Inizio > Indice Recensioni > Scheda: La certosa di Parma di Stendhal

"La certosa di Parma" di Stendhal
Titolo:La certosa di Parma
Titolo originale:La Chertreuse de Parme
Autore:Stendhal
Editore:UTET
Tipologia del supporto:Cartaceo
Anno di pubblicazione:1838
Pagine:524
Lingua:Italiano
Lingua originale dell'opera:Francese
Genere:Romanzo
DRM:
:

1063 visualizzazioni

L'autore
Stendhal è nato in Francia, a Grenoble, nel 1783. È morto a Parigi, nel 1842.

Il suo nome originario è Marie-Henri Beyle.

Si è dedicato principalmente alle seguenti aree: romanticismo.

"La certosa di Parma" (titolo in lingua originale: La Chertreuse de Parme) è un romanzo scritto da Stendhal che è stato inizialmente pubblicato nel 1838 in lingua francese.

Questa edizione in italiano è stata stampata da UTET (524 pagg.).

Incipit del libro La certosa di Parma di Stendhal:

====Annamaria Laserra====Il 15 [[maggio]] 1796 fece il suo ingresso in [[Milano]] il generale [[Napoleone Bonaparte|Bonaparte]] a capo del giovane esercito che, varcando il ponte di Lodi, aveva testé annunciato al [[mondo]] che dopo tanti secoli [[Giulio Cesare|Cesare]] ed [[Alessandro Magno|Alessandro]] avevano un successore. I [[miracolo|miracoli]] di valore e di [[genio]] a cui assistette l'[[Italia]] nel volgere di pochi mesi ridestarono un [[popolo]] addormentato; i [[Milano|Milanesi]], non più di otto [[giorno|giorni]] prima che arrivassero i [[Francia|Francesi]], li reputavano solo una accozzaglia di briganti, abituati immancabilmente a scappare davanti alle truppe di Sua Imperial Regia Maestà: era comunque quanto si sentivano ripetere tre volte la settimana da un giornaletto grande un palmo, stampato su cartaccia.
{{NDR|Stendhal, ''La Certosa di Parma'', traduzione di Annamaria Laserra, Gruppo Editoriale L'Espresso SpA, Roma, 2004}}


[...]
Explicit: La certosa di Parma di Stendhal:

Le prigioni di Parma erano vuote, il conte immensamente ricco, Ernesto V adorato dai suoi sudditi, che comparavano il suo governo a quello dei granduchi di Toscana.

TO THE HAPPY FEW


[...]
I libri catalogati di Stendhal:
Armance (1827)
Armance
Cronache Romane
Dell'amore (De l'Amour) (1822)
Dell'Amore
I Cenci
I privilegi
Il rosso e il nero (Le rouge et le noir) (1830)
Il rosso e il nero
La badessa di Castro (L'Abesse de Castro) (1839)
La certosa di Parma (La Chertreuse de Parme) (1838)
La certosa di Parma
La duchessa di Paliano
Ricordi di egotismo
Roma, Napoli e Firenze
San Francesco a Ripa
Vita di Napoleone
Vita di Rossini
Vittoria Accoramboni
Citazioni di Stendhal:
Arrigo Beyle - milanese - visse, scrisse...
La passione non è cieca, è visionaria....
L’anima si stanca di tutto quello che è...
L’unica scusa di Dio è che non esiste....
A Parigi, nel momento in cui si decide d...
Ci si annoia talvolta a Roma il secondo...
Credo che el amor mio per Cimarosa vienn...
I pedanti, che trovavano nella Roma mode...
Il papa ama riposarsi in compagnia della...
Per l'orrore ch'egli sentiva dell'ideale...

Scrivi un commento







Libro | Scrittore | Citazione

Aiutaci!