Inizio > Indice Recensioni > Scheda: Pensare come un dinosauro di James Patrick Kelly

"Pensare come un dinosauro" di James Patrick Kelly
Titolo:Pensare come un dinosauro
Autore:James Patrick Kelly
Tipologia del supporto:Digitale
Lingua:Italiano
Genere:Non definito
DRM:Non definito
Pubblicato il:2013-03-23
:

234 visualizzazioni

L'autore
James Patrick Kelly è nato negli Stati Uniti d'America, a Mineola, New York, nel 1951.

Si è dedicato principalmente ai seguenti ambiti: fantascienza.

Consultate il sito ufficiale di James Patrick Kelly, per avere maggiori informazioni su questo autore. Il link è a questa pagina:
http://www.jimkelly.net/.

"Pensare come un dinosauro" è un libro scritto da James Patrick Kelly.

Questa edizione in italiano è edita da un editore non definito.

Incipit del libro Pensare come un dinosauro di James Patrick Kelly:




Pensare come un dinosauro





Think Like a Dinosaur

di James Patrick Kelly

Isaac Asimov’s SF Magazine, giugno 1995

James Patrick Kelly è autore di numerosi racconti e romanzi di fantascienza, tra cui il recente Wildlife. Mr. Boy , il racconto lungo che costituisce il nucleo della prima parte di quel romanzo, è
ritenuto uno dei vertici dell’SF dei primi anni Novanta. Tra i più sofisticati giovani scrittori di fantascienza degli ultimi due decenni (ha seguito il “CLARION SF” Workshop nello stesso gruppo di
Bruce Sterling), proprio in questi anni ha raggiunto una completa padronanza del suo notevole ta-lento. Possiede uno stile chiaro e gradevole, e la volontà di affrontare il duro compito di dare spazio, nelle sue storie, alla scienza. Non lo si può definire uno scrittore prolifico, ma Kelly sta comun-que diventando un nome importante nel campo della fantascienza. Questo racconto, tratto da Asimov SF, è nella linea della classica fantascienza hard e in realtà è un dialogo col caposaldo dell’ SF

hard , il discusso Le fredde equazioni di Tom Godwin. È stato collocato per primo, per dare il tono
di questa raccolta. Per alcuni lettori sarà il miglior racconto dell’anno.

Kamala Shastri rientrò in questo mondo così come lo aveva lasciato - completamente nuda. Uscì barcollante dall’assemblatore, cercando di ritrovare l’equilibrio nella ridotta forza di gravità della Stazione Tuulen. Con un gesto solo la sostenni e l’avvolsi in una vestaglia, poi l’aiutai a scendere sulla piattaforma. Tre anni su un altro pianeta l’avevano trasformata: era più magra e più muscolosa, adesso aveva le unghie lunghe un paio di centimetri e sulla guancia sinistra mostrava quattro cicatri -

ci parallele, dovute forse a un ideale gendiano di bellezza. Ma la cosa che più mi colpiva era il saet-tare estraneo dei suoi occhi. Sembrava quasi che questo posto, a me così familiare, la sconvolgesse.

Era come se avesse dei dubbi riguardo le pareti, e l’aria la lasciasse perplessa. Aveva imparato a pensare come un alieno.

— Bentornata. — Il ronzio della piattaforma levitante salì di tono mentre la percorrevo fino al corridoio.

Deglutì visibilmente, e pensai che stesse per piangere. L’avrebbe fatto, tre anni fa. Un sacco di migranti escono devastati dall’assemblatore; è perché non esiste una transizione. Pochi secondi prima Kamala era su Gend, o Leo Epsilon IV, e adesso era in orbita lunare. Era quasi a casa; la grande avventura della sua vita si era ormai conclusa.

— Matthew?

— Michael. — Non potei fare a meno di compiacermi: si ricordava di me. Dopo tutto, mi aveva cambiato la vita.

Ho diretto quasi


[...]
I libri catalogati di James Patrick Kelly:
10^16 di 1
Altri sogni (Freedom Beach) (1985)
Pensare come un dinosauro

Scrivi un commento







Libro | Scrittore | Citazione

Aiutaci!