Inizio > Indice Recensioni > Recensione: La prosivendola di Daniel Pennac

"La prosivendola" di Daniel Pennac
Titolo:La prosivendola
Titolo originale:La petite marchande de prose
Autore:Daniel Pennac
Editore:Giangiacomo Feltrinelli Editore
Tipologia del supporto:Cartaceo
Anno di pubblicazione:1990
Pagine:302
Lingua:Italiano
Lingua originale dell'opera:Francese
Genere:Romanzo
Licenza:Copyright (Diritti riservati)
DRM:
Recensione di:Christian Michelini
Recensione vocale:La_prosivendola.opus, 144420 bytes
:

1530 visualizzazioni

L'autore
Daniel Pennac è nato in Francia, a Casablanca, nel 1944.

Il suo nome originario è Daniel Pennacchioni.

L'antieroe per eccellenza di fronte ad uno strano contratto editoriale... cosa accadrà?

Questo è il terzo volume della saga di Benjamin Malaussène. Qui l'antieroe per eccellenza è alle prese con la sua carriera letteraria. Dopo essere entrato alle dipendenze della regina Zabo, la direttrice di una famosa casa editrice, nelle ben note vesti di capro espiatorio, Malaussène è scritturato per una parte ancora più difficile: rappresentare pubblicamente un autore che nessuno ha mai visto ma che è così celebre da aver venduto milioni di copie in tutto il mondo. Cosa potrà mai avere a che fare questo con il primo grande amore di Clara, sorella di Benjamin, e con il comportamento sprezzante di un ministro?
La storia è gestita superbamente nell'intreccio narrativo, con colpi di scena, variazioni e reinnesti di trame parallele. Il povero Benjamin è trattato ancora peggio di quanto non era accaduto nei volumi precedenti, sballottato fra avventure ai limiti dell'incredibile.
Personalmente ho apprezzato meno questo volume rispetto ai due predecessori, e questo perché, nel tentativo di appassionare maggiormente il lettore proponendo contenuti nuovi e inediti, Pennac ha esasperato la storia rendendola veramente sempre più incredibile, con colpi di scena sì ben realizzati, ma che rasentano un gusto particolare per gli effetti speciali che mi pare meno interessante. È insomma la storia, così superlativa (in tutti i sensi purtroppo), che lascia poco spazio a una ricostruzione dei pensieri e delle idee, e l'autore scade, qualche volta, in una semplicità di vedute troppo scontata (sempre dal mio punto di vista, sia ben inteso): mi riferisco in particolare ai commenti di Benjamin (che è per molti tratti l'alter ego di Pennac) a proposito dello scoop giornalistico a tutti i costi.
In ogni caso, la narrazione procede spedita, e se cercate avventura, mistero e ironia, non ne rimarrete certo delusi.

PAGELLA
Scorrevolezza:8.5
Valore artistico:6.5
Contenuti:7
Globale:7

Consigliato a:

Consiglio questo volume a chi ha già letto i due predecessori scritti da Daniel Pennac: "Il paradiso degli orchi" e "La fata carabina". Se avete letto il volume oggetto di questa recensione, e vi è piaciuto, sarete felici sapendo che le storie non si fermano, ma continuano anzi in "Signor Malaussène" e "Ultime notizie dalla famiglia".
Una lettura che vi consiglio, sempre di Daniel Pennac, è "Come un romanzo", un saggio molto interessante sulla lettura, i giovani e il saper leggere.

Incipit del libro La prosivendola di Daniel Pennac:

Prima c'è stata quella frase che mi ha attraversato la mente: "''La morte è un processo rettilineo''". Il genere di dichiarazione poco sfumata che uno si aspetta piuttosto di trovare in inglese: "''Death is a straight on process''"... o giù di lì.


[...]
I libri catalogati di Daniel Pennac:
Abbaiare Stanca
Come un romanzo (Comme un roman) (1992)
Come Un Romanzo
Diario di scuola
Ecco la storia
Il paradiso degli orchi (Au Bonheur des Ogres) (1985)
Il paradiso degli orchi
L'occhio Del Lupo
La fata carabina (La fée carabine) (1987)
La lunga notte del dottor Galvan
La passione secondo Therese
La prosivendola (La petite marchande de prose) (1990)
La Prosivendola
Signor Malaussène (Monsieur Malaussène) (1995)
Signori Bambini
Ultime notizie dalla famiglia (Monsieur Malassène au Théâtre des Chrétiens et des Maures) (1996)
Ultime Notizie Dalla Famiglia
Citazioni di Daniel Pennac:
A nascere sono bravi tutti... Persino i...
Di fronte alla cattiveria e al grottesco...
È proprio quando si crede che sia tutto...
La verità non è qualcosa di dovuto. La v...
Tornando a casa progettate un bel giallo...
Abbaiare stanca. La forza non conta nien...
Il problema con la vita è che, anche qua...
A forza di riflettere, si finisce per ar...
Che dei libri possano sconvolgere a tal...
Così procedono i nostri discorsi, eterna...

Scrivi un commento







Libro | Scrittore | Citazione

Aiutaci!