Aiutaci. Grazie.

Inizio > Indice Recensioni > Recensione: Tutte le poesie di Arthur Rimbaud

"Tutte le poesie" di Arthur Rimbaud
Titolo:Tutte le poesie
Autore:Arthur Rimbaud
Editore:Newton Compton
Tipologia del supporto:Cartaceo
Pagine:392
Lingua:Italiano
Lingua originale dell'opera:Francese
Genere:Raccolta di poesie
Prezzo :5900
DRM:
Recensione di:Christian Michelini
Recensione vocale: Poesie_e_prose_Rimbaud.opus, 136085 bytes
:

1526 visualizzazioni

L'autore
Arthur Rimbaud nacque in Francia, a Charleville-Mézières, nel 1854. Morì a Marsiglia, nel 1891.

In origine, il suo nome era Jean Nicolas Arthur Rimbaud.

Arthur Rimbaud era famoso per la sua incredibile sete (nel senso dell'acqua e in quello dell'esperienza). Ma sono le sue poesie a sfamare il lettore con il loro languido lirismo.

In questo volume vengono raccolte tutte le poesie in metrica ed in prosa di Arthur Rimbaud. Questo è un autore che la critica ha sempre cercato di comprendere pienamente, ma la cui esegesi comporta notevoli difficoltà. A volte criptiche e oscure, le sue poesie racchiudono tuttavia un fascino ed un significato anticonformista unico. Di impostazione tardo-romantica, si scaglia però spesso contro gli stilemi artefatti della sua corrente letteraria, contro il periodare classico, alla ricerca perpetua di nuove idee e di una nuova poetica.
Si è autoproclamato "Veggente", e va alla continua ricerca di stili espressivi, di tematiche nuove, di espressività innovative. È capace di racchiudere in poche righe innumerevoli concetti: la sua poetica densa e melodiosa culla il lettore in un vortice di gaiezza, di disperazione, di disincanto. È in grado di regalare intense emozioni, ma al contempo risulta essere pervaso da un alone di tenebra, alone che, in effetti, si è sempre portato dietro, sia per le sue vicende di vita che per quelle letterarie.
È capace di scagliarsi contro tutto e tutti: contro il lavoro, la società e le sue regole precostituite, contro il cristianesimo, spesso contro le donne, in acute crisi di misoginia. Profeta di un nuovo credo e nuove speranze per l'umanità in cui credeva a volte fermamente, ha finito per discostarsi dalla poesia, per tacere i moti del suo cuore, in un anelito di disillusione che ha colpito la sua arte quanto la sua persona.
È un autore difficile, senz'altro, ma che apre la mente alla lotta contro la vuota convenzione, verso idee e concetti nuovi: contro l'indottrinamento, contro una vita tanto regolare quanto misera.
La sua sete, che era innanzitutto fisica, fisiologica, assume molto più spesso i caratteri di una sete intellettuale: sitibondo per natura, è ancor più assetato di novità, di conoscenza, di esperienze nuove, di innovativi stilemi espressivi.
Ma non è forse questa sete inestinguibile che muove i grandi spiriti verso l'arte e la scienza?

PAGELLA
Scorrevolezza:7
Valore artistico:9
Contenuti:8
Globale:8

Consigliato a:

Consiglio quest'opera a tutti gli appassionati di poesia, che troveranno, seppur frammista a versi indecifrabili, grandi perle di maestria e bravura. Se vi è piaciuta quest'opera, potete leggere anche altri grandi poeti, come Paul Verlaine (i cui rapporti con Arthur Rimbaud sono sempre stati difficili), ad esempio in "Romanze senza parole". Oppure potete leggere "Paradisi Artificiali" di Charles Baudelaire, con cui approfondirete le esperienze di droga che hanno ispirato anche Arthur Rimbaud. Se vi piacciono i poeti italiani, vi consiglio innanzitutto l'intramontabile Giacomo Leopardi, con i suoi "Canti". I poeti di lingua anglosassone potete leggerli ad esempio con John Keats (in "Poesie") e William Butler Yeats (in "Quaranta poesie"). Se vi piace la poesia unita ad un certo intendimento profetico, potete dare un'occhiata a Khalil Gibran (ne "Il profeta" e “Il giardino del profeta”).

