Inizio > Indice Recensioni > Recensione: Gli amori di Zelinda e Lindoro di Carlo Goldoni

"Gli amori di Zelinda e Lindoro" di Carlo Goldoni
Titolo:Gli amori di Zelinda e Lindoro
Titolo originale:Gli amori di Zelinda e Lindoro
Autore:Carlo Goldoni
Editore:Liber Liber
Tipologia del supporto:Digitale
Pagine:n.d.
Lingua:Italiano
Lingua originale dell'opera:Italiano
Genere:Opera teatrale
Licenza:Pubblico dominio
DRM:
Recensione di:Christian Michelini
Recensione vocale:Gli_amori_di_Zelinda_e_Lindoro.opus, 140289 bytes
:

1115 visualizzazioni

L'autore
Carlo Goldoni è nato in Italia, a Venezia, nel 1707. È morto a Parigi, nel 1793.

Cosa c'entra la teoria del Caos con Carlo Goldoni? Scopritelo con questa recensione.

Questa opera di Carlo Goldoni è meno umoristica rispetto ad altre del grande commediografo italiano. In essa infatti traspaiono più tematiche di amore e rapporti interpersonali che, intrecciandosi, interagiscono portando ad esiti imprevisti.
Quest'opera è capace di far riflettere su un aspetto importante della vita, che per certi versi si ricollega addirittura alla teoria del Caos (la teoria della "farfalla che sbatte le ali a New York e genera un terremoto a Tokyo"). Partendo da una situazione di comprensione e stabilità, l'abbrivio al corruzione di questo appagante immobilismo viene dato da un servo che, per fini personali, inizia a mentire ai suoi padroni, agli altri servitori, alla donna che ama e che vuole strappare al suo innamorato. Questo elemento perturbatore non solo determina una netta variazione quantitativa e qualitativa degli eventi, ma è l'incipit di una serie di sventure, dissapori, incomprensioni: insomma l'iniziatore di una catena di eventi che avrà ripercussioni incredibili e determinanti.
Questo aspetto di rottura della parità, di turbamento dell'equilibrio precostituito, sia per come è presentato agli spettatori (e ai lettori), sia per come è sviluppato nell'intreccio e nell'epilogo, rendono quest'opera veramente innovativa e affascinante, meritoria di esser letta da ogni appassionato di grandi rappresentazioni sceniche.

PAGELLA
Scorrevolezza:8
Valore artistico:8
Contenuti:8.5
Globale:8.5

Consigliato a:

Se vi piace leggere opere teatrali non solo ben realizzate, ma anche piene di contenuti originali in senso intellettuale, questo libro vi piacerà per il suo carattere enigmatico e quasi anticipatore di una certa modernità di vedute.
Altre letture consigliate nel campo teatrale sono, oltre al qui presente Carlo Goldoni, Luigi Pirandello, in opere come "Così è se vi pare", William Shakespeare, ad esempio in "Come vi piace" e "Le allegre comari di Windsor", Edmond Rostand, in "Cyrano di Bergerac", Molière, in "Il Tartuffo ovvero l'impostore", "L'avaro", "La scuola dei mariti" e "La scuola delle mogli".

I libri catalogati di Carlo Goldoni:
Amor contadino
Amor fa l'uomo cieco
Amore in caricatura
Arcifanfano re dei matti
Aristide
Bertoldo Bertoldino e Cacasenno
Buovo D'Antona
Chi la fa l'aspetta
Commedie
De gustibus non est disputandum
Filosofia ed amore
Gl'innamorati
Gli amanti timidi
Gli amori di Zelinda e Lindoro
Gli Innamorati (Gli innamorati)
Gli uccellatori
I bagni di Abano
I due gemelli veneziani
I malcontenti
I mercatanti
Citazioni di Carlo Goldoni:
Come l'appetito rende saporite le vivand...
Era di notte e non ci si vedea,P...
Ero avvocato; ero stato presentato al tr...
[...] finalmente arrivammo a Udine, che...
Il mondo è un bel libro, ma poco serve a...
Io non sapea quasi cosa mi fare nel terz...
La gola è un vizio che non finisce mai,...
Le bugìe sono per natura così feconde, c...
Oh bella! Ghe n'è tanti che cerca un pad...
[NDR|Sulle bugie] Spiritos...

Scrivi un commento







Libro | Scrittore | Citazione

Aiutaci!