Aiutaci. Grazie.

Inizio > Indice Recensioni > Recensione: Candido ovvero l'ottimismo di Voltaire

"Candido ovvero l'ottimismo" di Voltaire
Titolo:Candido ovvero l'ottimismo
Titolo originale:Candide ou l'optimisme
Autore:Voltaire
Editore:Liber Liber
Tipologia del supporto:Digitale
Anno di pubblicazione:1759
Pagine:n.d.
Lingua:Italiano
Lingua originale dell'opera:Francese
Genere:Romanzo
Argomento:Filosofico
Licenza:Pubblico dominio
DRM:
Recensione di:Christian Michelini
Acquista:
Solo 0,99 Euro! Sostieni il sito!
Formato ePub e Adobe PDF
eBook:Leggi l'eBook
Formati disponibili:
Scarica con Retroshare:Formato: ePub
retroshare://file?name=Candido%20Ovvero%20L'Ottimismo%20-%20
Voltaire.epub&size=2433188&hash=9e332c5244c6ba0b801f4b715332
a815d3e14911


Recensione vocale: Candido.opus, 196495 bytes
Audiolibro: Ascolta l'audiolibro

(Anteprima, 24 kbit)

:

7159 visualizzazioni

Aggiungi ebook alla tua biblioteca
L'autore
Voltaire è nato in Francia, a Parigi, nel 1694. Morì a Parigi, nel 1778.

Il suo nome originario è François Marie Arouet.

Si è dedicato principalmente a queste aree: illuminismo.

Questo celebre romanzo di Voltaire contiene una forte critica sociale verso l'epoca in cui l'autore viveva.

Questo celebre romanzo di Voltaire contiene una forte critica sociale verso l'epoca in cui l'autore viveva. Narra la storia di Candido, giovane che attraversa innumerevoli peripezie nel corso della vita, ma avendo sempre in mente la frase che il suo educatore Pangloss disse prima che iniziassero le scorribande dei bulgari e l'abbandono del suolo natio: "questo mondo è l'ottimo dei mondi possibili", e tutto è per il meglio nel migliore dei mondi possibili. Ma la realtà sarà ben diversa: pene corporali, assassinii, ruberie, stupri, torture, corruzione, schiavitù. Non si salvano dalla malvagità né mussulmani, né cristiani, né bassi briganti né alte cariche pubbliche. E continuamente, dopo la dispersione dei protagonisti, ecco che, in condizioni sempre diverse e assurde, Pangloss e il discepolo si rincontrano, e il primo spiega al secondo che questo è sempre il migliore dei mondi possibili, non importa se mentre lo dice ha i segni della tortura sul corpo, le bruciature di un incendio doloso, le abrasioni di una corda per impiccagione sul collo. Esiste però un porto franco per l'umanità, l'Eldorado, antica dimora degli Incas dove ora vive un popolo pacifico, dove le strade sono lastricate d'oro e diamanti, dove vige la cordialità, dove sono ben accetti gli ospiti, dove si è comprensivi e tolleranti: peccato che questo luogo sia irraggiungibile, e Candido vi riesca a giungere solo per una irripetibile opportunità della fortuna.
Questo romanzo merita tutta la fama che lo ha circondato: intenso, graffiante, saggio, mantiene anche a secoli di distanza tutta la sua portata di innovazione narrativa. È un romanzo che può anche essere definito filosofico, ma non è mai pesante né uggioso, anzi è divertente, umoristico e fortemente ironico.

PAGELLA
Scorrevolezza:8.5
Valore artistico:9
Contenuti:9
Globale:9

Consigliato a:

Tutti gli appassionati di grande letteratura dovrebbero leggere quest'opera. Se vi piace questo autore, vi consiglio di leggere altre sue opere, come "Micromega", "Zadig o il destino. Storia orientale" e il "Dizionario filosofico".
Se cercate altri autori che abbiano saputo trasporre nelle loro opere di prosa la saggezza della filosofia, vi consiglio Lev Nikolaevič Tolstoj, soprattutto in "Guerra e pace", Robert Musil ne "L'uomo senza qualità", e Jean-Paul Sartre in "La nausea".

