Aiutaci. Grazie.

Inizio > Indice Recensioni > Scheda: L'Educazione Sentimentale di Gustave Flaubert

"L'Educazione Sentimentale" di Gustave Flaubert
Titolo:L'Educazione Sentimentale
Autore:Gustave Flaubert
Tipologia del supporto:Digitale
Lingua:Italiano
Genere:Non definito
DRM:Non definito
Pubblicato il:2013-03-23
:

935 visualizzazioni

L'autore
Gustave Flaubert nacque in Francia, a Rouen, nel 1821. Morì a Croisset, nel 1880.

Nella sua vita si è dedicato a queste aree: realismo.

"L'Educazione Sentimentale" è un libro di Gustave Flaubert.

Questa edizione in italiano è pubblicata da un editore non definito.

Incipit del libro L'Educazione Sentimentale di Gustave Flaubert:




L’Educazione Sentimentale





PARTE PRIMA

Page 2

I (Torna all’indice)

Il 15 settembre 1840, verso le sei del mattino, il Ville-de-Montereau , sul punto di partire, lanciava grosse spire di fumo davanti al quai Saint-Bernard.

Arrivava gente trafelata; barili, rotoli di corda, cesti di biancheria ingombravano il passaggio; i marinai non davan retta a nessuno; urti, spintoni; i bagagli venivano issati a bordo fra i due tamburi e il baccano si scioglieva nel fischio vago e denso dei vapore che sprigionandosi tra fogli di lamiera avvolgeva tutto in una nube biancastra mentre la campana, a prua, non smetteva di rintoccare.

Finalmente la nave partì; e le due rive cominciarono a svolgersi come due larghi nastri trascinando via la loro processione di magazzini, fabbriche, cantieri.

Un giovane di diciott’anni, con i capelli lunghi, se ne stava immobile vicino al timone tenendo un album sotto il braccio.

Guardava passare, nella nebbia, campanili e palazzi di cui non sapeva il nome; a un tratto, con un’ultima occhiata, abbracciò l’Île Saint-Louis, la Cité, Notre-Dame; poi, mentre Parigi scompariva rapidamente, si lasciò sfuggire un gran sospiro.

Superati da poco gli esami di baccelliere, Federico Moreau stava tornando a Nogent-sur-Seine dove gli sarebbe toccato di languire per due mesi prima d’abbordare le pandette. Sua madre l’aveva spedito a Le Havre, con i soldi contati, per far visita a uno zio dal quale sperava che il figlio potesse ereditare. Federico n’era tornato soltanto il giorno prima, e si rammaricava che non gli fosse riuscito -

rincasando per la via più lunga - di fermarsi un po’ nella capitale.

La confusione diminuiva, tutti i passeggeri s’erano sistemati; qualcuno si scaldava stando in piedi vicino alla macchina mentre la ciminiera buttava su, a intervalli precisi, il suo pennacchio nero con una specie di rantolo. Piccole gocce di rugiada imperlavano gli ottoni; il ponte sussultava d’una continua leggera vibrazione interna e le ruote, girando, battevano rapide l’acqua.

Le rive del fiume, ora, eran sabbiose. S’incontravano, lungo il percorso, carichi di legname che al rimescolio delle onde si mettevano a ondeggiare; o, seduto in una barca a remi, un uomo intento alla pesca; poi le nebbie vaganti si sciolsero, e venne fuori il sole; la collina che seguiva da destra il corso della Senna s’appiattì a poco a poco mentre un’altra, più vicina, prendeva forma sulla riva opposta.

Gli alberi che le facevan corona circondavano case basse coi tetti all’italiana, giardini in declivio cintati da muri nuovi, cancellate di ferro, distese d’erba, serre, vasi di gerani posati a distanze regolari su


[...]
Personaggi e concetti creati da Gustave Flaubert:
Rodolphe Boulanger (Personaggio, dal libro Madame Bovary)
Bouvard (Personaggio, dal libro Bouvard e Pécuchet)
Charles Bovary (Personaggio, dal libro Madame Bovary)
Léon Dupuis (Personaggio, dal libro Madame Bovary)
Madame Bovary (Personaggio, dal libro Madame Bovary)
Pécuchet (Personaggio, dal libro Bouvard e Pécuchet)
Audiolibri di:Gustave Flaubert
Madame Bovary
Romanzo
Audiolibro del celebre romanzo "Madame Bovary" di Gustave Flaubert.
I libri catalogati di Gustave Flaubert:
Bouvard e Pécuchet (Bouvard et Pécuchet) (1881)
Bouvard e Pécuchet
Dizionario dei luoghi comuni
Dizionario dei Luoghi Comuni - Catalogo delle Idee Chic (Le Dictionnaire des idées reçues) (1911)
Dizionario delle idee correnti
L'educazione sentimentale (L’Éducation sentimentale, histoire d’un jeune homme) (1869)
L'Educazione Sentimentale
La tentazione di sant'Antonio (La tentation de saint Antoine) (1874)
Madame Bovary (1855)
Madame Bovary (1855)
Madame Bovary
Memorie di un pazzo
Salambò (Salammbô) (1862)
Salammbô
Tre racconti (Un cuore semplice, La leggenda di San Giuliano Ospitaliere, Erodiade) (Trois contes (Un cœur simple, La Légende de Saint Julien l'Hospitalier, Hérodias)) (1877)
Citazioni di Gustave Flaubert:
Per certi uomini l'azione è tanto più im...
Iside: “Anubi, custode delle ombre, non...
Visto che non possiamo tirar giù il sole...
L'arte, in certe circostanze, scuote gli...
L'artista deve fare in modo che la poste...
Non c'è nulla di così umiliante come ved...
Non bisogna toccare gli idoli, la doratu...
"Ci risiamo sempre i doveri. Parole del...
VOLTAIRE....
«Io ho una religione» rispose il farmaci...

Scrivi un commento







Libro | Scrittore | Citazione

Aiutaci!