Inizio > Indice Recensioni > Scheda: L'anno della lepre di Arto Paasilinna

"L'anno della lepre" di Arto Paasilinna
Titolo:L'anno della lepre
Autore:Arto Paasilinna
Editore:Iperborea
Tipologia del supporto:Digitale
Lingua:Italiano
Genere:Non definito
Codice ISBN:9788870910407
DRM:Non definito
Pubblicato il:2013-03-23
:

228 visualizzazioni

Autore
Arto Paasilinna è nato in una nazione non definita, a Kittilä, nel 1942.

"L'anno della lepre" è un libro di Arto Paasilinna.

Questa versione in italiano è edita da Iperborea (ISBN: 9788870910407).

Incipit del libro L'anno della lepre di Arto Paasilinna:




L’anno della lepre




Arto Paasilinna

L’ANNO DELLA LEPRE

Introduzione di Fabrizio Carbone.

Titolo originale: “Jäniksen vuosi” (Weilin & Goos, Helsinki, 1975).

Traduzione dal finlandese di Ernesto Boella.

Prima Edizione, aprile 1994.

Seconda Edizione, novembre 1994.

Terza Edizione, febbraio 1995.

Quarta Edizione, giugno 1995.

Pubblicato con il contributo per la traduzione del Suomalaisen Kirjallisuuden Seura.

Copyright 1975, Weilin & Goos, Helsinki.

Copyright 1994, IPERBOREA s.r.l. - Via Palestro 22 - 20121 Milano.

Su concessione IPERBOREA.

L’OPINIONE DELL’EDITORE.

Giornalista quarantenne a Helsinki, Vatanen ha raggiunto quel momento dell’esistenza in cui di colpo ci si chiede quel “ma perché” che si è cercato sempre di reprimere, nascondendo a se stessi e agli altri che quel grigiore a cui si è arrivati a furia di rinunciare ai sogni, di accettare compromessi, di rassegnarsi al logoramento delle amicizie, del lavoro, degli amori, quel qualcosa in cui siamo rimasti impigliati e in cui non ci riconosciamo, è in realtà la nostra vita. Una sera, tornando in macchina da un servizio fuori città con un amico fotografo, investe una lepre, che fugge ferita nella campagna. Vatanen scende dall’automobile, la trova, la cura e, sordo ai richiami dell’amico, sparisce con lei nei boschi intorno. Da quel momento inizia il racconto delle svariate, stravaganti, spesso esilaranti peripezie di Vatanen, trasformato in un vagabondo che parte all’avventura, “on the road”, un “wanderer” senza fretta e senza meta attraverso la società e la natura, in mezzo alle selvagge foreste del Nord e alle imprevedibili reti della burocrazia, sempre accompagnato dalla sua lepre come irrinunciabile talismano. E la sua divertente e paradossale fuga dal passato diventa un viaggio iniziatico verso la libertà, la scoperta che la vita può essere reinventata ogni momento e che se la felicità è per natura anarchica e sovversiva, si può anche provare ad avere il coraggio di inseguirla. Un libro-culto nei paesi nordici che ha creato un genere nuovo: il romanzo umoristico-ecologico.

Nota biografica.

Arto Paasilinna, nato a Kittilä nel 1942, è uno dei pochi scrittori finlandesi che, dopo una carriera giornalistica, vive attualmente solo dei suoi libri di narrativa e di reportage. E’ soprattutto lo humour che caratterizza i diciotto romanzi pubblicati dal 1975 ad oggi, quella capacità tutta finlandese di raccontare ridendo anche le storie più sconcertanti e tragiche. Da “L’anno della lepre”, suo primo successo


[...]
I libri catalogati di Arto Paasilinna:
I segreti della dolce Linnea
Il Bosco Delle Volpi
Il Figlio Del Dio Del Tuono
Il Mugnaio Urlante
L'allegra apocalisse
L'anno della lepre
Lo smemorato di Tapiola
Piccoli Suicidi tra Amici
Prigionieri del Paradiso

Scrivi un commento







Libro | Scrittore | Citazione

Aiutaci!