Inizio > Indice Recensioni > Recensione: Senso unico di Laura Schiavini

"Senso unico" di Laura Schiavini
Titolo:Senso unico
Titolo originale:Senso unico
Autore:Laura Schiavini
Editore:Liber Liber
Tipologia del supporto:Digitale
Pagine:n.d.
Lingua:Italiano
Lingua originale dell'opera:Italiano
Genere:Romanzo breve
Licenza:Copyright (Diritti riservati)
DRM:
Recensione di:Christian Michelini
Recensione vocale:Senso_unico.opus, 138277 bytes
:

1113 visualizzazioni

L'autrice
Laura Schiavini è nata in Italia.

Questo romanzo di Laura Schiavini è interessante, soprattutto per il modo in cui una donna si pone di fronte alla realtà, cercando l'emancipazione, anche sessuale, per slegarsi dalla sfera di influenza familiare.

Questo romanzo di Laura Schiavini è interessante, soprattutto per il modo in cui una donna si pone di fronte alla realtà, cercando l'emancipazione, anche sessuale, per slegarsi dalla sfera di influenza familiare.
La protagonista è una giovane che cerca libertà, per affrancarsi da un ambito familiare opprimente e tetro, a volte fin troppo piatto e comune. Questa ricerca è a senso unico perché può passare solo attraverso una emancipazione sessuale, con i suoi risvolti prevedibili ma anche imprevisti, sempre comunque in un'ottica di protesta contro il perbenismo di maniera che non accetta la diversità, in nessun caso: né sessuale né sociale, né fisica né relazionale.
Nonostante una certa linearità degli eventi narrati, qualche volta sono presenti colpi di scena, mentre il libro continua spedito verso un finale forse un po' troppo artificioso, semplificato, che smarrisce il lettore per aver imposto un lieto fine alla storia.
Il linguaggio utilizzato è semplice, diretto, e permette una fruizione chiara e comprensibile, ed è sicuramente consono al lettore tipico di quest'opera, ed è comunque sempre in serrata dialettica con le tematiche trattate.

PAGELLA
Scorrevolezza:8
Valore artistico:5.5
Contenuti:6.5
Globale:6.5

Consigliato a:

Se vi piacciono le storie moderne, senza troppi colpi di scena ma abbastanza solide e senza giri di parole, questo libro vi potrebbe interessare per i temi affrontati e per come questi temi sono affrontati, all'insegna della soppressione di tabù preconcetti.
Se vi è piaciuto questo volume, potreste leggere altre opere che fanno dell'emancipazione femminile un obiettivo, per esempio l'interessantissimo "Lettera ad un bambino mai nato" di Oriana Fallaci, o, in tempi meno recenti, "Agnes Gray" e "Jane Eyre", il primo è un romanzo di Anne Brontë, il secondo è della sorella Charlotte.
Altra autrice fortemente consigliata è Virginia Woolf, in opere come "Mrs Dalloway".

I libri catalogati di Laura Schiavini:
La fortuna è un talento (2007)
Senso unico

Scrivi un commento







Libro | Scrittore | Citazione

Aiutaci!