Inizio > Indice Recensioni > Recensione: Vittoria - Una storia delle isole di Joseph Conrad

"Vittoria - Una storia delle isole" di Joseph Conrad
Titolo:Vittoria - Una storia delle isole
Titolo originale:Victory
Autore:Joseph Conrad
Editore:Bibliomania.it
Tipologia del supporto:Digitale
Anno di pubblicazione:1915
Pagine:133
Lingua:Italiano
Lingua originale dell'opera:Inglese
Genere:Romanzo
Argomento:Avventura
DRM:
Recensione di:Christian Michelini
Recensione vocale:Vittoria.opus, 256839 bytes
:

2419 visualizzazioni

L'autore
Joseph Conrad nacque nel Regno Unito, a Berdicev, nel 1857. È morto a Bishopsbourne, nel 1924.

La nazione di origine di Joseph Conrad è la Polonia.
Il suo nome originario è Józef Teodor Nałęcz Konrad Korzeniowski.

Se amate l'avventura e i paesaggi tropicali, vi affascinerà questo romanzo che narra le vicende di un nobile scandinavo alla ricerca della serenità e dell'amore.

In questo romanzo si parla della vita di un nobile scandinavo che, abbandonate le terre natali alla ricerca di un suo stile di vita, si stabilisce nelle Indie orientali, vivendo spesso in un'isola deserta, con pochissimi contatti con i marinai e gli abitanti del luogo. Una vita di solitudine, di autoreclusione nel silenzio di terre incontaminate, che verrà però interrotta in modo inconsueto, in uno dei pochi soggiorni del protagonista, Heyst, nelle cittadine portuali della zona, dove incontra un vecchio commerciante di beni con gli indigeni che, dopo aver beneficato la popolazione apportando beni di prima necessità senza poterne avere nulla in cambio, si ritrova ora senza un soldo per pagare le tasse doganali, con la minaccia che gli venga sequestrata la sua imbarcazione. In suo soccorso viene Heyst, pagando la piccola ma decisiva somma al posto suo: ne nasce un rapporto nuovo in cui il povero commerciante vede in Heyst un salvatore, addirittura un angelo inviatogli dal cielo; sarà un rapporto di dipendenza, in cui Heyst cercherà di liberare il suo amico da questa reverente adorazione; ma non ci riuscirà fino alla morte del suo beneficato. Heyst verrà creduto un approfittatore, in un totale stravolgimento di vedute perpetrato da Schomberg, un albergatore della zona che già odia l'indipendente viaggiatore, e che poi si ritrova veramente furioso quando Heyst riesce a fuggire insieme ad una suonatrice ambulante che viene ad allietare le serate della sua taverna, privandolo delle sue mire di conquista amorosa. I due fuggitivi si rifugiano su un'isola deserta, ma non saranno al riparo dalle ire dell'albergatore, che scatenerà contro di loro un gruppo di tre malfattori e assassini che avevano fatto dell'albergo di Schomberg la loro base.
La storia di un uomo dall'esistenza indipendente e sui generis viene inscenata da Joseph Conrad in questo lungo romanzo, che è anche un'opera che rappresenta la ricerca di una serenità interiore, una serenità sempre impossibile da raggiungere pur nella solitudine dell'eremitaggio. I caratteri dei personaggi, accuratamente selezionati dall'autore, ben contribuiscono alla riuscita di questo lavoro: a volte caricaturali, a volte esorbitanti nelle loro caratterizzazioni di pertinace accomodamento nel loro ruolo, riescono a carpire l'attenzione del lettore con avvincente fascino.
Questa è una storia lunga, che potrebbe apparire solo un banale racconto di avventura; ma non lo è, o almeno non è solo questo: è un romanzo di ricerca interiore, di contrapposizioni caratteriali, di malevolenza e amore disinteressato; in ultimo, è un'opera dove obiettivi ideali e drammatica realtà si avversano incessantemente alla luce di una natura incontaminata e di una umanità corrotta da torbidi desideri.

PAGELLA
Scorrevolezza:8
Valore artistico:7
Contenuti:7
Globale:7

Consigliato a:

Consiglio quest'opera alle persone che vogliono conoscere meglio questo grande autore del secolo passato. Se non lo avete ancora fatto, vi consiglio di leggere gli altri grandi romanzi di Joseph Conrad: "Cuore di tenebra" - di cui potete ascoltare anche l'audiolibro - "Tifone", "La linea d'ombra", "Al limite estremo" solo per citare alcuni titoli celebri.
Se vi piace la letteratura avventurosa, vi posso consigliare Emilio Salgari, in opere spensierate come "I misteri della giungla nera" e "I pirati della Malesia", Robert Louis Stevenson nel bellissimo "L'isola del tesoro" e Mark Twain in opere mirabili come "Le avventure di Tom Sawyer" e "Le avventure di Huckleberry Finn".

Audiolibri di:Joseph Conrad
Cuore di tenebra
Romanzo
Audiolibro del romanzo "Cuore di tenebra" di Joseph Conrad.
I libri catalogati di Joseph Conrad:
Agli occhi dell'Occidente
Al limite estremo (The End of the Tether) (1902)
Al Limite Estremo
Cuore di tenebra (Heart of darkness) (1902)
Cuore Di Tenebra
Freya delle Sette Isole
Gioventù
I duellanti
Il compagno segreto
Il duello - Il compagno segreto (The Duel - A Military Tale | The Secret Sharer) (1908;1909)
Il duello - Racconto militare (The duel - A military tale) (1908)
Il negro del Narciso
Il nero del «Narciso»
Il piantatore di Malata
Il pirata
L'agente segreto
L'agente segreto semplice storia
La follia di Almayer (Almayer's Folly) (1895)
La Follia Di Almayer
La linea d'ombra (The Shadow Line) (1917)
Citazioni di Joseph Conrad:
A tutti coloro che nella prima gioventù...
Tradire? Parola grossa. Che significa tr...
Possiamo sopportare certi colpi morali p...
La vita non è che un succedersi di giorn...
Ciò che ci salva è l’efficienza, o megli...
La mente dell’uomo è capace di tutto per...
Conoscete il tormento di una fame accumu...
Anche un’estrema sofferenza può avere un...
Con i vostri solidi pavimenti sotto i pi...
Il mare non è mai stato amico dell'uomo....

Scrivi un commento







Libro | Scrittore | Citazione

Aiutaci!