I libri catalogati di Arthur Rimbaud:
Illuminazioni
Poesie e prose
Stupra
Tutte le poesie
Una stagione all'inferno
Citazioni di Arthur Rimbaud:
Il vero problema è di fare mostruosa l'a...
Toute lune est atroce et tout soleil ame...
La mia ricchezza la vorrei macchiata di...
Nelle ore d'amarezza immagino sfere di z...
La musica sapiente vien meno al nostro d...
Ho steso corde da campanile a campanile;...
— Sgorga, stagno, — schiuma, riversati s...
Quest'idolo, occhi neri e crine giallo,...
Che noia, l'ora del "caro corpo" e del "...
Fiori magici ronzavano. I pendii li cull...
I sentieri sono aspri. Le colline si ric...
La musica sapiente manca al nostro desid...
Giocolieri abilissimi, trasformano luogh...
Ho abbastanza conosciuto. Le fermate del...
Ci hanno promesso di seppellire nell'omb...
Noi ti proclamiamo mondo! Non dimentichi...
Come un dio dagli enormi occhi azzurri e...
Per Elena congiurarono le linfe ornament...
[...] la parola Illuminations è i...
Fra due anni, fra un anno forse, sarò a...
Caro Signore,quel che lei mi consi...
È falso dire: Io penso: si dovrebbe dire...
Chiuso perpetuamente in questa inqualifi...
Ho una sete, da far temere la cancrena:...
Ritorna, ritorna, amico mio, caro, unico...
Mi annoio molto, sempre; anzi, non ho ma...
Infatti; Io è un altro. Se l'ottone si d...
Il primo studio dell'uomo che voglia ess...
Il Poeta si fa veggente mediante...
Questa lingua sarà anima per l'anima, ri...
Ma siccome investigare l'invisibile e ud...
Non dirò niente, non penserò niente:...
Il Sole, focolare di tenerezza e vita...
Da mille anni e più la dolorosa Ofeli...
No, a diciassette anni non si può ess...
Poi sentirai sulla guancia un solleti...
Me ne andavo, coi pugni nelle tasche...
Benigno come l'Iddio del cedro e dell...
A sette anni, faceva romanzi sulla vi...
Attruppati fra i banchi di quercia, i...
A nera, E bianca, I rossa, U verde, O...
La stella piange rosa in seno alle t...
Mentre scendevo lungo Fiumi impassibi...
Ghiacciai, soli d'argento, madreperla...
Leggiadro come angelo è il cielo...
Ho avuto tanta pazienzaDa scorda...
È ritrovata.Che? – L'Eternità....
Il lupo urlava sotto le foglieSp...
Un tempo gli animali montavano anche...
I nostri deretani non sono i loro. Sp...
È l'estatica oliva e il flauto carezz...
La morte, raggiungila con tutti i tuoi a...
Il malanno è stato il mio dio. (da «U...
Mi sono disteso nel fango. Mi sono asciu...
Adesso sono maledetto, detesto la patria...
I criminali sono disgustosi come i castr...
I Galli erano scorticatori di bestie, br...
La mia razza non si è mai ribellata se n...
La vita è la farsa che dobbiamo recitare...
Non credo di essermi imbarcato per uno s...
Soltanto l'amore divino concede le chiav...
Io capisco, e siccome non mi so spiegare...
Credo d'essere in inferno, dunque ci son...
L'inferno non può intaccare i pagani. (d...
La teologia è seria, certamente l'infern...
L'amore è da reinventare, si sa. (da ...
Sono nel profondo dell'abisso, e non so...
La morale è la debolezza del cervello. (...
Scrivevo silenzi, notti, segnavo l'inesp...
Adesso posso dire che l'arte è una scioc...
Ho orrore di ogni mestiere. Padroni e op...
È la visione dei numeri. Noi andiamo ver...
[...] non sono mai stato cristiano; sono...
Che zitella divento, se mi manca il cora...
Mi abituai all'allucinazione semplice: v...
È tutto passato. Oggi so salutare la bel...
Ho il mio compito, ne sarò fiero come mo...
Quando andremo oltre le spiagge estese e...
E all'aurora, armati di una ardente pazi...
Bisogna essere assolutamente moderni. (d...
Avevo diciott'anni o giù di lì quando sc...
Ho avuto la fortuna di vedere Radiguet s...
Iddio sia mille volte benedetto! Io ho p...
Lo si è detto convertito al cristianesi...
Mistico allo stato selvaggio. (Paul Clau...
Si può affermare, quasi senza metafora,...
Significativo il contributo dato da un a...
Un giovane grande e robusto, dalla facci...
Un temperamento metafisico – fra i più e...
Vorrei anch' io poter dire con Rimbaud:...
Arturo Rimbaud ha potuto, nei delirii de...
Ogni uomo, degno di questo nome, conosce...
Ritrovare la purezza non nella coscienza...
Il vero dramma di Rimbaud, esattamente u...
Per quanto avventuriero, Rimbaud era tut...
Rimbaud era stato un fanatico, un tipo a...
Rimbaud fu un suicida vivente. Tanto più...
Angelo in esilio, Satana adolescente...
Era un uomo alto, ben piantato, quasi at...
Non ha fatto altro che viaggiare terribi...
Una specie di dolcezza splendeva sorride...

Scrivi un commento







Libro | Scrittore | Citazione
Aiutaci! Clicca qui

Donazioni BitCoin:

Aiuta ALK Libri donando Bitcoin
Sì | No