Aiutaci. Grazie.

Inizio > Indice Recensioni > Recensione: Germinale di Émile Zola

"Germinale" di Émile Zola
Titolo:Germinale
Titolo originale:Germinal
Autore:Émile Zola
Editore:Giulio Einaudi Editore
Tipologia del supporto:Cartaceo
Anno di pubblicazione:1885
Pagine:518
Lingua:Italiano
Lingua originale dell'opera:Francese
Genere:Romanzo
Argomento:Naturalismo
Traduttore:Camillo Sbarbaro
DRM:
Recensione di:Christian Michelini
Recensione vocale: Germinale.opus, 90199 bytes
:

3565 visualizzazioni

L'autore
Émile Zola è nato in Francia, a Parigi, nel 1840. È morto a Parigi, nel 1902.

Il suo nome originale è Émile François Zola.

Si è dedicato principalmente ai seguenti ambiti: naturalismo.

"Germinale" è il romanzo più famoso di Émile Zola... ed è splendido!

"Germinale" è il romanzo più famoso di Émile Zola, e appartiene al celebre ciclo dei Rougon-Macquart . È ambientato nelle miniere, tra sporcizia, povertà, scioperi e degrado, agli albori della lotta delle classi povere per un salario più equo.
"Germinale" potrebbe essere interpretato univocamente in chiave sociologica, ma, essenzialmente, rimane innanzitutto un capolavoro di stile, di narrazione, di scorrevolezza, di coinvolgimento.
Le ultime decine di pagine, in un furioso crescendo, vengono lette vorticosamente dal lettore appassionato, che potrà trovare insieme la precisa aderenza al reale della corrente naturalistica ad una scorrevole e tumultuosa narrazione.
È un’opera di immenso valore, grande impegno e piacevole interesse.

PAGELLA
Scorrevolezza:9
Valore artistico:9
Contenuti:9
Globale:9

Consigliato a:

Se volete leggere un grande autore classico, potete leggere Émile Zola. Ma se decidete di leggere Émile Zola, dovete leggere assolutamente "Germinale". Se vi piace il genere, altri libri che vi consiglio dello stesso autore sono: "Nanà", "L'assommoir - L'ammazzatoio", "La bestia umana", "Il ventre di Parigi".

Incipit del libro Germinale di Émile Zola:

In mezzo all'aperta pianura, sotto un cielo senza stelle, nero d'un nero d'inchiostro, un uomo percorreva, solo, la strada maestra tra Marchiennes e Montsou; dieci chilometri di massicciata che si lanciava in linea retta attraverso campi di barbabietole. Quasi non vedeva dove metteva i piedi; e dell'immenso orizzonte piatto che lo circondava aveva solo sentore per le raffiche del vento di marzo: vaste raffiche che spazzavano la pianura come un mare; gelate da leghe e leghe di palude e di landa sulle quali erano passate. Non un profilo d'alberi sul cielo; diritta come un molo, la strada si protendeva in un buio impenetrabile allo sguardo


[...]
Audiolibri di:Émile Zola
Nuove storielle a Ninetta
Raccolta di racconti
Audiolibro della raccolta di racconti "Nuove storielle a Ninetta" di Émile Zola.
I libri catalogati di Émile Zola:
Al paradiso delle signore (Au bonheur des dames) (1882)
Germinale (Germinal) (1885)
Il denaro (L'argent) (1891)
Il paradiso delle signore
Il ventre di Parigi (Le ventre de Paris) (1873)
Il ventre di Parigi
L'Assommoir
L'assommoir - L'ammazzatoio (L'Assommoir) (1877)
L'opera (L'oeuvre) (1893)
La bestia umana (La bête humaine) (1890)
La conquista di Plassans (La conquête de Plassans) (1874)
La Conquista Di Plassans
La cuccagna (La curée) (1871)
La disfatta (La Débàcle) (1892)
La fortuna dei Rougon (La Fortune des Rougon) (1871)
La fortuna dei Rougon
La Fortune des Rougon (1871)
Nanà (Nana) (1880)
Nuove storielle - A Ninetta
Nuove storielle a Ninetta (Nouveaux contes à Ninon) (1874)
Citazioni di Émile Zola:
Fino a tanto che avrete qualche cosa di...
Il compito più alto di un uomo è sottrar...
La scienza ha promesso la felicità? Non...
Un'opera d'arte è un angolo della creazi...
Ha mostrato come il mondo può essere bel...
Fra un centinaio di anni le storie della...
Ho una sola passione, quella della luce...
La civiltà non raggiungerà la perfezione...
La verità è in cammino e niente la potrà...
Le mie notti sarebbero un solo incubo al...

Scrivi un commento







Libro | Scrittore | Citazione

Aiutaci!