Inizio > Indice Recensioni > Scheda: La tregua di Primo Levi

"La tregua" di Primo Levi
Titolo:La tregua
Titolo originale:La tregua
Autore:Primo Levi
Editore:Giulio Einaudi Editore
Tipologia del supporto:Cartaceo
Anno di pubblicazione:1965
Pagine:270
Lingua:Italiano
Lingua originale dell'opera:Italiano
Genere:Romanzo
Prezzo :1200
Licenza:Copyright (Diritti riservati)
DRM:
:

2421 visualizzazioni

L'autore
Primo Levi è nato in Italia, a Torino, nel 1919. Morì a Torino, nel 1987.

Il suo nome originario è Primo Michele Levi.

Per sapere qualcosa di più su Primo Levi, potete consultare il sito web ufficiale dell'autore, disponibile a questa pagina:
http://www.primolevi.it/.

"La tregua" è un romanzo scritto da Primo Levi, pubblicato inizialmente in italiano nel 1965.

Questa versione in italiano è edita da Giulio Einaudi Editore (270 pagine, prezzo 1200 ).

Incipit del libro La tregua di Primo Levi:

IL DISGELO

Nei primi giorni del gennaio 1945, sotto la spinta dell’Armata Rossa ormai vicina, i tedeschi avevano evacuato in tutta fretta il bacino minerario slesiano. Mentre altrove, in analoghe condizioni, non avevano esitato a distruggere col fuoco o con le armi i Lager insieme con i loro occupanti, nel distretto di Auschwitz agirono diversamente: ordini superiori (a quanto pare dettati personalmente da Hitler) imponevano di «recuperare», a qualunque costo, ogni uomo abile al lavoro. Perciò tutti i prigionieri sani furono evacuati, in condizioni spaventose, su Buchenwald e su Mauthausen, mentre i malati furono abbandonati a loro stessi. Da vari indizi è lecito dedurre la originaria intenzione tedesca di non lasciare nei campi di concentramento nessun uomo vivo; ma un violento attacco aereo notturno, e la rapidità dell’avanzata russa, indussero i tedeschi a mutare pensiero, e a prendere la fuga lasciando incompiuto il loro dovere e la loro opera.
Nell’infermeria del Lager di Buna-Monowitz eravamo rimasti in ottocento. Di questi, circa cinquecento morirono delle loro malattie, di freddo e di fame prima che arrivassero i russi, ed altri duecento, malgrado i soccorsi, nei giorni immediatamente successivi.


[...]
I libri catalogati di Primo Levi:
Ad ora incerta e Altre poesie
I sommersi e i salvati
Il Sistema Periodico
L'Altrui Mestiere
L'asimmetria e la vita
La Chiave a Stella
La tregua (1965)
La tregua
Lilit E Altri Racconti
Racconti E Saggi
Se Non Ora, Quando
Se non ora, quando?
Se questo è un uomo (1947)
Se Questo è Un Uomo
Storie Naturali
Vizio DI Forma
Citazioni di Primo Levi:
Kafka comp...
Devo dire che l'esperienza di Auschwitz...
Il fascismo non era soltanto un malgover...
Kafka comprende il mondo (il suo, e anch...
Le leggi razziali furono provvidenziali...
Ma venne in novembre lo sbarco alleato i...
Poiché anche la Natura è conservatrice,...
[...] una piccola signora dalla volontà...
I "salvati" del Lager non erano i miglio...
La vergogna che i tedeschi non conobbero...

Scrivi un commento







Libro | Scrittore | Citazione

Aiutaci!