Ti diamo tanti contenuti. Senza pubblicità. Senza spiarti. Dai una mano. Grazie.

Home > Indice Recensioni > Recensione: Ulisse di James Joyce

"Ulisse" di James Joyce
Titolo: Ulisse
Titolo originale: Ulysses
Autore: James Joyce
Editore: Arnoldo Mondadori Editore
Tipologia del supporto: Cartaceo
Anno di pubblicazione: 1921
Pagine: 1278
Lingua: Italiano
Lingua originale dell'opera: Inglese
Genere: Romanzo
DRM:
Recensione di: Christian Michelini
:

3775 visualizzazioni

L'autore
James Joyce nacque in Irlanda, a Dublino, nel 1882. È morto a Zurigo, nel 1941.

Il suo nome originale è James Augustine Aloysius Joyce.

Pensare di descrivere anche solo poche tematiche di questo vastissimo romanzo di James Joyce in poche migliaia di caratteri è un'impresa impossibile.

Pensare di descrivere anche solo poche tematiche di questo vastissimo romanzo di James Joyce in poche migliaia di caratteri è un'impresa impossibile, dato l'immenso valore dell'opera. L'"Ulisse" nasce come evoluzione dei temi che furono trasposti in "Gente di Dublino", nel "Ritratto dell'artista da giovane" e in "Stephen Hero". È un romanzo di critica verso l'"emiplagia o paralisi" che colpisce
l'Irlanda, è una ricerca costante e sofisticata di una lingua viva e pienamente artistica, scevra dall'entropica degradazione del linguaggio comune.
Uno degli aspetti che più colpisce di questa complessa opera è la sua suddivisione in diciotto parti, ognuna caratterizzata da proprie peculiarità semantiche e sintattiche: James Joyce riflette sulla vita e sulla morte, sull'adulterio, sull'Arte, su Shakespeare, sulla religione, sugli affetti familiari, su una società statica e perbenista; l'autore è in grado di riprodurre con somma maestria stili eminentemente diversi, a partire da varie connotazioni giornalistiche, passando attraverso strutture puramente dialogiche, come in una rappresentazione teatrale, attraverso il "flusso di coscienza", vera invenzione strepitosa dell'autore, oppure consolidandosi in un arido e descrittivo linguaggio scientifico nelle sue diverse sfumature, o ancora in un'ampollosa prosa religiosa, fino ad arrivare alla completa imitazione (e parodia) dei modi di scrivere dei più importanti autori della letteratura inglese.
"Ulisse" è un'opera vasta e difficile, ma è anche un'opera sublime, splendida e raffinata, che esprime al meglio la dote letteraria di James Joyce.
Questo celebre volume fu più volte accusato, di volta in volta, di pornografia, di aridità, di tedioso virtuosismo, di spietata critica, di irreligiosità: ma quello che appare ad un lettore moderno è forse il lato più vero di quest'opera, costituito da raffinatezza verbale e propositiva. L'"Ulisse" è il supremo sforzo di un uomo per concepire la massima forma di Arte, in un corpus narrativo autocostituente e statuario: James Joyce riesce là dove la maggioranza degli autori falliscono, e ci propone l'essenza atemporale e duratura dell'estetica e della Bellezza intellettuale.

PAGELLA
Scorrevolezza: 7
Valore artistico: 10
Contenuti: 10
Globale: 10

Consigliato a:

Consiglio questo romanzo alle persone che ricercano una forma di letteratura superiore, anche se complessa.
Chi vuole leggere altri grandi capolavori del Novecento, dovrebbe orientarsi verso Marcel Proust e la sua celebre opera "Alla ricerca del tempo perduto", oppure verso i mirabili romanzi e racconti di Franz Kafka: "La metamorfosi", "Il processo", "Il castello", "America".
Altri massimi autori del secolo passato sono Robert Musil, in particolare ne "L'uomo senza qualità", oppure Thomas Mann, con "La montagna incantata" e "La morte a Venezia".

Incipit del libro Ulisse di James Joyce:

Solenne e paffuto, Buck Mulligan comparve dall'alto delle scale, portando un bacile di schiuma su cui erano posati in croce uno specchio e un rasoio. Una vestaglia gialla, discinta, gli levitava delicatamente dietro, al soffio della mite aria mattutina. Levò alto il bacile e intronò:

– Introibo ad altare Dei.

Fermatosi, scrutò la buia scala a chiocciola e chiamò berciando:

– Vieni su, Kinch! Vieni su, pauroso gesuita.


