Ti diamo tanti contenuti. Senza pubblicità. Senza spiarti. Dai una mano. Grazie.

Home > Indice Recensioni > Recensione: Persuasione di Jane Austen

"Persuasione" di Jane Austen
Titolo: Persuasione
Titolo originale: Persuasion
Autore: Jane Austen
Editore: Newton Compton
Tipologia del supporto: Cartaceo
Anno di pubblicazione: 1815
Pagine: 215
Lingua: Italiano
Lingua originale dell'opera: Inglese
Genere: Romanzo
Prezzo : 4000
DRM:
Recensione di: Christian Michelini
Recensione vocale: Persuasione.opus, 142317 bytes
In Sardu: Presentadura in sardu
:

2340 visualizzazioni

L'autrice
Jane Austen è nata nel Regno Unito, a Steventon, nel 1775. È morta a Winchester, nel 1817.

Questo è l'ultimo romanzo scritto da Jane Austen: è la narrazione di un amore che non si spegne con il passare del tempo.

Questo è l'ultimo romanzo scritto da Jane Austen. È la narrazione di un amore che non si spegne né con il passare del tempo, né con il cambiamento degli stati interiori, e che porta alla felicità la protagonista, una tipica figura di donna tanto intelligente quanto emancipata, una tipologia femminile certo cara all'autrice inglese.
Ma questa è anche una storia che parla dell'aristocrazia britannica e del suo anacronismo, della spiccata vetustà di certi modi, di un comportamento sociale che già secoli fa mostrava il suo carattere arcaico e rigidamente pregiudiziale, almeno agli occhi della Austen, una donna che prima ancora di essere scrittrice voleva vivere la sua femminilità in un modo che non fosse solamente lo stereotipo mondano della madre-moglie-signora.
È un romanzo interessante, ma lo reputo decisamente inferiore a "Ragione e sentimento", che è senz'altro più spigliato e scorrevole. "Persuasione" infatti, per il gusto moderno, risente decisamente di più degli arcaismi e delle ancestrali codificazioni sociali che l'autrice tanto combatteva. Ed è proprio tale il problema di quest’opera: risulta una lettura piuttosto pesante, povera di azione e di avvenimenti, anche se piena di sentimento, come nella migliore tradizione della lettura al femminile di lingua anglosassone (vedi anche "Jane Eyre" di Charlotte Brontë e "Cime tempestose" di Emily Jane Brontë).

PAGELLA
Scorrevolezza: 6
Valore artistico: 7
Contenuti: 7
Globale: 6

Consigliato a:

Mi sento di consigliarlo unicamente agli appassionati di Jane Austen, perché le tematiche affrontate risultano molto lontane dal gusto moderno. Se vi è piaciuta quest'opera, vi posso consigliare, oltre alle succitate sorelle Brontë (a cui va aggiunta Anne), anche una scrittrice moderna e femminista nel senso più lirico del termine: quella Virginia Woolf che con "Mrs Dalloway" stabiliva un'armonia unica tra gli eventi sociali e del cuore, e i solidi rintocchi del Big Bang di Londra, in una musicalità inusuale per la letteratura moderna.

TRAMA

Anne Elliot è la secondogenita di Sir Walter Elliot. La madre di Anne è morta da tempo e la sorella maggiore, Elizabeth, ne ha preso il posto nella gestione della casa e nei rapporti con il vicinato; la sorella minore, Mary, ha sposato Charles Musgrove, figlio di un rispettato e ricco proprietario terriero, che anni prima aveva corteggiato Anne la quale, però, lo rifiutò. La famiglia appartiene alla nobiltà inglese, essendo Sir Walter baronetto.

