Aiutaci. Grazie.

Inizio > Indice Recensioni > Recensione: L'amante di Lady Chatterley di David Herbert Lawrence

"L'amante di Lady Chatterley" di David Herbert Lawrence
Titolo:L'amante di Lady Chatterley
Titolo originale:Lady Chatterley's Lover
Autore:David Herbert Lawrence
Editore:Newton Compton
Tipologia del supporto:Cartaceo
Anno di pubblicazione:1928
Pagine:309
Lingua:Italiano
Lingua originale dell'opera:Inglese
Genere:Romanzo
Traduttore:Bruno Armando
Prezzo :4000
Licenza:Copyright (Diritti riservati)
DRM:
Recensione di:Christian Michelini
Recensione vocale: L'amante_di_Lady_Chatterley.opus, 153391 bytes
:

2525 visualizzazioni

L'autore
David Herbert Lawrence nacque nel Regno Unito, ad Eastwood, nel 1885. Morì a Vence, nel 1930.

Il suo nome originario è David Herbert Richards Lawrence.

È ora di abbandonare ogni tabù!!

In un contesto di transizione tra le tematiche incentrate sul sentimento, tipiche dell'Ottocento, e la nuova era novecentesca che stava sbocciando, legata ad una problematicità del rapporto umano, ecco emergere con forza ed impeto inauditi l'opera più famosa di quel Lawrence tanto criticato e censurato in vita.
Questo romanzo, privo di pregiudizi e preconcetti morali, apporta un'aria incredibilmente fresca ad una narrativa che considerava il sesso, e l'atto sessuale, come tabù letterario, rifiutandolo in base ad un'ottica quantomeno miope e decisamente bigotta, nonostante le coeve conquiste intellettuali di psicoanalisti come Sigmund Freud e Carl Gustav Jung.
Quest'opera porta a compimento la maturazione letteraria dell'autore e della sua poetica, e fa della sessualità e dell'amore il cardine del romanzo, qui visti come unica e possibile catarsi rigenerativa dell'uomo moderno.
Dai contemporanei considerato come un libro pornografico, ecco che questo romanzo, per il lettore moderno e smaliziato, perde la maggior parte del suo significato scandaloso, per mantenere unicamente l'ampiezza di vedute, il messaggio di totale anticonformismo, il rifiuto di convenzioni e morali precostituite.
Un'opera quindi di incredibile pregio che, letta con cognizione storica, regala un imperituro messaggio di libertà, e insegna a non sopprimere né i sentimenti, né le proprie aspirazioni, troppo spesso soggiogate da una civiltà bigottamente asfissiante.

PAGELLA
Scorrevolezza:8
Valore artistico:9
Contenuti:10
Globale:9

Consigliato a:

Quest'opera, per i temi trattati, richiederebbe un pubblico maturo, soprattutto per poterla apprezzare in tutto il suo valore e contenuto. Chi avesse letto questo romanzo e volesse approfondire la conoscenza dell'autore, potrebbe indirizzarsi a "Figli e amanti" e "La vergine e lo zingaro". Chi voglia invece ripercorrere alcune delle tappe storiche che hanno reso possibile questo romanzo, potrebbe indirizzarsi a "Madame Bovary" di Gustave Flaubert oppure a "Nanà" di Émile Zola.

TRAMA

Il romanzo ha scosso nel profondo non solo la sensibilità di generazioni di lettori del ventesimo secolo, ma anche i pregiudizi sul piacere femminile e sulla virilità. A suscitare la disapprovazione dei benpensanti non fu la semplice descrizione degli amori della protagonista: Lady Chatterley è il simbolo di un risveglio culturale e sociale che pervade l'Europa negli anni Venti, ed è un risveglio che non riguarda limitatamente l'universo femminile. Lady Chatterley, eroina ribelle e rivoluzionaria suo malgrado, forse a causa delle sue esperienze giovanili che la rendono inadeguata alla vita rigorosa di una lady, è spinta ad opporsi sia alle convenzioni imposte dalla sua posizione sociale, sia al potere maschile. Lo squallore di un distretto industriale del nord dell'Inghilterra è la molla decisiva che le fa comprendere l'avvilimento della sua esistenza e cercare una vita migliore fino a portare alle estreme conseguenze la sua storia d'amore e la sua rivolta contro la società.

Incipit del libro L'amante di Lady Chatterley di David Herbert Lawrence:

Abitanti di un'epoca tragica, ci rifiutiamo di prenderla tragicamente. Ci muoviamo tra le rovine di una catastrofe trascorsa accingendoci, ogni volta, alla ricostruzione, al riordino delle nostre tenui speranze.


[...]
I libri catalogati di David Herbert Lawrence:
Di contrabbando (The Trespasser) (1912)
Figli e amanti (Sons and Lovers) (1913)
Figli e amanti
Il pavone bianco (The White Peacock (In origine un racconto intitolato "Laetitia")) (1911)
Il purosangue
Il serpente piumato (The Plumed Serpent) (1911)
Il serpente piumato
L'amante di Lady Chatterley (Lady Chatterley's Lover) (1928)
L'uomo che amava le isole
La verga di Aronne (Aaron's Rod) (1922)
La vergine e lo zingaro (The Virgin and the Gipsy) (1930)
La vergine e lo zingaro
La volpe (The Fox) (1918)
La volpe
Mare e Sardegna
Paesi etruschi
Romanzi tomo 1
Citazioni di David Herbert Lawrence:
L’uno o l’altro è finito, perché ci spez...
Il dolore di amarti è quasi più di quant...
A guardar giù, al golfo di Salerno, a su...
E se c'è un cielo, lui è là, e lui mi do...
La coscienza è sinonimo di paura della s...
Non io, non io, ma il vento che m'inv...
Sesso e bellezza sono inseparabili, come...
E infatti accade a volte che la vita s'i...
A dispetto degli igienisti, il sonno è p...
«Essere religioso è una cosa e la religi...
Così egli lasciò Miriam, e Miriam rimase...
In fondo in fondo credo che tu ti compia...
Ecco quel che dobbiamo provare tu...
Si ritiene che il mondo sia colmo di pos...
Il romanzo può informare e incanalare in...
Il pubblico non apprezza ora se non ciò...
[NDR|I giovani] Non hanno...
Inutile tentare di scrollarsi di dosso l...
È forse l'unica cosa che non ti permetto...
Ed è così che siamo fatti. Per pura forz...
Così ci fermiamo al Dazio, la casetta de...
[NDR|riferendosi alla Sardegna]...
La Sardegna è un'altra cosa: più ampia,...
La Sardegna è fuori dal tempo e dalla st...
E improvvisamente ecco Cagliari: una cit...
Fredda Cagliari di pietra: in estate dev...
Cagliari è molto ripida. A metà c'è uno...
Ma ancora mi ricorda Malta. Persa tra Eu...
Oh strette, buie, umide strade che salgo...
Gli etruschi lo sanno tutti, erano il po...
Forse perché un pazzo uccide con un sass...
Gli Etruschi sono stati senz'altro i men...
Gli etruschi non furono distrutti, ma fu...

Scrivi un commento







Libro | Scrittore | Citazione
Aiutaci! Clicca qui

Donazioni BitCoin:

Aiuta ALK Libri donando Bitcoin
Sì | No