Inizio > Indice Recensioni > Scheda: Il medico di campagna di Honoré de Balzac

"Il medico di campagna" di Honoré de Balzac
Titolo:Il medico di campagna
Titolo originale:Le médecin de campagne
Autore:Honoré de Balzac
Editore:Garzanti
Tipologia del supporto:Cartaceo
Anno di pubblicazione:1833
Pagine:231
Lingua:Italiano
Lingua originale dell'opera:Francese
Genere:Romanzo
DRM:
:

2346 visualizzazioni

L'autore
Honoré de Balzac nacque in Francia, a Tours, nel 1799. È morto a Parigi, nel 1850.

Si è dedicato principalmente a questi ambiti: realismo.

"Il medico di campagna" (titolo in lingua originale: Le médecin de campagne) è un romanzo scritto da Honoré de Balzac che è stato per la prima volta pubblicato nel 1833 in francese.

Questa versione in italiano è stata pubblicata da Garzanti (231 pagg.).

Incipit del libro Il medico di campagna di Honoré de Balzac:

Nel 1829, in una bella mattina di primavera, un uomo di una cinquantina d'anni seguiva a cavallo un sentiero di montagna che conduce a un grosso borgo vicino alla Grande Certosa, e capoluogo d'un cantone popoloso circoscritto da una lunga valle. Un torrente dal letto sassoso e spesso a secco, ma in quel momento gonfio per le nevi disciolte, bagna la valle chiusa tra due montagne parallele dominate da tutte la parti dai picchi della Savoia e da quelli del Delfinato. Benché i paesaggi compresi tra la catena delle due Moriane abbiano un'aria di famiglia, il cantone attaraversato dal forestiero presenta movimenti di terreno ed effetti di luce che invano si cercherebbero altrove.


[...]
I libri catalogati di Honoré de Balzac:
Addio
Addio - Il figlio maledetto - El Verdugo
All'insegna del gatto che gioca alla palla
Eugenia Grandet (Eugénie Grandet) (1833)
Eugénie Grandet
Farragus, capo dei Divoranti
Il ballo di Sceaux
Il colonnello Chabert (Le colonel Chabert) (1832)
Il colonnello Chabert (Le colonel Chabert) (1832)
Il Figlio Maledetto
Il giglio della valle
Il medico di campagna (Le médecin de campagne) (1833)
Il parroco del villaggio
L'ultima incarnazione di Vautrin
L'unica dote
La borsa
La commedia umana
La cugina Betta
La cugina Bette (La cousine Bette) (1846)
La cugina Bette
Citazioni di Honoré de Balzac:
(pag. 45-46) Se perseguiva tenac...
(pag. 48) Le sofferenze morali,...
Una notte d’amore è un libro letto in me...
O mia adorata..., sono impaziente come u...
Il male possiede una voce poderosa che d...
È noioso desiderare sempre e non soddisf...
Che cosa c'è di più bello del contemplar...
È proprio nella natura femminile provare...
L'insuccesso ci fa sentire sempre il pot...
(pag. 93) Esistono nella nostra...

Scrivi un commento







Libro | Scrittore | Citazione

Aiutaci!