Lui, Elizabeth e Mary sono molto orgogliosi della loro posizione sociale, e giudicano con disprezzo chiunque appartenga ad una classe inferiore; Anne, invece, non da alle differenze di classe nessuna importanza, ed è spesso imbarazzata dal comportamento del padre e delle sorelle. Oltre a ciò, nessuno della sua famiglia prova un sincero affetto per lei, che sembra destinata a rimanere zitella poiché, avendo già 27 anni, non si è ancora sposata. Otto anni prima Anne era stata persuasa da Lady Russell, la migliore amica di sua madre, a rompere il fidanzamento con il Capitano Frederick Wentworth, che lei amava profondamente, e da cui era ricambiata. Lady Russell, simile in questo a Sir Walter Elliott e alle sue figlie, aveva ritenuto la scelta di Anne poco saggia, essendo Frederick al tempo un povero ufficiale di marina, senza un'importante famiglia alle spalle (quindi di ceto inferiore al loro), e apparentemente senza grandi prospettive per il futuro.

Anne e il Capitano Wentworth si rincontrano nuovamente otto anni dopo la rottura del loro fidanzamento perché il cognato dell'ufficiale, l'Ammiraglio Croft, ha affittato la residenza di Sir Walter, costretto in ciò dai numerosi debiti contratti nel corso degli anni in cui ha mantenuto uno stile di vita molto superiore alle sue reali possibilità. Anne viene così a sapere che, grazie alle guerre contro Napoleone, Frederick ha avuto una promozione e ha avuto un premio di 25.000 sterline. Tutti i Musgrove, compresi Mary, suo marito Charles e le sue due sorelle Louisa e Henrietta, sono felici di avere i Croft e Frederick a ravvivare il vicinato. Entrambe le sorelle Musgrove sono attratte da Frederick, nonostante Henrietta, prima di incontrarlo, accettasse la corte fattale dal pastore Charles Hayter, suo cugino, il quale, secondo Mary, non è adatto ad Henrietta perché proveniente da una famiglia socialmente inferiore ai Musgrove. Intanto Charles, Mary e i Croft scommettono su quale delle due sorelle sceglierà Frederick.

Un giorno, durante un'escursione a Lyme per andare a trovare il Capitano Harville, amico di Frederick, che qui abita insieme alla moglie e al capitano Benwick, Louisa cade e batte violentemente il capo a terra. Tutte le persone che le erano vicine si fanno prendere dal panico e la danno per morta, ma interviene Anne che, con prontezza di spirito, fa chiamare un medico. L'atteggiamento deciso di Anne nei confronti di Louisa scatena nuovamente l'ammirazione di Frederick, il quale, qualche giorno prima, aveva dichiarato che la sua donna ideale era decisa e risoluta, non potendo sopportare le persone deboli di carattere. Louisa si riprende molto lentamente, e intanto si avvicina al Capitano Benwick, con cui successivamente si fidanzerà.

Nel frattempo Sir Walter, Elizabeth e Mrs. Clay, figlia divorziata dell'amministratore di Sir Walter, si trasferiscono a Bath, sperando in tal modo di risparmiare abbastanza da rimettere in sesto l'economia della famiglia. Qui incontrano il cugino ed erede di Sir Walter, William Elliot, che cerca di riprendere i rapporti con la famiglia del baronetto, bruscamente interrotti anni prima a causa del proprio matrimonio con una donna socialmente inferiore, seppur molto ricca. Elizabeth spera che questo riavvicinamento sia dovuto al fatto che voglia sposarla, mentre appare chiaro che William è interessato ad Anne. William Elliot pare essere un perfetto gentiluomo, ma Anne non si fida completamente di lui, giudicando sospetto il suo improvviso interesse a ricucire i rapporti con sir Walter. Tali dubbi vengono chiariti quando Anne scopre che a Bath vive una sua vecchia compagna di collegio, Mrs. Smith, malata e caduta in miseria.

