Netherfield Park è finalmente affittato?»

Il signor Bennet rispose che non lo sapeva.

«Ma sì,» insistette lei. «Mrs Long è passata di qui, poco fa. È stata lei a raccontarmi tutto.»

Mr Bennet non fece commenti.

«Insomma, non volete sapere chi l’ha preso in affitto?» esclamò a questo punto sua moglie cominciando a perdere la calma.

«Visto che ci tenete a raccontarmelo non sarò io ad impedirvelo, cara.» Tanto bastò per incoraggiarla.

«Ecco, caro, vedete: Mrs Long sostiene che Netherfield è stato affittato ad un facoltoso giovanotto del Nord Inghilterra, che è arrivato su un tiro a quattro per vedere il posto lunedì scorso, e lo ha trovato di suo gusto tanto da concludere immediatamente l’affare col signor Morris; pare che intenda prendere possesso della proprietà per S. Michele ma ha dato ordine che parte della servitù sia già sistemata in casa entro la fine della settimana prossima.»

«Come si chiama?»

«Bingley.»

«Sposato o scapolo?»

«Oh, scapolo, caro, si intende. E ricco: quattro, cinque mila sterline all’anno di rendita. Che occasione per le nostre figlie !»

«Come? Che c’entrano loro?»

«Mr Bennet,» replicò sua moglie, «come si può essere così noiosi! È evidente che intendo dargliene una in moglie !»

«È con le stesse intenzioni che Mr Bingley è venuto a stabilirsi qui?»

«Intenzioni! Che sciocchezze andate dicendo! Vi sono molte probabilità che gli succeda di innamorarsi di una delle nostre figlie, perciò bisogna che vi affrettiate a fargli visita non appena sarà arrivato.»

«Non vedo come. Potete andarci voi con le ragazze piuttosto, oppure mandare le ragazze da sole, anzi questa mi sembra senz’altro la soluzione migliore: siete graziosa quanto loro, e la scelta di Mr Bingley potrebbe cadere proprio su di voi.»

«Sono lusingata, mio caro. Certo ho avuto


[...]
I libri catalogati di Jane Austen:
Emma
L'abbazia Di Northanger
Mansfield Park
Orgoglio E Pregiudizio
Orgoglio e Pregiudizio e Zombie
Persuasione (Persuasion) (1815)
Persuasione
Ragione e sentimento (Sense and Sensivity) (1813)
Ragione e sentimento
Tutti i romanzi
Citazioni di Jane Austen:
Certa gente, più si fa per loro, meno fa...
Forse, come sai, gli affari portano dena...
I miei mal di gola sono sempre peggiori...
Io fui felicissima di essere stata rispa...
L'amicizia è certamente il migliore bals...
L'amicizia è certamente il migliore bals...
Nella riservatezza c'è sicurezza, ma non...
Non conversavano insieme, non si parlava...
Non voglio che la gente sia troppo simpa...
Passo il mio tempo tranquillissima e pia...

Scrivi un commento







Libro | Scrittore | Citazione

Aiutaci!