Aiutaci. Grazie.

Inizio > Indice Recensioni > Recensione: Soledades - Campos de Castilla di Antonio Machado

"Soledades - Campos de Castilla" di Antonio Machado
Titolo:Soledades - Campos de Castilla
Titolo originale:Soledades - Campos de Castilla
Autore:Antonio Machado
Editore:Newton Compton
Tipologia del supporto:Cartaceo
Anno di pubblicazione:1912
Pagine:212
Lingua:Italiano
Lingua originale dell'opera:Spagnolo
Genere:2 raccolte di poesie
Prezzo :3900
Licenza:Copyright (Diritti riservati)
DRM:
Recensione di:Christian Michelini
Recensione vocale: Soledades_-_Campos_de_Castilla.opus, 166122 bytes
:

1708 visualizzazioni

L'autore
Antonio Machado è nato in Spagna, a Siviglia, nel 1875. È morto a Collioure, nel 1939.

Il suo nome originario è Antonio Cipriano José María y Francisco de Santa Ana Machado Ruiz.

Queste due raccolte di poesie sono profondamente diverse, e mostrano due fasi della produzione artistica del grande poeta spagnolo Antonio Machado.

Queste due raccolte di poesie sono profondamente diverse, e mostrano due fasi della produzione artistica del grande poeta spagnolo.
La prima, Soledades, è solare, aprica: in essa dominano tematiche più luminose, a volte ricollegate a topoi romantici, ed è caratterizzata da una protagonista sempre presente: l'acqua. Essa viene definita in ogni sua forma, da quella chiara e spumeggiante di un fiume, a quella tetra di una fontana nella notte. È il vero motivo conduttore, l'archetipo, per l'autore, della multiforme varietà del reale.
Nella dialettica continua con il sé e l'alter, l'autore approda ad una poetica più sofferta, dai temi più tenebrosi. È nella seconda raccolta, Campos de Castilla, che il lirismo si fa più intenso, ma in chiave più oscura, e in essa il dialogo con l'esteriore e l'interiore diviene fonte di trauma.
Nel complesso sono senz'altro due belle raccolte. Personalmente apprezzo più la prima, per la corrusca spontaneità, frutto sovente di un certo ardore giovanile; la seconda raccolta, infatti, presenta un aspetto più disincantato, disilluso, fondato su uno scetticismo malinconico e soffuso.

PAGELLA
Scorrevolezza:8
Valore artistico:8
Contenuti:7
Globale:8

Consigliato a:

Consiglio questo volume a tutti gli amanti di grande poesia, che troveranno un modo di poetare nuovo e dai risultati inattesi. Se conoscete e apprezzate già Antonio Machado, e volete invece sperimentare nuovi autori, vi posso consigliare Hermann Hesse, nelle sue "Poesie romantiche", che possiede alcune affinità con la presente opera. Se vi piace sperimentare tempi e luoghi poetici diversi, vi consiglio questi autori: Charles Baudelaire, ne "I Fiori del Male", per la sua frattura irriducibile con il passato; Giacomo Leopardi, nei "audiolibro", per la capacità di proporre stili e tematiche nuove in poesia; Arthur Rimbaud, nella raccolta delle sue poesie, dove potete in nuce trovare una tematica, quella della sete in ogni forma intellettuale, che ha qualche attinenza alla presente lettura; oppure le sorelle Brontë, vicine più a tematiche familiari o tanatologiche (queste ultime affini a quelle proposte da Salvatore Quasimodo).

I libri catalogati di Antonio Machado:
Soledades - Campos de Castilla (1912)
Citazioni di Antonio Machado:
A ornar la tua finestra un ramo di rose...
Questa gioia d’allontanarsi!...
L'occhio che vedi non è occhio perché tu...
Si mente più del previsto per mancanza d...
Ogni amore è fantasia; egli inventa l’an...
Scriverò sul tuo ventaglio: t’amo per di...
E poi, il treno, nel viaggiare, sempre c...
Ho creduto spento il mio focolare,...
Ho i miei amici nella mia solitudine; qu...
Viandante non c'è via,la via si...
Comincio a credere, anche a rischio di c...
Io vedo la poesia come un'incudine di co...
La poesia quasi sempre è stata l'arte ch...
Ha l'uomo quattro coseche non servo...
Ore di noia passanonella stanza fam...
Per noi, la cultura non proviene né dall...
Antonio Machado, poesie, Proverbios y...
...

Scrivi un commento







Libro | Scrittore | Citazione
Aiutaci! Clicca qui

Donazioni BitCoin:

Aiuta ALK Libri donando Bitcoin
Sì | No