Anne va a farle visita e scopre che i coniugi Smith furono amici intimi di William e della sua defunta moglie, i quali li incoraggiarono a tenere uno stile di vita dispendioso, per poi abbandonarli una volta caduti in miseria. Mrs. Smith, inoltre, riferisce ad Anne che il riavvicinamento di William a suo padre è avvenuto solo per salvaguardare i propri interessi, in quanto teme un matrimonio fra Sir Walter e Mrs. Clay, matrimonio che gli farebbe perdere i suoi diritti ereditari. I Musgrove, intanto, giungono a Bath per comprare il corredo per le figlie Louisa ed Henrietta: quest'ultima, infatti, ha deciso di sposare Hayter. Anne e Frederick si riavvicinano e chiariscono i loro sentimenti: decidono di fidanzarsi e questa volta la famiglia di Anne non ha obiezioni, vista anche la fortuna economica di Frederick. Mr. Elliott, che non può più sposare Anne, lascia Bath, e successivamente si viene a sapere che convive a Londra con Mrs. Clay: il padre di Anne e la sorella Elizabeth capiscono, infine, di essere stati ingannati. Lady Russell, la cui influenza al tempo fu decisiva nella rottura del fidanzamento tra Anne e Frederick, ammette di essersi sbagliata sul conto di quest'ultimo, e Anne e Frederick, una volta sposati, prendono sotto la loro protezione Mrs. Smith che, grazie all'aiuto di Frederick, riesce a riscattare una piantagione nelle Antille appartenuta al marito e quindi a migliorare notevolmente la propria condizione economica.

Incipit del libro Persuasione di Jane Austen:

Sir Walter Elliot, di Kellynch-hall nel Somersetshire, era un uomo che mai, per suo proprio svago, apriva altro libro all'infuori del Baronetage; lì trovava occupazione per un'ora d'ozio e conforto in una d'afflizione; lì il suo spirito si esaltava, colmo di ammirazione e di rispetto, nel contemplare le non numerose reliquie delle patenti più antiche; lì ogni sgradevole sensazione prodotta dalle cure domestiche si mutava naturalmente in disprezzo e pietà. Quando poi scorreva le pressoché infinite nomine dell'ultimo secolo, s'imbatteva nella pagina più di ogni altra appassionante, in cui poteva leggere, con interesse che mai veniva meno, la sua propria storia: era questa la pagina alla quale il volume prediletto sempre si apriva:

ELLIOT OF KELLYNCH-HALL

Walter Elliot, nato il 1° marzo 1760, sposò il 15 luglio 1784 Elizabeth, figlia di James Stevenson, Esq., di South Park, nella contea di Gloucester; da tale unione nacquero: Elizabeth, il 1° giugno 1785; Anne, il 9 agosto 1787; un figlio maschio, nato morto, il 5 novembre 1789; Mary, il 20 novembre 1791.

Questo il paragrafo così com'era uscito in origine dalle mani del tipografo; ma Sir Walter l'aveva arricchito aggiungendo, per informazione sua e della famiglia, queste parole dopo la data di nascita di Mary: «Sposata, il 16 dicembre 1810, a Charles, figlio ed erede di Charles Musgrove, Esq., di Uppercross, nella contea di Somerset», e inserendo con la dovuta precisione il giorno e il mese in cui aveva perduto sua moglie.
Seguiva poi, nei termini consueti, la storia e l'ascesa dell'antica e rispettabile famiglia: come dapprima si fosse stabilita nel Cheshire, come i suoi membri fossero menzionati da Dugdale per aver ricoperto la carica di high sheriff, rappresentato un borgo in tre successivi parlamenti, nonché per le dimostrazioni di lealtà e il titolo di baronetto, nel primo anno di regno di Carlo II; più tutte le Mary ed Elizabeth che avevano sposato. In complesso, due belle pagine in dodicesimo terminanti con lo stemma e il motto: «Residenza principale, Kellynch-hall, nella contea di Somerset», e, di nuovo vergata da Sir Walter, questa aggiunta finale:
«Erede presuntivo, William Walter Elliot, Esq., pronipote del secondo Sir Walter».


