Inizio > Indice Recensioni > Recensione: Maria Stuarda di Friedrich von Schiller

"Maria Stuarda" di Friedrich von Schiller
Titolo:Maria Stuarda
Titolo originale:Maria Stuart
Autore:Friedrich von Schiller
Editore:Bibliomania.it
Tipologia del supporto:Digitale
Anno di pubblicazione:1800
Pagine:72
Lingua:Italiano
Lingua originale dell'opera:Tedesco
Genere:Tragedia teatrale
DRM:
Recensione di:Christian Michelini
Recensione vocale:Maria_Stuarda.opus, 142423 bytes
:

1133 visualizzazioni

L'autore
Friedrich von Schiller è nato in Germania, a Marbach am Neckar, nel 1759. È morto a Weimar, nel 1805.

Il suo nome originario è Johann Christoph Friedrich von Schiller.

Ecco le principali aree in cui Friedrich von Schiller si è impegnato: romanticismo.

Quest'opera teatrale di Friedrich Schiller ci propone lo scontro fra due regine: Maria ed Elisabetta.

Quest'opera teatrale di Friedrich Schiller ci propone lo scontro fra due regine: Maria ed Elisabetta, sorelle, la prima incarcerata per un omicidio che si presume abbia commesso, ma in realtà perché è cattolica in un'Inghilterra protestante, la seconda al potere, più anziana, che vive il dramma di dover condannare a morte Maria per evitare un pericolo maggiore per il suo paese.
L'opposizione tra diverse regalità ci viene presentato in modo imparziale dall'autore: due personalità entrambe proterve, Maria votata al complotto, al fanatismo, al risentimento, Elisabetta eterna indecisa, poco lungimirante, dominata da emotività irrefrenabile.
È memorabile il finale dell'opera, fra colpi di scena magistrali e una conclusione ricca di riflessione e oscurità. Ho apprezzato questo volume, pur preferendo altre opere teatrali di Schiller, in primis il "Don Carlos" e "La congiura del Fiesco a Genova". Questo libro infatti è molto più meditabondo, a tratti enigmatico, povero di azione reale (perché gli eventi avvengono spesso all'esterno della scena). Ma chi apprezza la riflessività certo riuscirà ad apprezzare a dovere quest'opera.

Consigliato a:

Consiglio questo volume a chi predilige il pensiero e la riflessione in un'opera, piuttosto che movimento e azione. Se vi è piaciuto questo volume, vi consiglio di leggere le altre opere di Schiller, oppure autori come William Shakespeare, in particolare "Amleto", "Otello", "Re Lear", "Enrico IV", ma anche Anton Pavlovič Čechov, in volumi come "Il giardino dei ciliegi" e "Il gabbiano".

I libri catalogati di Friedrich von Schiller:
Don Carlos (Don Karlos, Infant von Spanien) (1787)
I masnadieri (Die Räuber) (1781)
Il visionario (Der Geisterseher) (1789)
La congiura del Fiesco a Genova (Die Verschwörung des Fiesco zu Genua) (1783)
Maria Stuarda (Maria Stuart) (1800)
Wallenstein (1798)
Citazioni di Friedrich von Schiller:
Anche il tronco è condannato quando le r...
Io sono migliore della mia fama....
Io sono migliore della mia fama....
Breve è il dolore; la beatitudine eterna...
Neanche gli Dei possono nulla contro la...
Le grandi anime sanno soffrire tacendo....
Solo sa che sia amore chi ama senza sper...
L'arte è la mano destra della natura....
L'ambizione ha gli occhi di bronzo, che...
Ogni volta che leggo nel mio Plutarco le...

Scrivi un commento







Libro | Scrittore | Citazione

Aiutaci!