Aiutaci. Grazie.

Inizio > Indice Recensioni > Recensione: Il processo di Franz Kafka

"Il processo" di Franz Kafka
Titolo:Il processo
Titolo originale:Der Prozess
Autore:Franz Kafka
Editore:Newton Compton
Tipologia del supporto:Cartaceo
Anno di pubblicazione:1925
Pagine:187
Lingua:Italiano
Lingua originale dell'opera:Tedesco
Genere:Romanzo
Traduttore:Giuseppe Landolfi Petrone e Maria Martorelli
Prezzo :4000
Licenza:Copyright (Diritti riservati)
DRM:
Recensione di:Christian Michelini
Recensione vocale: Il_processo.opus, 170444 bytes
:

2938 visualizzazioni

L'autore
Franz Kafka è nato nella Repubblica Ceca, a Praga, nel 1883. È morto a Kierling, nel 1924.

Essere sotto processo è, in ogni caso, una difficile condizione. Se poi non sapete nemmeno per cosa siete processati...

Questo romanzo è difficile da comprendere, lascia quasi un senso di smarrimento al lettore. Con una prosa senza soluzione di continuità, il lettore viene condotto con sapiente maestria attraverso le vicende del protagonista, accusato di un imprecisato crimine. La grandezza di quest'opera sta nel senso di alienazione, di spersonalizzazione cui porta la burocrazia, sorta di magma inarrestabile che conduce l'uomo all'annichilimento della sua persona.
Un romanzo misterioso, enigmatico, beffardo a volte, ma che lascia un senso di turbamento, di insondabile oscurità.
Nel suo stile bellissimo, Franz Kafka ci parla di una realtà distorta, cupa e tenebrosa, dove l'uomo è soggiogato dalla società, da lui stesso creata per migliorare le sue condizioni di vita, ma che denota evidenti antinomie e antitesi di tremenda portata. Un affresco veramente inquietante, continuamente perturbato dal mistero sulla sorte del protagonista, in cui Franz Kafka si immedesima con forza magistrale.
Ma anche un romanzo profetico, che è oggi, se vogliamo, ancora più attuale che nel passato, in un mondo come il nostro dominato dalla frenesia, incessante e desolata. Un mondo dove a volte si rimane perplessi, dove si dice che i valori crollino, mentre sono più spesso le persone a crollare. Disagio, profondo disagio ci suggerisce quest'opera, che non sembra lasciare spiraglio alla speranza, secondo quanto ci suggerisce l'autore. È veramente così?

PAGELLA
Scorrevolezza:8
Valore artistico:8
Contenuti:9
Globale:9

Consigliato a:

Consiglio questo romanzo a tutti quelli che si sono posti almeno una volta la domanda: la nostra società potrebbe essere migliore? Franz Kafka non dà risposte a questo quesito, ma spiega con dovizia di inquietanti particolari a cosa ci può portare la spersonalizzazione estrema e la caduta del singolo.
Se vi è piaciuto questo romanzo, vi consiglio di leggere i racconti di Franz Kafka, e soprattutto "La metamorfosi", opera di grandissimo spessore umano. Se volete leggere qualcosa inerente al disagio umano, soprattutto considerando il singolo e le sue paure, potete leggere qualcosa di psicologia o psicoanalisi, come gli scritti di Sigmund Freud o Carl Gustav Jung. Vi consiglio anche di dare un'occhiata a Philip Kindred Dick, che con i suoi romanzi riesce a trattare molto bene il tema dell'uomo nella società, anche se di fantascienza.


Copertina dell'edizione del 1925.
Incipit del libro Il processo di Franz Kafka:

Qualcuno doveva aver diffamato Josef K. perché, senza che avesse fatto nulla di male, una mattina venne arrestato. La cuoca della signora Grubach, la sua padrona di casa, che ogni giorno verso le otto gli portava la colazione, quella volta non venne. Ciò non era mai accaduto. K. aspettò ancora un po', guardò dal suo cuscino la vecchia signora che abitava di fronte e che lo osservava con una curiosità del tutto insolita in lei, poi però, meravigliato e affamato a un tempo, suonò. Subito qualcuno bussò e entrò un uomo, che egli non aveva mai visto prima in quella casa.


[...]
Explicit: Il processo di Franz Kafka:

====I traduzione====Con gli occhi esterrefatti egli vide ancora il viso dei due al di sopra del suo, guancia contro guancia, che spiavano la fine. «Come un cane!» {{NDR|[[Ultime parole di personaggi immaginari|Ultime parole]]}} mormorò, e gli parve che la sua vergogna gli sarebbe sopravvissuta.
{{NDR|Franz Kafka, ''Il processo'', traduzione di Giuseppe Landolfi Petrone e Maria Martorelli, Newton Compton Editori, 1989}}


[...]
Personaggi e concetti creati da Franz Kafka:
Gregor Samsa (Personaggio, dal libro La metamorfosi)
Josef K. (Personaggio, dal libro Il processo)
I libri catalogati di Franz Kafka:
America (Amerika) (1927)
Colloqui con Kafka
Diari
Il castello (Das Schloss) (1926)
Il castello
Il messaggio dell'Imperatore
Il processo (Der Prozess) (1925)
Il processo
Il silenzio delle sirene
La metamorfosi (Die Verwandlung) (1915)
La Metamorfosi E Altri Racconti
Lettera Al Padre
Lettera al padre - Quaderni in ottavo (Hochzeitsvorbereitungen auf dem Lande) (1919,2004)
Lettere (1988)
Lettere a Milena
Quaderni in ottavo
Racconti (1970)
Racconti
Undici figli
Citazioni di Franz Kafka:
Per l’artista, l’arte è una sofferenza d...
Non posso dormire. Soltanto sogni, nient...
Perché la mia sfortuna è una sfortuna in...
Il bisogno di metafisica è solo bisogno...
La disgrazia di ...
Abbiamo tra noi un nuovo avvocato, il do...
C'è molta speranza, ma nessuna per noi....
È difficile dire la verità, perché ne es...
Io l'amo eppure non le posso parlare, st...
Il poeta è sempre più piccolo e più debo...

Scrivi un commento







Libro | Scrittore | Citazione

Aiutaci!

Sì | No