[...]
Personaggi e concetti creati da James Joyce:
Leopold Bloom (Personaggio, dal libro Ulisse)
Molly Bloom (Personaggio, dal libro Ulisse)
Stephen Dedalus (Personaggio, dal libro Ulisse)
Ellen Higgins (Personaggio, dal libro Ulisse)
Lunita Laredo (Personaggio, dal libro Ulisse)
Major Tweedy (Personaggio, dal libro Ulisse)
Rudolf Virág (Personaggio, dal libro Ulisse)
I libri catalogati di James Joyce:
Chamber Music (1907)
Gente di Dublino (Dubliners) (1906)
Gente di Dublino (Dubliners) (1906)
Gente di dublino
Musica da camera
Racconti e romanzi (1974)
Ritratto dell'artista da giovane (A Portrait of the Artist as a Young Man) (1914)
Stephen Hero (1944)
Ulisse (Ulysses) (1921)
Ulisse
Citazioni di James Joyce:
Aggrappati all’ora, al qui che il futuro... [leggi]
E l’anima gli svanì lenta mentre udiva l... [leggi]
Fummo solo fedeli alle cause perse. Il s... [leggi]
Il passato è distrutto nel presente e il... [leggi]
Chi ruba al povero presta al signore.... [leggi]
La donna è spesso il punto debole del ma... [leggi]
Se ho scelto Dublino per scena è perché... [leggi]
Cristoforo Colombo, come tutti sanno, è... [leggi]
Donne: non le vedi mai sedersi su una pa... [leggi]
Fragilità, il tuo nome è matrimonio.... [leggi]
L'unica cosa che mi interessa è lo stile... [leggi]
La paternità, in quanto generazione cosc... [leggi]
Qual è l'età dell'anima umana? Come essa... [leggi]
Quando hai una cosa, questa può esserti... [leggi]
Un uomo di genio non commette errori: i... [leggi]
Ma il mio corpo era come un'arpa e le pa... [leggi]
Derevaun seraun! Derevaun seraun! [Es... [leggi]
I pensieri mi scappavano via. Gli impegn... [leggi]
Lei era un po' ordinaria- ogni tanto sba... [leggi]
Moriva dal desiderio di salire in cielo... [leggi]
Attendeva paziente, quasi allegra, senza... [leggi]
Osservò la scena e pensò alla vita- e co... [leggi]
Convennero di interrompere i loro rappor... [leggi]
Era stata evidentemente incapace di vive... [leggi]
Mentre sedeva lì, rivivendo la sua vita... [leggi]
Sembrava che un unico essere umano l'ave... [leggi]
Un'ondata di gioia ancora più tenera gli... [leggi]
Un picchiettare sommesso sui vetri lo fe... [leggi]
Bloom: [...] Libero denaro, libero amore... [leggi]
"Come noi [...] intessiamo e disintessia... [leggi]
Dio fece il cibo, ma certo il diavolo fe... [leggi]
Ognuno ha i suoi gusti, come disse Morri... [leggi]
Quattrini e cretini non si fanno compagn... [leggi]
Si può passar sopra a un morso di lupo,... [leggi]
Uomo affamato, uomo arrabbiato.... [leggi]
La storia, disse Stephen, è un incubo da... [leggi]
Sta nello spazio ciò a cui nel tempo dev... [leggi]
Cercare adagio, umilmente, costantemente... [leggi]
I sentimenti eccitati dall'arte falsa so... [leggi]
La storia, disse, è un incubo dal quale... [leggi]
Quando un'anima nasce in questo paese le... [leggi]
In quell'ora che ogni cosa ha quiete, O... [leggi]
Stare vorrei in quel dolce seno (Quanto... [leggi]
Amore è misero se il suo amore è assente... [leggi]
Vento nunziale soffia Perché amore è co... [leggi]
La sua mano sta Sotto il morbido seno r... [leggi]
Fossi pure il tuo Mitridate Assuefatto... [leggi]
Cristoforo Colombo, come ognuno sa, è ve... [leggi]
La donna è spesso il punto debole del ma... [leggi]
Non vi è eresia, né filosofia, tanto abo... [leggi]
Se ho scelto Dublino per scena è perché... [leggi]
Ma il mio corpo era come un'arpa e le pa... [leggi]
Derevaun seraun! Derevaun seraun! ... [leggi]
I pensieri mi scappavano via. Gli impegn... [leggi]
Lei era un po' ordinaria – ogni tanto sb... [leggi]
Moriva dal desiderio di salire in cielo... [leggi]
Attendeva paziente, quasi allegra, senza... [leggi]
Osservò la scena e pensò alla vita – e c... [leggi]
Convennero di interrompere i loro rappor... [leggi]
Era stata evidentemente incapace di vive... [leggi]
Mentre sedeva lì, rivivendo la sua vita... [leggi]
Sembrava che un unico essere umano l'ave... [leggi]
Un'ondata di gioia ancora più tenera gli... [leggi]
Un picchiettare sommesso sui vetri lo fe... [leggi]
Bloom: [...] Libero denaro, libero amore... [leggi]
"Come noi […] intessiamo e disintessiamo... [leggi]
Dio fece il cibo, ma certo il diavolo fe... [leggi]
Ognuno ha i suoi gusti, come disse Morri... [leggi]
Quattrini e cretini non si fanno compagn... [leggi]
Si può passar sopra a un morso di lupo,... [leggi]
Uomo affamato, uomo arrabbiato.... [leggi]
La storia, disse Stephen, è un incubo da... [leggi]
Chi ruba al povero presta al signore.... [leggi]
Sta nello spazio ciò a cui nel tempo dev... [leggi]
Fragilità, il tuo nome è matrimonio. (20... [leggi]
Un uomo di genio non commette sbagli. I... [leggi]
La paternità, nel senso dell'atto coscie... [leggi]
Ci sono passi nell'Ulisse che si possono... [leggi]
Ulisse va visto come l'ultimo dei capola... [leggi]
Cercare adagio, umilmente, costantemente... [leggi]
I sentimenti eccitati dall'arte falsa so... [leggi]
La storia, disse, è un incubo dal quale... [leggi]
Quando un'anima nasce in questo paese le... [leggi]
In quell'ora che ogni cosa ha quiete,... [leggi]
Stare vorrei in quel dolce seno(Q... [leggi]
Amore è misero se il suo amore è asse... [leggi]
Vento nunziale soffiaPerché amore... [leggi]
La sua mano staSotto il morbido s... [leggi]
Fossi pure il tuo MitridateAssuef... [leggi]
Joyce non procede da Henry James ma dire... [leggi]
Non ci sono stati successori di Joyce ne... [leggi]
Un uomo (Joyce) che ha creato tre capola... [leggi]

Scrivi un commento







Libro | Scrittore | Citazione
Aiutaci! Clicca qui

Donazioni BitCoin:

Aiuta ALK Libri donando Bitcoin
Sì | No