Inizio > Indice Recensioni > Recensione: Corto viaggio sentimentale di Italo Svevo

"Corto viaggio sentimentale" di Italo Svevo
Titolo:Corto viaggio sentimentale
Titolo originale:Corto viaggio sentimentale
Autore:Italo Svevo
Editore:Liber Liber
Tipologia del supporto:Digitale
Anno di pubblicazione:1949
Pagine:n.d.
Lingua:Italiano
Lingua originale dell'opera:Italiano
Genere:Romanzo incompiuto
Licenza:Pubblico dominio
DRM:
Recensione di:Christian Michelini
eBook:Leggi l'eBook
Formati disponibili:
Recensione vocale:Corto_viaggio_sentimentale.opus, 160055 bytes
Audiolibro: Ascolta l'audiolibro

(Anteprima, 24 kbit)

:

4318 visualizzazioni

Aggiungi ebook alla tua biblioteca
L'autore
Italo Svevo è nato in Italia, a Trieste, nel 1861. Morì a Motta di Livenza, nel 1928.

Il suo nome originario è Aron Hector Schmitz, adattato in italiano come Ettore Schmitz.

Viaggiare con Italo Svevo è divertente e al contempo fa riflettere. Niente di meglio allora di un bel viaggio in treno che fa da sfondo al racconto.

Questo romanzo incompiuto di Italo Svevo ci presenta, come il titolo stesso suggerisce, il viaggio in treno del protagonista che, ancor prima di essere uno spostamento fisico tra città, risulta essere un cammino psicologico e morale. In esso sono presenti temi e idee già trattati in romanzi come "La coscienza di Zeno", sempre in chiave di sofferta istanza vitale. Il viaggio diviene un modo per ricercare una verità che è insita in noi stessi, per rivelare il nostro pensiero: uno metodo di indagine interiore, che rimette in discussione noi stessi e il nostro rapporto con gli altri; una situazione che fa risaltare la menzogna che continuamente viene riproposta, sia verso di noi, partendo dalle speranze disilluse e dalle pulsioni che il nostro cervello non vuole riconoscere a noi stessi, sia verso gli altri, che ci presentano un volto a tratti amico, a tratti spregevole, ma che è sempre solo una trasposizione della realtà, come viene mediata dal nostro spirito o da quello dell'individuo che ci sta di fronte (e in quest'ottica sarebbe importante rileggersi classici come "Uno, nessuno e centomila" di Luigi Pirandello o "Rosso Malpelo" di Giovanni Verga).
"Corto viaggio sentimentale" è un ulteriore passo avanti dell'autore nell'indagine dell'Ego (nell'accezione psicanalitica del termine): un graduale avvicinamento verso una concezione onnicomprensiva delle frustrazioni che accasciano la nostra forza vitale; un cammino purtroppo interrotto dall'incidente stradale che ha posto fine alla vita dello scrittore.

PAGELLA
Scorrevolezza:8
Valore artistico:8
Contenuti:9
Globale:8

Consigliato a:

Consiglio questo volume a tutti gli appassionati di Italo Svevo e delle sue acute introspezioni sull'insofferenza del vivere: vi suggerisco però di leggere questo volume solo a coronamento delle letture di questo autore, cioè dopo aver già affrontato libri come: "La coscienza di Zeno", "Una vita", "Senilità", "La novella del buon vecchio e della bella fanciulla".
Per comprendere meglio l'ottica dello studio sulla persona compiuto da Svevo, è d'uopo rileggere alcuni saggi di psicoanalisi, come quelli di Freud, Jung e Adler, che risalgono al periodo dello scrittore triestino e che riescono a spiegare meglio le sue idee rispetto magari alle opere di psicoanalisi e psicologia moderna.

Incipit del libro Corto viaggio sentimentale di Italo Svevo:

Con dolce violenza il signor Aghios si staccò dalla moglie e a passo celere tentò di perdersi nella folla che s'addensava all'ingresso della stazione.
Bisognava abbreviare quegli addii ridicoli se prolungati fra due vecchi coniugi. Ci si trovava bensì in uno di quei posti ove tutti hanno fretta e non hanno il tempo di guardare il vicino neppure per riderne, ma il signor Aghios sentiva costituirsi nell'animo proprio il vicino che ride. Anzi lui stesso intero diveniva quel vicino. Che strano! Doveva fingere una tristezza che non sentiva, quando era pieno di gioia e di speranza e non vedeva l'ora di essere lasciato tranquillo a goderne. Perciò correva, per sottrarsi più presto alle simulazioni.


[...]
Audiolibri di:Italo Svevo
Corto viaggio sentimentale
Romanzo incompiuto
Audiolibro del romanzo "Corto viaggio sentimentale" di Italo Svevo.
La novella del buon vecchio e della bella fanciulla
Racconto
Audiolibro dell'opera "La novella del buon vecchio e della bella fanciulla" di Italo Svevo.
Vino generoso
Racconto
Audiolibro del racconto "Vino generoso" di Italo Svevo.
I libri catalogati di Italo Svevo:
Argo e il suo padrone
Commedie
Corto viaggio sentimentale (1949)
Corto viaggio sentimentale
I Racconti
L'assassinio di via Belpoggio (1890)
L'assassinio di via Belpoggio
La coscienza di Zeno (1923)
La coscienza di Zeno
La novella del buon vecchio e della bella fanciulla (1926)
La Novella Del Buon Vecchio e Della Bella Fanciulla
Senilità (1898)
Senilità
Una burla riuscita (1926)
Una Burla Riuscita
Una vita (1892)
Una vita
Vino generoso (1926)
Citazioni di Italo Svevo:
Non c’è unanimità più perfetta dell’unan...
A una data età nessuno di noi è quello a...
Fuori della penna non c'è salvezza....
Io quando guardo una montagna aspetto se...
L'immaginazione è una vera avventura. Gu...
La descrizione della vita, una grande pa...
La morte è l'ammirevole liquidazione del...
La mutilazione per cui la vita perdette...
Le cose che si muovono potrebbero muover...
Le donne sono sempre povere di parole pr...

Scrivi un commento







Libro | Scrittore | Citazione

Aiutaci!