Inizio > Indice Recensioni > Recensione: De profundis di Oscar Wilde

"De profundis" di Oscar Wilde
Titolo:De profundis
Titolo originale:De profundis
Autore:Oscar Wilde
Editore:Arnoldo Mondadori Editore
Tipologia del supporto:Cartaceo
Anno di pubblicazione:1897
Pagine:163
Lingua:Italiano
Lingua originale dell'opera:Inglese
Genere:Epistola
DRM:
Recensione di:Christian Michelini
Recensione vocale:De_profundis.opus, 115562 bytes
:

2296 visualizzazioni

L'autore
Oscar Wilde è nato in Irlanda, a Dublino, nel 1854. È morto a Parigi, nel 1900.

Il suo nome originario è Oscar Fingal O'Flaherty Wills Wilde.

Si è dedicato principalmente a queste aree: estetismo.

Chi era Oscar Wilde? Era un diverso, era un originale, era un poeta e basta? Con questa lettera celeberrima potrete scoprire chi era veramente questo grande autore.

Quella che ci viene presentata in questo volume è una lettera, ma non una lettera come le altre: qui si scopre un grande scrittore, Oscar Wilde, che prima ancora di essere letterato, è uomo, con le sue paure, le sue ossessioni, i suoi slanci accorati.
Scritta durante un periodo di detenzione, drammatico per la sua vita, Oscar Wilde conobbe il sapore amaro della privazione della libertà, e scrive questa lunga epistola nel tentativo di colloquiare con la persona più responsabile della sua condanna.
La valenza di una lettera, così lunga, mediata dall'estro artistico, dalla riflessione e dalla vasta conoscenza dell'autore, ci appare allora in tutta la sua forza: un dialogo solipsistico a cuore aperto, scevro da artificiosità e falsi sensi, schietta e sincera; quantomeno è anomala nella produzione di questo artista anticonvenzionale, che proclamava il ruolo della maschera nella società.
Intensamente poetica, questa missiva travalica i suoi significati, regalandoci uno sguardo profondo nell'anima di un uomo. Certo è uno sguardo minuzioso quanto difficile da penetrare, e la lettura risulta a volte opprimente, soprattutto per i contenuti trattati. Ma se avete voglio di conoscere un grande spirito, è un libro da affrontare.

PAGELLA
Scorrevolezza:7
Valore artistico:8
Contenuti:9
Globale:8

Consigliato a:

Consiglio questo volume a tutti gli appassionati di Oscar Wilde che, dopo aver letto i suoi racconti, "Il ritratto di Dorian Gray" e le altre sue opere vogliano approfondire meglio il pensiero di questo grande autore. Se vi è piaciuta questa lettera vi consiglio di leggere altre raccolte di missive, come quelle di Franz Kafka, Émile Zola, Gustave Flaubert.

Incipit del libro De profundis di Oscar Wilde:

EPISTOLA: IN CARCERE ET VINCULIS

Carcere di Sua Maestà
Reading


[L'autore parla a Alfred Douglas] Caro Bosie, dopo lunga e sterile attesa ho deciso di scriverti io, per il tuo bene come per il mio, poiché non vorrei proprio ammettere d'essere passato attraverso due lunghi anni di prigionia senza mai ricevere un solo rigo da te, una qualsiasi notizia, un semplice messaggio, tranne quelli che m'arrecarono dolore.
La nostra amicizia, nata male e tanto deplorevole, è finita con la rovina e con la pubblica infamia per me, eppure il ricordo del nostro antico affetto mi fa spesso compagnia, e mi riesce così triste, così triste il pensiero che l'astio, l'amarezza, il disprezzo debbano prendere per sempre il posto dell'amore nel mio animo: e anche tu sarai convinto, suppongo, nel profondo del tuo cuore che scrivermi, mentre vivo nella solitudine di questo carcere, sia sempre meglio di pubblicare le mie lettere senza il mio permesso o di dedicarmi versi non richiesti, e non c'è alcun bisogno che il mondo sappia qualcosa delle parole, di qualsiasi parola, di dolore o passione, rimorso o distacco che ti piacerà inviarmi come replica o richiamo.


[...]
I libri catalogati di Oscar Wilde:
366 aforismi di Oscar Wilde
Aforismi
De profundis (1897)
Frasi e filosofie ad uso dei giovani
Il critico come artista
Il fantasma di Canterville
Il fantasma di Canterville e il delitto di Lord Arthur Savile
Il pescatore e la sua anima
Il principe felice
Il ritratto di Dorian Gray (The Picture of Dorian Gray) (1891)
Il ritratto di Dorian Gray
Il ventaglio di Lady Windermere (Lady Windermere's Fan) (1892)
Il ventaglio di Lady Wintermere
Intenzioni
L'anima dell'uomo sotto il socialismo
L'importanza di chiamarsi Ernesto
L'importanza di essere Fedele (The importance of being Ernest) (1895)
L'importanza di essere Fedele
L'usignolo e la rosa e altri racconti
La decadenza della menzogna
Citazioni di Oscar Wilde:
Lo scopo della vita è lo sviluppo di no...
Per acquistare popolarità bisogna essere...
Ci sono due tragedie nella vita: non riu...
Il primo stadio ha gli effetti del bere...
Posso resistere a tutto tranne che alle...
The pure and simple truth is rarely pure...
Buona parte della mia perversione morale...
Definizione di pompelmo: un limone cui s...
Ho scritto quando non conoscevo la vita....
Il ricco e il povero sono fratelli, e il...

Scrivi un commento







Libro | Scrittore | Citazione

Aiutaci!