Inizio > Indice Recensioni > Recensione: La mente nuova dell'imperatore di Roger Penrose

"La mente nuova dell'imperatore" di Roger Penrose
Titolo:La mente nuova dell'imperatore
Titolo originale:The Emperor's New Mind
Autore:Roger Penrose
Editore:Rizzoli
Tipologia del supporto:Cartaceo
Anno di pubblicazione:1989
Pagine:616
Lingua:Italiano
Lingua originale dell'opera:Inglese
Genere:Saggio
Argomento:Fisica teorica, informatica
Prezzo :19000
Licenza:Copyright (Diritti riservati)
DRM:
Recensione di:Christian Michelini
Recensione vocale:La_mente_nuova_dell'imperatore.opus, 154519 bytes
:

1659 visualizzazioni

L'autore
Roger Penrose è nato nel Regno Unito, a Colchester, nel 1931.

Computer, fisica teorica, cervello umano, meccanica quantistica. Cosa hanno in comune queste cose?

In questo saggio, il fisico e matematico Roger Penrose parte da alcune premesse logico-matematiche sul funzionalismo, per giungere poi ad indicare la sua idea che la mente umana non sia totalmente algoritmica, e quindi non sia emulabile da un computer, per quanto potente esso sia. Per giungere a queste conclusioni l'autore ci descrive molti aspetti del mondo fisico, a partire dalla teoria della relatività e dei campi magnetici, fino ad arrivare alla meccanica quantistica ed ancora oltre, verso la cosiddetta teoria di superunificazione, cioè quella della gravità quantistica.
Un lungo excursus, affascinante e spiegato con una precisione inconsueta per un libro divulgativo. Ma è proprio questo l'unico limite che può minare la sua fruibilità, prima di avventurarsi nella lettura di questo stupendo e corposo volume: per comprendere a fondo gli elementi trattati sarebbe necessaria infatti una minima conoscenza matematica, oppure molta intraprendenza. Non possedendo strumenti logici appropriati, si perde una parte, a volte cospicua, della mirabile bellezza e armonia delle conclusioni esposte.
Un libro che forse non è indirizzato ad un pubblico vasto come quello dei possibili lettori di "Dal Big Bang ai buchi neri" di Stephen Hawking, ma comunque una pietra miliare nell'analisi fisica e logica del nostro universo, nell'incessante ricerca di mezzi appropriati per la conoscenza della nostra mente, e, soprattutto, di quanto ci rende coscienti di noi stessi e della realtà che ci circonda.

PAGELLA
Scorrevolezza:7
Valore artistico:4
Contenuti:10
Globale:8

Consigliato a:

Consiglio questo volume a chi non si vuole fermare ad una grossolana intuizione della realtà fisica e della percezione mentale, ma vuole approfondire le sue conoscenze e la sua comprensione, ed anche l'auto-comprensione. Se vi è piaciuto questo volume, potreste leggere, sul tema della realtà fisica, anche "Dal Big Bang ai buchi neri" di Stephen Hawking, citato poco sopra, e magari "Infinito" di Tullio Regge. Sul tema matematico, vi consiglio, a proposito del concetto di infinito nella concezione cantoriana, proprio "L'infinito" di Antonino Zichichi.

I libri catalogati di Roger Penrose:
La mente nuova dell'imperatore (The Emperor's New Mind) (1989)
La natura dello spazio e del tempo (The nature of space and time) (1996)

Scrivi un commento







Libro | Scrittore | Citazione

Aiutaci!