Ti diamo tanti contenuti. Senza pubblicità. Senza spiarti. Dai una mano. Grazie.

Home > Indice Recensioni > Scheda: La Conquista Di Plassans di Émile Zola

"La Conquista Di Plassans" di Émile Zola
Titolo: La Conquista Di Plassans
Autore: Émile Zola
Editore: Fratelli Treves, Editori
Tipologia del supporto: Digitale
Lingua: Italiano
Genere: Non definito
DRM: Non definito
Pubblicato il: 2013-03-23
:

752 visualizzazioni

L'autore
Émile Zola è nato in Francia, a Parigi, nel 1840. È morto a Parigi, nel 1902.

Il suo nome originale è Émile François Zola.

Si è dedicato principalmente ai seguenti ambiti: naturalismo.

"La Conquista Di Plassans" è un libro scritto da Émile Zola.

Questa edizione in italiano è pubblicata da Fratelli Treves, Editori.

Incipit del libro La Conquista Di Plassans di Émile Zola:




La Conquista Di Plassans




CAPITOLO I

 

 

 

Désirée batté le mani. Era una ragazzina di quattordici anni, bene sviluppata per la sua età, ma con un riso da bambina di cinque anni.

«Mamma, mamma!», gridò; «ecco la mia bambola».

Aveva preso a sua madre un pezzo di stoffa, e ci lavorava da un quarto d’ora per farne una bambola, avviluppandolo e stringendolo ad un’estremità con un po’ di filo. Marthe alzò lo sguardo da una calza che stava rammendando con un’accuratezza degna di una ricamatrice. Rivolse a Désirée un sorriso.

«Ma questo è un bamboccio!», disse. «Via, fa’ una vera bambola. Lo sai, bisogna che abbia una gonna, come una signora».

Le dette un ritaglio d’indiana che trovò sul suo tavolo da lavoro; poi si rimise a lavorare alla calza, con grande zelo. Erano sedute tutte e due ad un angolo della terrazzina, la bambina su uno sgabello, ai piedi della mamma. Il sole al tramonto, un sole settembrino, ancora caldo, le avviluppava in una luce tranquilla, mentre, davanti a loro, il giardino, già immerso in un’ombra grigia, s’addormentava. Nessun rumore, dal di fuori, giungeva in quella parte poco frequentata della città.

Per ben dieci minuti continuarono a lavorare in silenzio. Désirée si affaccendava quanto più poteva per fare una gonna alla bambola. Di tanto in tanto, Marthe sollevava la testa, guardava la ragazzetta con una tenerezza un po’ malinconica. Vedendola molto in difficoltà, «Aspetta», disse, «ci penso io a metterle le braccia».

Stava prendendo in mano la bambola, quando due ragazzoni, uno diciassettenne e l’altro diciottenne, scesero giù per la scala. Dettero un bacio a Marthe.

«Non sgridarci, mamma», disse con tono allegro Octave. «Sono stato io a portare Serge a sentire la banda… C’era tanta gente, sul corso Sauvaire!».

«Credevo che vi avessero trattenuti al Collegio», disse Marthe a bassa voce; «altrimenti sarei stata molto preoccupata».

Ma Désirée, senza pensare più alla bambola, si era gettata al collo di Serge, gridandogli:

«Un uccello è volato via, quello azzurro, che mi avevi regalato tu!».

Aveva una gran voglia di piangere. Sua madre, che credeva ormai dimenticato quel dispiacere, fece di tutto per richiamare la sua attenzione sulla bambola, ma inutilmente. Désirée si era aggrappata a un braccio del fratello, e ripeteva, trascinandolo verso il giardino: «Vieni a vedere».

Serge, con la sua dolce condiscendenza,


[...]
Audiolibri di: Émile Zola
Nuove storielle a Ninetta
Raccolta di racconti
Audiolibro della raccolta di racconti "Nuove storielle a Ninetta" di Émile Zola.
I libri catalogati di Émile Zola:
Al paradiso delle signore (Au bonheur des dames) (1882)
Germinale (Germinal) (1885)
Il denaro (L'argent) (1891)
Il paradiso delle signore
Il ventre di Parigi (Le ventre de Paris) (1873)
Il ventre di Parigi
L'Assommoir
L'assommoir - L'ammazzatoio (L'Assommoir) (1877)
L'opera (L'oeuvre) (1893)
La bestia umana (La bête humaine) (1890)
La conquista di Plassans (La conquête de Plassans) (1874)
La Conquista Di Plassans
La cuccagna (La curée) (1871)
La disfatta (La Débàcle) (1892)
La fortuna dei Rougon (La Fortune des Rougon) (1871)
La fortuna dei Rougon
La Fortune des Rougon (1871)
Nanà (Nana) (1880)
Nuove storielle - A Ninetta
Nuove storielle a Ninetta (Nouveaux contes à Ninon) (1874)
Roma
Son Excellence Eugène Rougon (1876)
Teresa Raquin
Thérèse Raquin (1867)
Citazioni di Émile Zola:
Fino a tanto che avrete qualche cosa di... [leggi]
Il compito più alto di un uomo è sottrar... [leggi]
La scienza ha promesso la felicità? Non... [leggi]
Un'opera d'arte è un angolo della creazi... [leggi]
Ha mostrato come il mondo può essere bel... [leggi]
Fra un centinaio di anni le storie della... [leggi]
Ho una sola passione, quella della luce... [leggi]
La civiltà non raggiungerà la perfezione... [leggi]
La verità è in cammino e niente la potrà... [leggi]
Le mie notti sarebbero un solo incubo al... [leggi]
Questa verità, questa giustizia che abbi... [leggi]
La verginità è sorella degli angeli, è i... [leggi]
La morte è più potente dell'amore. È una... [leggi]
Il mondo è pieno di brava gente. Quando... [leggi]
Quando non si lavora, gli arnesi se ne s... [leggi]
È così bello vivere, e la vita è così do... [leggi]
La felicità per noi poveretti sta solo n... [leggi]
Incipit di "... [leggi]
Incipit de "... [leggi]
Incipit de "... [leggi]
Fino a tanto che avrete qualche cosa di... [leggi]
Il compito più alto di un uomo è sottrar... [leggi]
Io accuso. Titolo di una let... [leggi]
La scienza ha promesso la felicità? Non... [leggi]
La verità è in cammino e niente la potrà... [leggi]
Un'opera d'arte è un angolo della creazi... [leggi]
[NDR|Su Johann Strauss jr]... [leggi]
[NDR|A Maheu] Quando non s... [leggi]
Aumentare il salario, che forse si può?... [leggi]
I soli piaceri che restavano [NDR|... [leggi]
– Pane! pane! pane! – Pane! come se bast... [leggi]
La folla: una forza cieca che continuame... [leggi]
La verginità è sorella degli angeli, è i... [leggi]
La morte è più potente dell'amore. È una... [leggi]
Il mondo è pieno di brava gente. Quando... [leggi]
La morte è più forte dell'amore, è una s... [leggi]
Quando non si lavora, gli arnesi se ne s... [leggi]
Il mondo è pieno di brave persone! Quand... [leggi]
È così bello vivere, e la vita è così do... [leggi]
La felicità per noi poveretti sta solo n... [leggi]
La mente è un prodotto di predisposizion... [leggi]
Zola con la sua audacia ha destato il fa... [leggi]

Scrivi un commento







Libro | Scrittore | Citazione
Aiutaci! Clicca qui

Donazioni BitCoin:

Aiuta ALK Libri donando Bitcoin
Sì | No