Aiutaci. Grazie.

Inizio > Indice Recensioni > Recensione: La disfatta di Émile Zola

"La disfatta" di Émile Zola
Titolo: La disfatta
Titolo originale: La Débàcle
Autore: Émile Zola
Editore: Newton Compton
Tipologia del supporto: Cartaceo
Anno di pubblicazione: 1892
Pagine: 370
Lingua: Italiano
Lingua originale dell'opera: Francese
Genere: Romanzo
Argomento: Naturalismo
Prezzo : 4000
DRM:
Recensione di: Christian Michelini
Recensione vocale: La_disfatta.opus, 173717 bytes
:

2701 visualizzazioni

L'autore
Émile Zola è nato in Francia, a Parigi, nel 1840. È morto a Parigi, nel 1902.

Il suo nome originale è Émile François Zola.

Si è dedicato principalmente ai seguenti ambiti: naturalismo.

La guerra franco-prussiana del 1870 sotto il microscopio di un grande letterato come Émile Zola.

Questo romanzo di Émile Zola è uno di quelli che mi è meno piaciuto. Invero non certo per la realizzazione e la ricerca che l'ha reso possibile, certamente accuratissima e puntigliosa come nella miglior tradizione dell'autore, ma per le tematiche trattate, che hanno colpito la mia attenzione con stupore. È un libro che parla della guerra franco-prussiana del 1870, dove l'autore descrive tutte le nefandezze del conflitto bellico, tutte le sofferenze che crea la battaglia, a volte con un gusto volutamente orrorifico per i cadaveri accumulati. Ciò che mi ha maggiormente lasciato perplesso, è la morale sottesa al romanzo: l'autore ci vuole spiegare la necessità della guerra come ritualità rigenerativa della condizione umana, come male necessario, allo stesso modo della morte, per lasciare spazi al nuovo e al mondo di domani, per permettere di ricostruire con nuovi mezzi e nuove idee, migliori delle precedenti.
Ma sinceramente è un ottica che non mi sento affatto di condividere, e, nella pletora di commenti molto positivi che hanno accolto la presentazione del romanzo al tempo dell'uscita, solo poche voci si sono schierate contro l'etica che sta dietro a questo libro. Come alcuni hanno rilevato, i nove decimi del romanzo sembrano smentire l'autore stesso, e le sue descrizioni ferali quanto tremende del lascito morale e umano dei conflitti, sembrano essere in netto contrasto con il decantato intento catartico della guerra.
Ma comunque, questo romanzo, il più lungo del ciclo dei Rougon-Macquart, è realizzato con la consueta competenza letteraria e storica di Émile Zola; un'opera vasta e sapientemente ordita, che, letta in chiave descrittiva di un nefando conflitto, risulta bella ma moraleggiante, quasi allontanandosi dagli intenti naturalistici dell'autore.

PAGELLA
Scorrevolezza: 8
Valore artistico: 7
Contenuti: 8
Globale: 7

Consigliato a:

Consiglio questo volume a tutti gli appassionati di Émile Zola, che potranno trovare un sapiente lavoro di documentazione e ricostruzione ambientale. Se non li avete ancora letti, vi consiglio tutti i grandi libri di Émile Zola: "Germinale", "L'assommoir - L'ammazzatoio", "Nanà", "Il ventre di Parigi", "La bestia umana".
Se volete approfondire il tema della guerra in letteratura, vi consiglio varie opere: il bellissimo "Per chi suona la campana" di Ernest Hemingway, l'affascinante "La luna è tramontata" di John Steinbeck, il celeberrimo "Guerra e pace" di Lev Nikolaevič Tolstoj, l'inquietante "Salambò" di Gustave Flaubert.

Audiolibri di: Émile Zola
Nuove storielle a Ninetta
Raccolta di racconti
Audiolibro della raccolta di racconti "Nuove storielle a Ninetta" di Émile Zola.
I libri catalogati di Émile Zola:
Al paradiso delle signore (Au bonheur des dames) (1882)
Germinale (Germinal) (1885)
Il denaro (L'argent) (1891)
Il paradiso delle signore
Il ventre di Parigi (Le ventre de Paris) (1873)
Il ventre di Parigi
L'Assommoir
L'assommoir - L'ammazzatoio (L'Assommoir) (1877)
L'opera (L'oeuvre) (1893)
La bestia umana (La bête humaine) (1890)
La conquista di Plassans (La conquête de Plassans) (1874)
La Conquista Di Plassans
La cuccagna (La curée) (1871)
La disfatta (La Débàcle) (1892)
La fortuna dei Rougon (La Fortune des Rougon) (1871)
La fortuna dei Rougon
La Fortune des Rougon (1871)
Nanà (Nana) (1880)
Nuove storielle - A Ninetta
Nuove storielle a Ninetta (Nouveaux contes à Ninon) (1874)
Roma
Son Excellence Eugène Rougon (1876)
Teresa Raquin
Thérèse Raquin (1867)
Citazioni di Émile Zola:
Fino a tanto che avrete qualche cosa di... [leggi]
Il compito più alto di un uomo è sottrar... [leggi]
La scienza ha promesso la felicità? Non... [leggi]
Un'opera d'arte è un angolo della creazi... [leggi]
Ha mostrato come il mondo può essere bel... [leggi]
Fra un centinaio di anni le storie della... [leggi]
Ho una sola passione, quella della luce... [leggi]
La civiltà non raggiungerà la perfezione... [leggi]
La verità è in cammino e niente la potrà... [leggi]
Le mie notti sarebbero un solo incubo al... [leggi]
Questa verità, questa giustizia che abbi... [leggi]
La verginità è sorella degli angeli, è i... [leggi]
La morte è più potente dell'amore. È una... [leggi]
Il mondo è pieno di brava gente. Quando... [leggi]
Quando non si lavora, gli arnesi se ne s... [leggi]
È così bello vivere, e la vita è così do... [leggi]
La felicità per noi poveretti sta solo n... [leggi]
Incipit di "... [leggi]
Incipit de "... [leggi]
Incipit de "... [leggi]
Fino a tanto che avrete qualche cosa di... [leggi]
Il compito più alto di un uomo è sottrar... [leggi]
Io accuso. Titolo di una let... [leggi]
La scienza ha promesso la felicità? Non... [leggi]
La verità è in cammino e niente la potrà... [leggi]
Un'opera d'arte è un angolo della creazi... [leggi]
[NDR|Su Johann Strauss jr]... [leggi]
[NDR|A Maheu] Quando non s... [leggi]
Aumentare il salario, che forse si può?... [leggi]
I soli piaceri che restavano [NDR|... [leggi]
– Pane! pane! pane! – Pane! come se bast... [leggi]
La folla: una forza cieca che continuame... [leggi]
La verginità è sorella degli angeli, è i... [leggi]
La morte è più potente dell'amore. È una... [leggi]
Il mondo è pieno di brava gente. Quando... [leggi]
La morte è più forte dell'amore, è una s... [leggi]
Quando non si lavora, gli arnesi se ne s... [leggi]
Il mondo è pieno di brave persone! Quand... [leggi]
È così bello vivere, e la vita è così do... [leggi]
La felicità per noi poveretti sta solo n... [leggi]
La mente è un prodotto di predisposizion... [leggi]
Zola con la sua audacia ha destato il fa... [leggi]

Scrivi un commento







Libro | Scrittore | Citazione
Aiutaci! Clicca qui

Donazioni BitCoin:

Aiuta ALK Libri donando Bitcoin
Sì | No