Inizio > Indice Recensioni > Scheda: Vampire di AA.VV.

"Vampire" di AA.VV.
Titolo:Vampire
Autore:AA.VV.
Tipologia del supporto:Digitale
Lingua:Italiano
Genere:Non definito
DRM:Non definito
Pubblicato il:2013-03-23
:

747 visualizzazioni

Autore
AA.VV. è nato in una nazione non definita.

"Vampire" è un libro di AA.VV..

Questa versione in italiano è stata pubblicata da un editore non definito.

Incipit del libro Vampire di AA.VV.:




Vampire





Indice


Introduzione

A proposito di tutte quelle signore di Giuseppe Lippi
Prefazione

Perché tante Signore della Notte

Alla salute della strada di Stephen King

Esce solo di notte… di William Tenn

Ereditarietà di David H. Keller

La morta innamorata di Théophile Gautier

Il mantello di Robert Bloch

Il sangue è la vita di F. Marion Crawford

L’ultima tomba di Lill Warran di Manly Wade Wellman Il mistero di Ken di Julian Hawthorne

Anime senza pace di Seabury Quinn

Tempesta di neve di August Derleth

Brutti scherzi del chiaro di luna di Manly Wade Wellman Luella Miller di Mary Wilkins Freeman

Il vestito di seta bianca di Richard Matheson Rossa come il sangue di Tanith Lee

Introduzione

A PROPOSITO DI TUTTE QUELLE SIGNORE

Al funerale di sua moglie Scolastica, morta ad un anno dalle nozze, il vedovo Ingiurioso, notabile alverniese, sente il bisogno di ringraziare pubblicamente Iddio per avergli, sia pure per breve tempo, concesso quel «tesoro di purezza» che ora lui gli restitui-sce - dice - «intatto come l’ha ricevuto». A queste parole la defunta si leva di scatto dal sarcofago e con un sorriso indefinibile protesta: «Perché, marito mio, metti in piazza faccende che non ri-guardano che noi?». Poi si ridistende e si lascia seppellire.

Ornella Volta, da Gregorio di Tours

(Historia Francorum,
I, 47)

I. Le morte-vive

Che la vita sessuale dei morti sia, al pari di quella dei vivi, una necessità soggetta ad alterne vicende, è testimoniato da rituali e credenze di molte parti del mondo: l’abitudine di seppellire bambolette erotiche accanto ai defunti (quando non direttamente la moglie o la fidanzata) è un tentativo di provvedere al loro bisogno di compagnia. La leggenda del vampiro, che ha forti connotazioni erotiche, tiene sicuramente conto di quest’aspetto. Il termine originale è ungherese e, come osserva Ornella Volta nel suo brillante studio sull’argomento, «va messo in rapporto con la parola lituana wempti (= bere) e quella turca uber (= stregone)». Colui che, pur essendo morto, tenta di perpetuare un’esistenza lubrica succhiando il sangue degli altri, è detto appunto vampiro.

Ma perché parlare di vampiri al maschile quando una contrazione della stessa parola, vamp,
fa subito pensare alla donna fatale? «Il ritratto che il Lavater fa della donna sensuale non è privo di caratteristiche vampiriche», osserva ancora Ornella Volta:


[...]
I libri catalogati di AA.VV.:
10 racconti in noir
A-DNA
Appendici dal futuro
Appendici del Futuro 10
Appendici del Futuro 2
Appendici del Futuro 3
Appendici del Futuro 4
Appendici del Futuro 5
Appendici del Futuro 6
Appendici del Futuro 7
Appendici del Futuro 8
Appendici del Futuro 9
Appendici in giallo 1
Appendici in giallo 2
Appendici in giallo 3
Appendici in Giallo 4
Appendici in Nero 1
Avventure spaziali & fantasy N. 1
Avventure spaziali & fantasy N. 2
Avventure spaziali & fantasy N. 3

Scrivi un commento







Libro | Scrittore | Citazione

Aiutaci!