Aiutaci. Grazie.

Inizio > Indice Recensioni > Scheda: L'abbazia Di Northanger di Jane Austen

"L'abbazia Di Northanger" di Jane Austen
Titolo:L'abbazia Di Northanger
Autore:Jane Austen
Editore:Newton Compton editori
Tipologia del supporto:Digitale
Lingua:Italiano
Genere:Non definito
DRM:Non definito
Pubblicato il:2013-03-23
:

868 visualizzazioni

L'autrice
Jane Austen è nata nel Regno Unito, a Steventon, nel 1775. È morta a Winchester, nel 1817.

"L'abbazia Di Northanger" è un libro di Jane Austen.

Questa versione in italiano è stata pubblicata da Newton Compton editori.

Incipit del libro L'abbazia Di Northanger di Jane Austen:




L’abbazia Di Northanger




Jane Austen

L’ABBAZIA DI NORTHANGER

Avvertenza.

Questa breve opera fu terminata nell’anno 1803, ed era destinata a essere subito pubblicata. Fu venduta a un editore, ci fu persino un annuncio sulla stampa periodica; e l’autrice non è mai riuscita a sapere perché la cosa non sia andata oltre. Che un editore abbia creduto valesse la pena di acquistare quello che non ritenne poi degno di essere pubblicato, è per lo meno strano. Ma questo non interessa né all’autrice né al pubblico se non in quanto bisogna ora richiamare l’attenzione su quegli aspetti dell’opera che i tredici anni passati hanno reso relativamente obsoleti. Il lettore è pregato perciò di tener presente che tredici anni sono passati da quando il romanzo fu finito (molti di più da quando fu iniziato) e che durante questo periodo i luoghi, le usanze, i libri, e le opinioni hanno subito cambiamenti sostanziali.

Libro primo.

Capitolo primo.

Nessuno, vedendo Catherine Morland da bambina, avrebbe mai immaginato che fosse destinata a diventare un’eroina. La condizione sociale, il carattere del padre e della madre, il suo stesso aspetto e il temperamento: tutto era contro di lei. Il padre era un ecclesiastico, né disprezzato né povero, anzi un uomo grandemente rispettabile, anche se si chiamava Richard, e non era mai stato bello. Aveva di una rendita personale notevole, oltre a quella procuratagli da due parrocchie, e non gli passava neppure per la mente di chiudere a chiave le figliole. La madre era una donna pratica, di buonsenso e di buon carattere, e, cosa particolarmente rimarchevole, aveva un’ottima salute. Prima di Catherine aveva avuto tre figli, e invece di morire nel dare alla luce quest’ultima, come logicamente ci si aspetterebbe, aveva continuato a vivere, abbastanza da avere altri sei figli e da crescerli, sempre godendo di ottima salute. Di una famiglia di dieci figli si dice sempre che è una bella famiglia, purché vi siano teste, braccia e gambe in numero proporzionato, ma i Morland non avevano altri motivi per essere definiti così, perché in generale erano piuttosto bruttini, e Catherine, per molti anni della sua vita, fu bruttina come gli altri.

Aveva una figura sottile e impacciata, una carnagione pallida e spenta, capelli scuri e lisci, e lineamenti marcati; questo per ciò che riguarda l’aspetto fisico, ma anche il suo temperamento era ugualmente poco propizio a un destino di eroina. Le piacevano tutti i giochi dei ragazzi, e preferiva di gran lunga il cricket non solo alle bambole, ma ai divertimenti tipici dell’infanzia di ogni eroina, come accudire un ghiro, nutrire un canarino o innaffiare un cespuglio di rose. Per il giardinaggio era proprio negata, e se qualche raccoglieva dei fiori, lo faceva


[...]
I libri catalogati di Jane Austen:
Emma
L'abbazia Di Northanger
Mansfield Park
Orgoglio E Pregiudizio
Orgoglio e Pregiudizio e Zombie
Persuasione (Persuasion) (1815)
Persuasione
Ragione e sentimento (Sense and Sensivity) (1813)
Ragione e sentimento
Tutti i romanzi
Citazioni di Jane Austen:
Certa gente, più si fa per loro, meno fa...
Forse, come sai, gli affari portano dena...
I miei mal di gola sono sempre peggiori...
Io fui felicissima di essere stata rispa...
L'amicizia è certamente il migliore bals...
L'amicizia è certamente il migliore bals...
Nella riservatezza c'è sicurezza, ma non...
Non conversavano insieme, non si parlava...
Non voglio che la gente sia troppo simpa...
Passo il mio tempo tranquillissima e pia...

Scrivi un commento







Libro | Scrittore | Citazione

Aiutaci!