Inizio > Indice Recensioni > Scheda: Il buio oltre la siepe di Harper Lee

"Il buio oltre la siepe" di Harper Lee
Titolo:Il buio oltre la siepe
Titolo originale:To kill a mockingbird
Autore:Harper Lee
Editore:Giangiacomo Feltrinelli Editore
Tipologia del supporto:Cartaceo
Anno di pubblicazione:1960
Pagine:315
Lingua:Italiano
Lingua originale dell'opera:Inglese
Genere:Romanzo
Prezzo :10000
Licenza:Copyright (Diritti riservati)
DRM:
:

1515 visualizzazioni

L'autrice
Harper Lee è nata negli Stati Uniti d'America, a Monroeville, nel 1926.

Originariamente, il suo nome era Nelle Harper Lee.

"Il buio oltre la siepe" (titolo originale: To kill a mockingbird) è un romanzo di Harper Lee che è stato pubblicato in lingua inglese nel 1960.

Questa edizione in italiano è stata stampata da Giangiacomo Feltrinelli Editore (315 pagg., 10000 ).

TRAMA

Jean Louise (Scout) e Jeremy (Jem) Finch, orfani di madre, conducono la loro vita spensierata di ragazzi in una piccola cittadina dell'Alabama negli anni trenta del novecento, accuditi dalla fedele domestica di colore Calpurnia ed educati dal padre Atticus, avvocato dai saldi principi morali e decisamente antirazzista. Fantasticano su Arthur Radley (Boo), un vicino probabilmente affetto da problemi caratteriali, che non hanno mai visto in quanto vive praticamente recluso in casa e dal quale sono attratti, avendone nel medesimo tempo, pur senza un motivo razionale, grande paura.

La spensieratezza dei due ragazzi, a cui si aggiunge l'amico Dill, viene turbata dalla vicenda di Tom Robinson, un giovane di colore ingiustamente accusato di violenza sessuale nei confronti di una ragazza bianca, del quale Atticus Finch, anche per le sue note convinzioni, viene incaricato della difesa. Scout e Jem, assistendo prima a un tentativo di linciaggio e poi al processo che si conclude con l'ingiusta condanna, cui seguirà la morte dell'imputato in un disperato tentativo di fuga, prenderanno coscienza del razzismo imperante nella società americana dell'epoca. Rischieranno anche la vita aggrediti da Bob Ewell, il padre violento della ragazza falsa vittima di Tom, vero responsabile delle percosse alla figlia e desideroso di vendetta perché di fatto smascherato come mentitore dall'avvocato Finch. I due ragazzi verranno salvati da uno sconosciuto che si rivelerà essere proprio il temuto Boo, in realtà di animo buono, affezionatosi osservandoli dall'interno della propria casa nell'allegria dei loro giochi.

Incipit del libro Il buio oltre la siepe di Harper Lee:

Jem, mio fratello, aveva quasi tredici anni all'epoca in cui si ruppe malamente il gomito sinistro. Quando guarì e gli passarono i timori di dover smettere di giocare a football, Jem non ci pensò quasi più. Il braccio sinistro gli era rimasto un po' più corto del destro; in piedi o camminando, il dorso della sinistra faceva un angolo retto con il corpo, e il pollice stava parallelo alla coscia, ma a Jem non importava un bel nulla: gli bastava poter continuare a giocare, poter passare o prendere il pallone al volo. Poi, quando di anni ne furono trascorsi tanto da poterli ormai ricordare e raccontare, ogni tanto si discuteva come erano andate le cose, quella volta. Secondo me tutto cominciò a causa degli Ewell, ma Jem, che ha quattro anni più di me, diceva che bisognava risalire molto più indietro, e precisamente all'estate in cui capitò da noi Dill e per primo ci diede l'idea di far uscire di casa Boo Radley.


[...]
Explicit: Il buio oltre la siepe di Harper Lee:

Sentivo le sue mani tirar su la coperta fino al mento, rimboccandomela tutta attorno.
"Quasi tutti son simpatici, Scout, quando finalmente si riescono a capire."
Spense la luce e tornò in camera di Jem: tutta la notte sarebbe rimasto con lui, e sarebbe stato ancora lì al risveglio di Jem, al mattino.


[...]
I libri catalogati di Harper Lee:
Il buio oltre la siepe (To kill a mockingbird) (1960)
Il Buio Oltre La Siepe (To Kill a Mockingbird) (1960)
Citazioni di Harper Lee:
Fino al giorno in cui mi minacciarono di...
"Vuoi dire che se non difendi quell'uomo...
A volte fa più male la Bibbia in mano a...
Perché poi i cosidetti benpensanti diven...
Volevo che tu imparassi una cosa da lei:...
...Ma prima di vivere con gli altri, bis...
Noi sappiamo che non tutti gli uomini fu...
Signor Finch, è semplice: ci son degli u...
Atticus aveva ragione. Una volta aveva d...
Boo era nostro vicino. Ci aveva regalato...

Scrivi un commento







Libro | Scrittore | Citazione

Aiutaci!