Inizio > Indice Recensioni > Recensione: Sostiene Pereira. Una testimonianza di Antonio Tabucchi

"Sostiene Pereira. Una testimonianza" di Antonio Tabucchi
Titolo:Sostiene Pereira. Una testimonianza
Titolo originale:Sostiene Pereira. Una testimonianza
Autore:Antonio Tabucchi
Editore:Giangiacomo Feltrinelli Editore
Tipologia del supporto:Cartaceo
Anno di pubblicazione:1994
Pagine:214
Lingua:Italiano
Lingua originale dell'opera:Italiano
Genere:Romanzo
Licenza:Copyright (Diritti riservati)
DRM:
Recensione di:Denise Mereu
Prima pagina vocale: Ascolta la prima pagina vocale
:

1802 visualizzazioni

L'autore
Antonio Tabucchi è nato in Italia, a Pisa, nel 1943.

Siamo in un afoso Agosto del 1938, a Lisbona: il Dottor Pereira è il direttore della pagina culturale del "Lisboa", un giornale indipendente e apolitico.

Siamo in un afoso Agosto del 1938, a Lisbona: il Dottor Pereira è il direttore della pagina culturale del "Lisboa", un giornale indipendente e apolitico. Vedovo, appesantito dagli anni, Pereira pensa spesso al passato e alla tristezza che affiora dai lontani racconti della sua giovinezza. Decide di assumere un collaboratore per la rivista, che si occuperà dei necrologi sui grandi scrittori, ma questo personaggio lo delude, perché scrive da un punto di vista politico, condizionato dalle idee della ragazza Marta, e coinvolge Pereira nei suoi problemi, legati al clima politico di questo periodo. Siamo, infatti, ai tempi della dittatura salazarista, e Pereira cercherà di aiutare il suo collaboratore, perché in lui vede il figlio che non ha mai avuto, anche se non vuole avere funzioni paternalistiche nei suoi confronti.
Da questo momento, diventa più difficile occuparsi della pagina culturale, bisogna evitare gli schieramenti politici, trattandosi di un periodo così delicato: viene ripreso più volte dal suo direttore, personaggio del regime. Ma Pereira è un giornalista coraggioso, capace di difendere le sue idee, denunciando gli abusi della dittatura attraverso la polizia segreta, va contro chi gli impone di adeguarsi ai tempi. Anche se circondato da una gran solitudine, vive dentro la storia.
Antonio Tabucchi affronta spesso il tema della morte in questo libro, scorrevolissimo grazie ad un dialogo continuo che non si interrompe in nessuna situazione. Il personaggio principale riflette sulla malinconia che nasce dalla perdita di una persona cara, in questo caso la moglie.
Si arriva ad immedesimarsi completamente nei panni di Pereira, e si rimane coinvolti nelle sue giornate, pagina dopo pagina.
Questo romanzo è stato tradotto in 22 paesi, e, nella trasposizione cinematografica, Pereira è interpretato da un grandissimo Marcello Mastroianni.

PAGELLA
Scorrevolezza:6
Valore artistico:5.5
Contenuti:6
Globale:6

Consigliato a:

Consiglio questo libro di Antonio Tabucchi a chi vuole conoscere meglio il fascino e le tradizioni di una città come Lisbona, che, con le sue antiche strade e le sue culture di altri tempi, fa da sottofondo a questa storia. Altri libri interessanti su Lisbona e il Portogallo: "Il libro dell'inquietudine" di Fernando Pessoa e "L'inverno a Lisbona" di Antonio Munoz Molina.

I libri catalogati di Antonio Tabucchi:
Donna di Porto Pym e altre storie
I volatili del Beato Angelico (1995)
Il Filo Dell'Orizzonte
Il tempo invecchia in fretta
Il Tempo Invecchia in Fretta: Nove Storie
L'Angelo Nero: L'Angelo Nero
La testa perduta di Damasceno Monteiro
Notturno indiano
Piccoli Equivoci Senza Importanza
Requiem (un'allucinazione)
Si sta facendo sempre piu tardi
Si sta facendo sempre più tardi. Romanzo in forma di lettere (2001)
Sogni di Sogni
Sostiene Pereira
Sostiene Pereira. Una testimonianza (1994)
Tristano muore
Un baule pieno di gente. Scritti su Fernando Pessoa (1990)
Citazioni di Antonio Tabucchi:
Il passato è più facile da leggere: uno...
Entrai in una taverna Che si chiamava A...
Il passato, anche lui, è fatto di mome...
Madame, mia cara amica, come vanno le c...
Ma come si può Non amare la luna? Davv...
Con la punta della bacchetta L’uomo inf...
L’ideale sarebbe Che tutti, ma dico tu...
La lettera è un equivoco messaggero. (da...
La notte è calda, la notte è lunga, la n...
Mi piacciono le storie. Sono anche un ot...

Scrivi un commento







Libro | Scrittore | Citazione

Aiutaci!