Aiutaci. Grazie.

Inizio > Indice Recensioni > Recensione: Rosmersholm di Henrik Ibsen

"Rosmersholm" di Henrik Ibsen
Titolo:Rosmersholm
Titolo originale:Rosmersholm
Autore:Henrik Ibsen
Editore:Bibliomania.it
Tipologia del supporto:Digitale
Anno di pubblicazione:1886
Pagine:73
Lingua:Italiano
Lingua originale dell'opera:Norvegese
Genere:Tragedia teatrale
DRM:
Recensione di:Christian Michelini
:

1427 visualizzazioni

L'autore
Henrik Ibsen è nato in Norvegia, a Skien, nel 1828. Morì ad Oslo, nel 1906.

Durante la sua carriera, Henrik Ibsen ha usato anche questi soprannomi: Henryk Ibsen.

Ecco le principali aree in cui Henrik Ibsen si è impegnato: drammaturgia.

Per sapere qualcosa di più su Henrik Ibsen, potete andare sul sito web ufficiale dell'autore, disponibile alla seguente pagina:
http://www.ibsen.net/.

L'aggettivo che meglio definisce quest'opera teatrale è: enigmatica.

L'aggettivo che meglio definisce quest'opera teatrale è: enigmatica. È la storia di due opposte tendenze che si ritrovano a convivere nella stessa persona: l'anelito conservatore, che si concretizza nel suo sacerdozio, e l'impeto del nuovo, con le emergenti idee sociali e il progressismo. Il protagonista compie lentamente un lungo tragitto dal primo al secondo credo, e a pesare sarà l'ambigua figura della sua compagna di vita, succeduta alla moglie morta suicida in circostanze misteriose.
Quest'opera splende di luce propria nella produzione dell'autore: qui l'antitesi passato-futuro, celebrata politicamente, giunge ad un nuovo risultato: l'annichilazione, l'impossibilità del cambiamento, del procedere degli ideali. Il tetro dubbio che aleggia sempre, l'incertezza dei personaggi, la desolazione che a volte abbraccia il cuore dei protagonisti: tutto questo rende l'opera un geniale accostamento di sentimenti e idee, di imperiosità delle scelte e pacatezza delle riflessioni.

Consigliato a:

Consiglio questo volume a tutte le persone che vogliono leggere le opere di Ibsen, uno dei più grandi letterati del Novecento. Se volete leggere altre opere di questo autore, vi consiglio in particolare "Un nemico del popolo" e "Spettri". Se volete invece affrontare altri autori, il mio consiglio va a Luigi Pirandello, in particolare in "Sei personaggi in cerca d'autore" e "Così è, se vi pare", e anche Victor Hugo, che porta ai massimi livelli il romanticismo in opere come "Il Re si diverte" e "Ernani". Altro autore prolifico ed molto valido è Anton Pavlovič Čechov, in opere come "L'orso", "Il giardino dei ciliegi", "Il gabbiano".

Incipit del libro Rosmersholm di Henrik Ibsen:

PERSONAGGI

GIOVANNI ROSMER, proprietario di Rosmersholm
REBECCA WEST, che abita a Rosmersholm
RETTORE KROLL, cognato di Rosmer
PIETRO MORTENSGAARD, giornalista
ULRICO BRENDEL
SIGNORA HELSETH, governante di casa Rosmer

L'azione si svolge a Rosmersholm, vecchia tenuta signorile nei dintorni d'una cittadina costiera della Norvegia occidentale.

ATTO PRIMO
A Rosmersholm, un salone spazioso, piuttosto antiquato, ma di gusto. Alla parete di destra, una stufa in maiolica, ornata di rami di betulla freschi e di fiori campestri; più indietro, sempre a destra, una porta. Nella parete di fondo, un uscio a doppio battente che dà in anticamera. A sinistra, una finestra munita di doppi vetri, con molti vasi di fiori sul davanzale. Vicino alla stufa, una tavola con divano e poltrone. Alle pareti, grandi ritratti antichi e recenti di pastori, ufficiali, dignitari di Stato. È una sera d'estate, dopo il tramonto. La finestra è aperta; sono spalancate anche la porta dell'anticamera e quella d'ingresso. Si vedono, fuori, i grandi vecchi alberi del viale che conduce alla casa.
Rebecca West è seduta in un'ampia poltrona vicino alla finestra e sta lavorando a maglia un grande scialle di lana bianca che è quasi finito. Di tratto in tratto guarda di tra i fiori della finestra. Dopo alcuni minuti entra dalla porta di destra la signora Helseth.


