Inizio > Indice Recensioni > Recensione: Alla ricerca del tempo perduto V - La prigioniera di Marcel Proust

"Alla ricerca del tempo perduto V - La prigioniera" di Marcel Proust
Titolo:Alla ricerca del tempo perduto V - La prigioniera
Titolo originale:La prisonnière
Autore:Marcel Proust
Editore:Giulio Einaudi Editore
Tipologia del supporto:Cartaceo
Anno di pubblicazione:1923
Pagine:460
Lingua:Italiano
Lingua originale dell'opera:Francese
Genere:Romanzo
Licenza:Copyright (Diritti riservati)
DRM:
Recensione di:Christian Michelini
:

1918 visualizzazioni

L'autore
Marcel Proust nacque in Francia, a Parigi, nel 1871. Morì a Parigi, nel 1922.

Il suo nome originario è Valentin Louis Georges Eugène Marcel Proust.

Ho letto la Recherche proustiana due anni fa: ma ancora oggi è per me il libro più sublime che abbia mai letto.

Ho letto la Recherche proustiana due anni fa: ma ancora oggi è per me il libro più sublime che abbia mai letto. È un lungo, sapiente, mirabile cammino per comprendere il significato dell'arte e del tempo, due entità umane che, soprattutto per la letteratura, sono indivisibili. La Recherche è un'apologia della sofferenza (vista come mezzo di indagine introspettiva e artistica)? Sì, per me lo è stata. Questo non è solo un libro, è un'istanza della nostra conoscenza. Proust ci dice che la vera vita è quella dell'arte perché ci fa conoscere aspetti e visioni della realtà che non potremmo vedere con la nostra esperienza personale. Marcel Proust visse due volte: come uomo di mondo, e come artista. I due periodi si possono suddividere allorquando l'autore si rinchiuse nel suo appartamento a scrivere e comporre con il suo metodo di montaggio cinematografico la sua opera. Ma i due periodi hanno continui richiami comuni, sono inscindibili e dialetticamente intensi, sono richiami reciproci per finalità ideali.
Io ritengo che questo sia un libro essenziale anche per gli aspiranti scrittori. Tramite esso possiamo capire l'intenso lavorio che sta dietro la produzione artistica. E non bisogna intimorirsi di fronte al periodare così articolato: è questa la sua maggiore scorrevolezza, perché sembra un continuo fluire e rifluire di marea, come anche ne "La montagna incantata" di Thomas Mann. È un'istanza del tempo, è esso stesso che di volta in volta ci nasconde e ci evidenzia il trascorrere temporale. Parlando di Tempo, nella narrativa proustiana è importante il concetto di madelaine: la reminiscenza e traslazione del ricordo - contrapposta all'oblio, è la sola possibilità che progredisce automaticamente della coscienza che soffre. Ma il tempo si può ritrovare: esso vive nell'arte, è solo l'Arte a permetterci di recuperare i momenti del passato che perdiamo: tramite l'allacciamento emotivo, tramite la connessione intellettiva, tramite la rimembranza cognitiva.
A mio parere quest'opera è di capitale importanza per la conoscenza interiore e, capendo meglio noi stessi, apprezzare maggiormente l'estetica della realtà.

PAGELLA
Scorrevolezza:10
Valore artistico:10
Contenuti:10
Globale:10

Consigliato a:

Consiglio questo volume a tutte le persone interessate a leggere letteratura di elevato valore; se avete letto quest'opera, potreste approfondire da una parte i prodromi di questo lavoro, nel "Jean Santeuil", dall'altra gli esordi letterari di Proust, in "I piaceri e i giorni". Se volete leggere altri autori fra i più rappresentativi del Novecento, vi consiglio Franz Kafka, ne "Il processo", "La metamorfosi", "Il castello" e i "Racconti", James Joyce nell'"Ulisse", "Ritratto dell'artista da giovane" e "Gente di Dublino", Robert Musil, ne "I turbamenti del giovane Torless" e "L'uomo senza qualità".

Articolo di approfondimento: "La vita che circonda la morte nella "Recherche" proustiana"

Elenco dei volumi della "Recherche", edizione Einaudi:

Alla ricerca del tempo perduto I - La strada di Swann
Alla ricerca del tempo perduto II - All'ombra delle fanciulle in fiore
Alla ricerca del tempo perduto III - I Guermantes
Alla ricerca del tempo perduto IV - Sodoma e Gomorra
Alla ricerca del tempo perduto V - La prigioniera
Alla ricerca del tempo perduto VI - La fuggitiva
Alla ricerca del tempo perduto VII - Il tempo ritrovato

I libri catalogati di Marcel Proust:
Albertine scomparsa
All'ombra delle fanciulle in fiore
Alla ricerca del tempo perduto
Alla ricerca del tempo perduto I - Dalla parte di Swann (Du côté de chez Swann) (1913)
Alla ricerca del tempo perduto I - La strada di Swann (Du côté de chez Swann) (1913)
Alla ricerca del tempo perduto II - All'ombra delle fanciulle in fiore (À l'ombre des jeunes filles en fleurs) (1919)
Alla ricerca del tempo perduto II - All'ombra delle fanciulle in fiore (À l'ombre des jeunes filles en fleurs) (1919)
Alla ricerca del tempo perduto III - I Guermantes (Le côté de Guermantes) (1920)
Alla ricerca del tempo perduto III - La parte di Guermantes (Le côté de Guermantes) (1920)
Alla ricerca del tempo perduto IV - Sodoma e Gomorra (Sodome et Gomorrhe) (1921-1922)
Alla ricerca del tempo perduto IV - Sodoma e Gomorra (Sodome et Gomorrhe) (1921-1922)
Alla ricerca del tempo perduto V - La prigioniera (La prisonnière) (1923)
Alla ricerca del tempo perduto V - La prigioniera (La prisonnière) (1923)
Alla ricerca del tempo perduto VI - Albertine scomparsa (La fugitive) (1925)
Alla ricerca del tempo perduto VI - La fuggitiva (La fugitive) (1925)
Alla ricerca del tempo perduto VII - Il tempo ritrovato (Le temps retrouvé) (1927)
Alla ricerca del tempo perduto VII - Il tempo ritrovato (Le temps retrouvé) (1927)
Dalla parte di Swann
Giornate di Lettura
I Guermantes
Citazioni di Marcel Proust:
In quei momenti brevi ma inevitabili, in...
L'amore è lo spazio e il tempo resi sens...
Gli altri, non potendo mai situarsi dal...
Desideriamo essere capiti, perché deside...
Una malattia, una guerra, possono durare...
Solo col pensiero si posseggono le cose...
[Il] libro essenziale, il solo vero libr...
Ci sono più analogia tra la vita istinti...
I veri libri dovrebbero essere figli non...
Scrivere, è per lo scrittore una funzion...

Scrivi un commento







Libro | Scrittore | Citazione

Aiutaci!