[...]
I libri catalogati di Jane Austen:
Emma
L'abbazia Di Northanger
Mansfield Park
Orgoglio E Pregiudizio
Orgoglio e Pregiudizio e Zombie
Persuasione (Persuasion) (1815)
Persuasione
Ragione e sentimento (Sense and Sensivity) (1813)
Ragione e sentimento
Tutti i romanzi
Citazioni di Jane Austen:
Certa gente, più si fa per loro, meno fa... [leggi]
Forse, come sai, gli affari portano dena... [leggi]
I miei mal di gola sono sempre peggiori... [leggi]
Io fui felicissima di essere stata rispa... [leggi]
L'amicizia è certamente il migliore bals... [leggi]
L'amicizia è certamente il migliore bals... [leggi]
Nella riservatezza c'è sicurezza, ma non... [leggi]
Non conversavano insieme, non si parlava... [leggi]
Non voglio che la gente sia troppo simpa... [leggi]
Passo il mio tempo tranquillissima e pia... [leggi]
Quando un'opinione è generale, è per lo... [leggi]
"Ero avvezzo a sentirmi gratificato dell... [leggi]
La festa migliore è quella che finisce p... [leggi]
Preferisco che la gente non sia molto si... [leggi]
La vita non è altro che una veloce succe... [leggi]
Ma è comunque una vera fortuna avere qua... [leggi]
L'immaginazione delle donne è molto rapi... [leggi]
Una persona che sa scrivere una lunga le... [leggi]
'Ti diverti a torturarmi! Non hai propri... [leggi]
Credo che in ogni temperamento vi sia un... [leggi]
Chi non cambia mai la propria opinione h... [leggi]
'Le donne si immaginano che l'ammirazion... [leggi]
Un progetto che promette soltanto delizi... [leggi]
Mai aveva sentito così chiaramente di po... [leggi]
Così si sentiva umiliata e afflitta e pi... [leggi]
A che scopo dobbiamo vivere, se non per... [leggi]
Del passato interessa solo quello che, a... [leggi]
Sono la creatura più felice dell'univers... [leggi]
Una metà del mondo non riesce a capire i... [leggi]
Ci sono persone che, quanto più si fa pe... [leggi]
Il colonnello Brandon, l'amico di Sir Jo... [leggi]
Dopo una doverosa resistenza da parte de... [leggi]
Che mai avesse fatto Edward per essere p... [leggi]
Certa gente, più si fa per loro, meno fa... [leggi]
Forse, come sai, gli affari portano dena... [leggi]
I miei mal di gola sono sempre peggiori... [leggi]
Io fui felicissima di essere stata rispa... [leggi]
L'amicizia è certamente il migliore bals... [leggi]
Nella riservatezza c'è sicurezza, ma non... [leggi]
Non conversavano insieme, non si parlava... [leggi]
Non voglio che la gente sia troppo simpa... [leggi]
Passo il mio tempo tranquillissima e pia... [leggi]
Quando un'opinione è generale, è per lo... [leggi]
"Ero avvezzo a sentirmi gratificato dell... [leggi]
Ma è comunque una vera fortuna avere qua... [leggi]
L'immaginazione delle donne è molto rapi... [leggi]
Una persona che sa scrivere una lunga le... [leggi]
'Ti diverti a torturarmi! Non hai propri... [leggi]
Credo che in ogni temperamento vi sia un... [leggi]
Chi non cambia mai la propria opinione h... [leggi]
'Le donne si immaginano che l'ammirazion... [leggi]
Un progetto che promette soltanto delizi... [leggi]
Mai aveva sentito così chiaramente di po... [leggi]
Così si sentiva umiliata e afflitta e pi... [leggi]
A che scopo dobbiamo vivere, se non per... [leggi]
Del passato interessa solo quello che, a... [leggi]
Sono la creatura più felice dell'univers... [leggi]
Una metà del mondo non riesce a capire i... [leggi]
Ci sono persone che, quanto più si fa pe... [leggi]
Il colonnello Brandon, l'amico di Sir Jo... [leggi]
Dopo una doverosa resistenza da parte de... [leggi]
Che mai avesse fatto Edward per essere p... [leggi]
Nei periodi di letizia, non v'era caratt... [leggi]
Orgoglio e pregiudizio – film 200... [leggi]
[[Seth Grahame-Smith]]... [leggi]

Scrivi un commento







Libro | Scrittore | Citazione
Aiutaci! Clicca qui

Donazioni BitCoin:

Aiuta ALK Libri donando Bitcoin
Sì | No