SIGNORA HELSETH
Signorina Rebecca, devo intanto cominciar ad apparecchiare la tavola?

REBECCA
Faccia pure. Il pastore non deve tardar molto.

SIGNORA HELSETH
Non sente corrente d'aria, signorina?

REBECCA
Sì, un po'. Vuol chiudere, per piacere?

SIGNORA HELSETH
Subito. (chiude le due porte del fondo, poi si avvicina alla finestra, guardando fuori) Se non mi sbaglio, quello è il signor Rosmer!


[...]
Audiolibri di:Henrik Ibsen
Poesie complete
Raccolta di poesie
Audiolibro dell'opera "Poesie complete" del celebre drammaturgo Henrik Ibsen.
I libri catalogati di Henrik Ibsen:
Casa di bambola (Et dukkehjem) (1879)
Casa di bambola
Catilina
Gli spettri
I pilastri della società
L'anitra selvatica (Vildanden) (1884)
L'Anitra Selvatica
Poesie complete (1914)
Rosmersholm (1886)
Rosmersholm
Spettri (Gengangere) (1881)
Spettri
Tutto il teatro - Ibsen - Vol. 1 (1993)
Un nemico del popolo (En folkefiende) (1882)
Un nemico del Popolo
Citazioni di Henrik Ibsen:
Poetare è giudicare noi stessi come nell...
Che cos'è la bellezza? Una convenzione,...
Gli spiriti della verità e della libertà...
Ho lanciato l'ultima felicità al vento p...
Il mio libro è poesia; e se non è, lo di...
La minoranza ha sempre ragione....
La nostra casa non è stata altro che una...
La vita di famiglia perde ogni libertà e...
Non usate la parola straniera «ideali»....
– Sognare, sognare – perché sognare? ...
Strappa all'uomo medio le illusioni di c...
Tutto ciò che ho scritto è in stretta re...
Un uccello della foresta non ha bisogno...
Gli amici sono pericolosi, non tanto per...
Il peggior nemico della verità e della l...
Il progresso non è altro che brancolare...
L'uomo più forte sulla terra è quello ch...
La storia ricorda una sola soluzione ver...
Non ci può essere libertà o bellezza nel...
O tutto o niente....
Quale è il primo dovere dell'uomo? La ri...
Un migliaio di parole non lasciano un'im...
Una donna non dovrebbe mai mettere il su...
Incipit dell'opera Catilina. P...
[NDR|Ultime parole] Al con...
Che cos'è la bellezza? Una convenzione,...
Gli spiriti della verità e della libertà...
Lona Hessel ne I pilastri della socie...
Ho lanciato l'ultima felicità al vento p...
Il mio libro è poesia; e se non è, lo di...
La minoranza ha sempre ragione. (da U...
La nostra casa non è stata altro che una...
La vita di famiglia perde ogni libertà e...
Non usate la parola straniera «ideali»....
– Sognare, sognare – perché sognare?...
Strappa all'uomo medio le illusioni di c...
Tutto ciò che ho scritto è in stretta re...
Un uccello della foresta non ha bisogno...
Hilde ne Il costruttore Solness (...
Catilina è scritto di getto, ruba...
Bisogna pensare alla vita oscura inverna...
Dopo Sofocle, è l'artista che più m'è pe...
Ibsen si è ostinato a scrivere essenzial...
Sostenitore di una morale individualista...
Sul serio, Peer Gynt è magnifico, Ibsen:...

Scrivi un commento







Libro | Scrittore | Citazione
Aiutaci! Clicca qui

Donazioni BitCoin:

Aiuta ALK Libri donando Bitcoin
Sì | No