Inizio > Indice Recensioni > Recensione: H/H di Banana Yoshimoto

"H/H" di Banana Yoshimoto
Titolo:H/H
Titolo originale:ハードボイルド/ハードラック | Hadoboirudu/Hadorakku
Autore:Banana Yoshimoto
Editore:Giangiacomo Feltrinelli Editore
Tipologia del supporto:Cartaceo
Anno di pubblicazione:1999
Pagine:95
Lingua:Italiano
Lingua originale dell'opera:Giapponese
Genere:2 racconti
Licenza:Copyright (Diritti riservati)
DRM:
Recensione di:Christian Michelini
Recensione vocale:H_h.opus, 159446 bytes
:

1431 visualizzazioni

L'autrice
Banana Yoshimoto è nata in Giappone, a Tokyo, nel 1964.

In origine, il suo nome era Nome originale Mahoko Yoshimoto, 吉本真秀子. Nella sua carriera, Banana Yoshimoto ha usato anche questi soprannomi: 吉本ばなな.

Per sapere qualcosa di più su Banana Yoshimoto, potete consultare il sito web ufficiale dell'autrice, disponibile alla seguente pagina:
http://www.yoshimotobanana.com/.

Un sogno e una realtà: i due racconti si richiamano fra loro.

Mi ha sempre affascinato la capacità di Banana Yoshimoto di affrescare la realtà con sapiente tratteggio, e i suoi ritratti ambientali sono dotati di un efficace impatto evocativo e di mirabile vividezza. Ma purtroppo questo volume della nota autrice nipponica mi ha profondamente deluso. Certo, si ritrovano qui le tematiche care all'autrice, come la malinconia sottesa alla trama, le riflessioni implicite ed esplicite sul significato della vita e della morte, la ricerca imperterrita dell'attimo, che sempre fugge e mai ritorna. E tuttavia quest'opera mi sembra dominata da vizi di fondo: non sembra aggiungere molto a quanto l'autrice ha già espresso nei precedenti volumi, e oltretutto presenta alcuni errori nel riferire gli eventi (incongruenze come la posizione della pietra, che mi ha lasciato il dubbio nel primo racconto, o come il fatto di poter salvare tutti i dati in un dischetto nel secondo brano). Certo, queste sono pecche sicuramente non strutturali, ma nel testo mi sembra che di queste imperfezioni ve ne siano più di una. Ma pur tralasciando questo (i massimi capolavori della letteratura sono pieni di difetti come questi, e spesso assai maggiori), non riesco proprio ad apprezzare alcune frasi scontate che l'autrice ci propone a volte, come la semplicistica laconicità quando ci parla dei suoi incubi (inizio secondo racconto), o la perentoria accettazione delle tesi esposte dalla serva nel primo racconto.
Mi rendo conto che alcuni difetti sopra esposti possono colpire o essere totalmente sorvolati, oppure anche reinterpretati a discrezione dei singoli lettori, anche nell'ottica di una diversa visione della vita e dei suoi problemi qual è quella degli orientali. Ma ciò nonostante, per quanto mi sforzi non riesco ad apprezzare quest'opera, soprattutto se la paragono a perle come "Moonlight Shadow", "Tsugumi" o "Amrita".

PAGELLA
Scorrevolezza:7.5
Valore artistico:5
Contenuti:5.5
Globale:5

Consigliato a:

Se vi piace Banana Yoshimoto, dovete assolutamente leggere, oltre ai libri suddetti, anche "Kitchen", "N.P.", "L'ultima amante di Hachiko".
Il retaggio narrativo di Banana Yoshimoto è fondato anche sui libri di Philip K. Dick: se volete approfondire questo autore, leggete "Un oscuro scrutare", "Blade Runner", "Ubik".

I libri catalogati di Banana Yoshimoto:
Amrita (1994)
Amrita
Arcobaleno
Chie-chan e io
Delfini
H/H (ハードボイルド/ハードラック | Hadoboirudu/Hadorakku) (1999)
H/H (ハードボイルド/ハードラック | Hadoboirudu/Hadorakku) (1999)
H/H
High and dry. Primo amore
Honeymoon
Il coperchio del mare
Il Corpo Sa Tutto
Kitchen (Kitchin) (1988)
Kitchen
L'abito Di Piume
L'ultima amante di Hachiko (Hachiko no saigo no koibito) (1996)
L'ultima amante di Hachiko
La Piccola Ombra
Lucertola (Tokage) (1993)
Lucertola
Citazioni di Banana Yoshimoto:
A tutti coloro che sono convinti che le...
Anche chi ama prima o poi dovrà morire....
La strada è sempre decisa, non però in s...
La separazione e la morte sono atroci. P...
Volevo dormire alla luce delle stelle. V...
Finii di leggere e ripiegai con cura la...
Quando mi innamoravo, io partivo sempre...
Era un pomeriggio sereno, senza vento, s...
"Mai più." Il sentimentalismo che queste...
Voglio assolutamente continuare a sentir...

Scrivi un commento







Libro | Scrittore | Citazione

Aiutaci!