Aiutaci. Grazie.

Inizio > Indice Recensioni > Recensione: Lettere 1948-1957 di Ariadna Sergeevna Efron

"Lettere 1948-1957" di Ariadna Sergeevna Efron
Titolo:Lettere 1948-1957
Autore:Ariadna Sergeevna Efron
Editore:Rosellina Archinto Editore
Tipologia del supporto:Cartaceo
Pagine:168
Lingua:Italiano
Lingua originale dell'opera:Russo
Genere:Raccolta di epistole
Licenza:Copyright (Diritti riservati)
DRM:
Recensione di:Christian Michelini
Recensione vocale: Lettere_1948-1957_Efron.opus, 155129 bytes
:

804 visualizzazioni

L'autrice
Ariadna Sergeevna Efron è nata nella Federazione Russa.

Se volete conoscere una donna che è riuscita a credere nel valore della conoscenza e a far poesia anche durante il confino siberiano, questa è l'autrice che dovreste scoprire.

Questa raccolta è intrinsecamente pervasa da un soffuso lirismo. È la corrispondenza tra una ragazza, figlia di una poetessa famosa, che adora la letteratura, e il noto scrittore, autore del "Il dottor Živago". Qui, le lettere di Pasternak sono poche, in quanto la raccolta è incentrata soprattutto sulle missive della Efron. In esse emerge una storia tanto triste quanto poetica: quella di una donna che è costretta al confinamento in Siberia, a lavori spossanti e difficoltosi, al rigidissimo rigore degli inverni; ma è una donna che non si lascia sottomettere dagli eventi, e, tra malattia, stanchezza cronica, insonnia, riesce comunque a trovare le energie per continuare a scrivere, per leggere i suoi autori preferiti e soprattutto per leggere i lavori del suo amico Pasternak: per sperare infine, per confidare quasi ingenuamente, ma in modo lucidamente saggio, nel futuro.
Sono lettere a volte tristi perché afflitte dalla cronica indigenza; altre volte sono superbamente descrittive: non sono comunque mai banali, e anche se la Efron ha pubblicato poco nella sua vita, la capacità letteraria non le difettava certamente.
Sono raccontati pensieri molto intimi, situazioni degradate, lotte continue per la vita: una pletora di ricche emozioni che culla il lettore lungo le pagine, che non risultano mai noiose o pedanti, ma, al contrario, sincere e accorate.

PAGELLA
Scorrevolezza:8
Valore artistico:7
Contenuti:8
Globale:7

Consigliato a:

Consiglio questo volume a tutte le persone interessate ad approfondire la loro conoscenza di una certa situazione russa, fatta di privazioni e rigore; oppure a quelle che, per sensibilità, predilezione, piacere, vogliono leggere epistole gradevoli e dense di emozione. Se vi è piaciuta questa raccolta, vi direi di leggere altre corrispondenze di personaggi famosi, come ad esempio Franz Kafka, o Émile Zola.
Se invece volete saperne di più su Boris Pasternak, è una lettura obbligata almeno "Il dottor Živago".

I libri catalogati di Ariadna Sergeevna Efron:
Lettere 1948-1957

Scrivi un commento







Libro | Scrittore | Citazione

Aiutaci!
Donazioni BitCoin:
132vG2BSxxG5FLGWpVRe8t9FsW2iiCSNqg
Aiuta ALK Libri donando Bitcoin

Sì | No