Aiutaci. Grazie.

Inizio > Indice Recensioni > Scheda: Il torto diventerà diritto di Shmuel Yosef Agnon

"Il torto diventerà diritto" di Shmuel Yosef Agnon
Titolo:Il torto diventerà diritto
Autore:Shmuel Yosef Agnon
Editore:Non definito
Tipologia del supporto:Cartaceo
Lingua:Italiano
Genere:Non definito
DRM:Non definito
Pubblicato il:2014-03-15
:

492 visualizzazioni

Autore
Shmuel Yosef Agnon nacque in una nazione non definita, a Bučač, nel 1888. Morì a Reḫovot, nel 1970.

"Il torto diventerà diritto" è un libro scritto da Shmuel Yosef Agnon.

Questa versione in italiano è stata stampata da un editore non definito.

Incipit del libro Il torto diventerà diritto di Shmuel Yosef Agnon:

Il saggio disse: ''La ricchezza diminuisce per un nulla'', per insegnare e render noto quanto il denaro sia cosa debole e vile, e senza alcuna reale consistenza. Vuol dire: la ricchezza è per sua natura e per sua essenza tale che diminuisce per un nulla, per una lievissima causa; e vien meno e si perde. Non sono necessarie grandi cause per distruggerla; giacché, data la sua enorme debolezza e pochezza, per una ragione pur minima o lieve, e degna di nessuna considerazione, quasi fosse cosa vana, va in perdizione e viene annullata per il suo minimo valore; di modo che quando vediamo un ricco decaduto, e rimasto privo del suo denaro, non dobbiamo farne meraviglia né andare a ricercare in che maniera sia impoverito protestando contro la [[Provvidenza]] divina; poiché è nella natura e nel carattere della ricchezza di venir meno per la più insignificante ragione.
(''Binah la-'ittim'' [Saggezza nelle vicende], predica 69, vedi in loco).

Or non è molt'anni abitava nella città di Buczacz (l'Altissimo la consolidi, amen) un certo ebreo, onesto e virtuoso, il quale chiamavasi Menasceh Hajm Ha-cohen, oriundo della Santa Comunitàdi Jaslowitz. Quantunque non appartenesse ai poteni del paese né sedesse fra i nobili del popolo, pure egli viveva con una certa agiatezza, senza ristrettezze, dal traffico d'un negozio di commestibili, e godevasi la vita insieme alla moglie, Signora Kreindel Ciarne che Dio avevagli concesso nei suoi più giovani anni; e avendo avuto egli e la sua compagna un'esistenza materiale abbondante, egli si era dimostrato tutta la vita caritatevole e benefico, sicché in lui adempievasi (per metà o per un terzo) la sentenza dei nostri sapienti, di benedetta memoria: "Chi è colui che compie ogni momento un atto di carità? È quegli che mantiene la moglie ed i figli"; per metà o per un terzo poiché quell'uomo non aveva avuto prole e la compagna destinatagli dal Cielo, si occupava anch'essa di commercio e accudiva a tutte le faccende, e gli affari del negozio si decidevano secondo il suo parere, come in quei tempi si usava in tutta la dispersione d'Israele.


[...]
I libri catalogati di Shmuel Yosef Agnon:
Il torto diventerà diritto
Nel fiore degli anni
Citazioni di Shmuel Yosef Agnon:
Benedetto sia Iddio, benedetto sia Colui...
Non c'è neve più bella di quella del sab...
Perché l'interesse si chiama morso? perc...
Quando il ricco ha bisogno d'un goccio,...
Allorché il Santo Benedetto si sovviene...
La miseria è una gran prova, poiché non...
In verità si dice che quando un uomo com...
[...] son più le vittime della speranza...
Chi cade e s'è rialzato, un passo ha gua...
Ho letto in un libro, risposi, che i fum...

Scrivi un commento







Libro | Scrittore | Citazione
Aiutaci! Clicca qui

Donazioni BitCoin:

Aiuta ALK Libri donando Bitcoin
Sì | No