Inizio > Indice Recensioni > Scheda: Gertrud di Hermann Hesse

"Gertrud" di Hermann Hesse
Titolo:Gertrud
Titolo originale:Gertrud
Titoli alternativi:Gertrude
Autore:Hermann Hesse
Editore:Arnoldo Mondadori Editore
Tipologia del supporto:Cartaceo
Anno di pubblicazione:1910
Pagine:270
Lingua:Italiano
Lingua originale dell'opera:Tedesco
Genere:Romanzo
Licenza:Copyright (Diritti riservati)
DRM:
:

1508 visualizzazioni

L'autore
Hermann Hesse nacque in Germania, a Calw, nel 1877. È morto a Montagnola, nel 1962.

Il suo nome originario è Hermann Karl Hesse. Nella sua carriera, Hermann Hesse ha usato anche questi soprannomi: Emil Sinclair.

Si è dedicato principalmente a queste aree: romanticismo.

"Gertrud" (col seguente titolo originale: Gertrud) è un romanzo di Hermann Hesse che è stato per la prima volta pubblicato nel 1910 in tedesco.

Questo libro si trova anche con i seguenti titoli alternativi: "Gertrude".

Questa edizione in italiano è edita da Arnoldo Mondadori Editore (270 pagg.).

TRAMA

È un racconto in prima persona delle memorie del compositore Kuhn, della sua amicizia con Gertrud Imthor e il cantante d'Opera Heinrich Muoth. Una disgrazia sul finire dell'adolescenza rende zoppo Kuhn che non rinuncia alla vita ma anzi rafforza la sua determinazione a lottare giorno per giorno contro le avversità. Lo aiuta la musica, che sente sorgere prepotente, dapprima in forma di frammenti ispirati dalla natura e dalla sofferenza, poi - proseguendo la carriera al conservatorio - in modo sempre più organizzato e professionale. Fino alla composizione di un'Opera originale che avrà grande eco a Berlino e poi in tutto il Paese. Consacrandolo compositore di successo. Male finisce invece la vita sentimentale di Kuhn che - dopo la caduta e la conseguente invalidità - rimane come paralizzata allo stadio adolescenziale. Congelata dall'insicurezza. Kuhn riflette amaramente che uno storpio non può competere con uomini belli, determinati e brutali che possono avere tutto ciò che vogliono dalle donne. Quindi si ritaglia un ruolo di amico impotente, che assiste alla caduta della bella Gertrud, da lui amata, nelle braccia del suo amico Heinrich Muoth, il cantante d'Opera da cui anche lui è stato sedotto (virilmente s'intende). La relazione tra Gertrud e Muoth - iniziata a insaputa di Kuhn - culmina in un matrimonio che però il padre di lei cerca blandamente di avversare, nella convinzione che Muoth non sarà il marito ideale per la figlia. Infatti, dedito al bere, all'arte e posseduto da demoni sempre più violenti, Muoth finisce per spaventare Gertrud che, in preda a una crisi di nervi, lo lascia per riposarsi qualche mese nella casa paterna. Muoth non sopporta l'abbandono e si uccide. Non senza aver consacrato - con un'ultima bevuta - la sua amicizia con Kuhn. Vi sono diversi riferimenti cripto-omosessuali, che troveranno ampio spazio nel successivo Narciso e Boccadoro ma che per ora restano bloccati in una sorta di pietas virile per l'amico bello, violento e sfortunato, nella morte del quale si sublima l'ideale dell'arte come supremo rifugio dalle passioni mondane.

Incipit del libro Gertrud di Hermann Hesse:

Se dall'esterno percorro con lo sguardo la mia vita, essa non appare particolarmente felice. Meno che mai mi è possibile, tuttavia, giudicarla infelice, malgrado ogni errore. Ma infine, è davvero stolto preoccuparsi di felicità e infelicità, giacché a me sembra che farei maggiore difficoltà a privarmi dei giorni più infelici anziché di tutti quelli sereni, Se in una vita umana importa accettare consapevolmente l'ineluttabile, gustare appieno il bene e il male e conquistare oltre al destino esteriore anche uno interiore più autentico e non casuale, la mia vita non è stata né povera né cattiva.


[...]
I libri catalogati di Hermann Hesse:
Animo infantile
Dall'India - Annotazioni, diari, poesie, considerazioni e racconti (Aus Indien) (1980)
Demian (1919)
Demian
Fantasma di mezzogiorno e altri racconti (1900-1909)
Farfalle
Gertrud (1910)
Giorni di Luglio (Heumond) (1905)
Il Coraggio Di Ogni Giorno
Il giuoco delle perle di vetro (Das Glasperlenspiel) (1943)
Il Giuoco Delle Perle Di Vetro
Il lupo della steppa (Der Steppenwolf) (1927)
Il lupo della steppa (Der Steppenwolf) (1927)
Il lupo della steppa
Il miglioratore del mondo e Emil Kolb (1928)
Il pellegrinaggio in oriente
Il piacere dell'ozio
Il vagabondo
Klein e Wagner (Klein und Wagner) (1919)
Knulp - Klein e Wagner - L'ultima estate di Klingsor
Citazioni di Hermann Hesse:
Perciò mi sembra che si debba coltivare...
"Si sopravvaluta il sensibile, se si pen...
Il buon umore è sempre allegria da impic...
Come la pazzia, in un certo senso elevat...
Anche un orologio fermo segna l'ora gius...
Arte significa: dentro a ogni cosa mostr...
Chi ha un forte senso individualistico d...
Della sua vita non c'è altro da racconta...
Destino e carattere sono due nomi del me...
[Riguardo a "...

Scrivi un commento







Libro | Scrittore | Citazione

Aiutaci!