Nota: L'edizione di cui potete vedere le immagini è in francese, ma la versione che ho potuto leggere in italiano è quella edita in digitale da Liber Liber per il progetto Manuzio.


Frontespizio dell'edizione
originale in francese del 1759.

Un'illustrazione tratta dal
capitolo 19 dell'edizione in
francese.
Incipit del libro Candido ovvero l'ottimismo di Voltaire:

Lingua originale (Francese)

Il y avait en Westphalie, dans le château de M. le baron de Thunder-ten-tronckh, un jeune garçon à qui la nature avait donné les moeurs les plus douces. Sa physionomie annonçait son âme. Il avait le jugement assez droit, avec l'esprit le plus simple; c'est, je crois, pour cette raison qu'on le nommait Candide. Les anciens domestiques de la maison soupçonnaient qu'il était fils de la soeur de monsieur le baron et d'un bon et honnête gentilhomme du voisinage, que cette demoiselle ne voulut jamais épouser parce qu'il n'avait pu prouver que soixante et onze quartiers, et que le reste de son arbre généalogique avait été perdu par l'injure du temps.

[...]

Traduzione in italiano

Era nella Vesfalia, nel castello del baron di Thunder-ten-tronckh, un giovinetto che aveva avuto dalla natura i più dolci costumi. Se gli leggeva il cuore nel volto. Univa egli a un giudizio molto assestato una gran semplicità di cuore, per la qual cosa, cred'io, chiamavanlo Candido. I vecchi servitori di casa avean de' sospetti ch'ei fosse figliuolo della sorella del signor barone, e d'un buon gentiluomo e da bene di quel contorno, che questa signora non volle mai indursi a sposare perché non aveva egli potuto provare più di settantun quarti di nobiltà, il resto del suo albero genealogico essendo perito per l'ingiuria de' tempi.


[...]
Personaggi e concetti creati da Voltaire:
Candido (Personaggio, dal libro Candido ovvero l'ottimismo)
Cunegonda (Personaggio, dal libro Candido ovvero l'ottimismo)
Pangloss (Personaggio, dal libro Candido ovvero l'ottimismo)
Panglossismo (Concetto, dal libro Candido ovvero l'ottimismo)
Audiolibri di:Voltaire
Candido ovvero l'ottimismo
Romanzo
Audiolibro del divertente romanzo filosofico "Candido ovvero l'ottimismo" di Voltaire.
I libri catalogati di Voltaire:
Candide ou l'optimisme (1759)
Candido
Candido ovvero l'ottimismo (Candide ou l'optimisme) (1759)
Candido Ovvero L'Ottimismo
Dizionario filosofico (Dictionnaire philosophique) (1764)
Dizionario filosofico
Il faut prendre parti, ou le principe d'action
Il filosofo ignorante (Le Philosophe ignorant) (1766)
L'ingenuo (L'Ingénu) (1767)
L'Ingenuo
La Pulcella d'Orléans (La Pucelle d'Orléans) (1899)
Le sottisier
Lettere filosofiche
Micromega (Micromégas) (1752)
Micromega
Micromegas
Sulla tolleranza
Trattato di Metafisica
Trattato sulla tolleranza (Traité sur la tolérance) (1763)
Trattato sulla tolleranza
Citazioni di Voltaire:
Un proverbio saggio non prova niente....
L’uomo non è generato per la tranquillit...
Ai vivi si devono dei riguardi, ai morti...
Alla corte, figliolo, l'arte più necessa...
Aime la vérité, mais pardonne à l'erreur...
C'è chi in seconda fila brilla e in prim...
Dichiariamolo apertamente noi che non si...
C'est du Nord aujourd'hui que nous vient...
[Marivaux...
Et voila justement comme on écrit l'hist...

Scrivi un commento







Libro | Scrittore | Citazione

Aiutaci!