Inizio > Indice Recensioni > Scheda: Tutte le storie di Frankenstein di AA.VV.

"Tutte le storie di Frankenstein" di AA.VV.
Titolo:Tutte le storie di Frankenstein
Autore:AA.VV.
Tipologia del supporto:Digitale
Lingua:Italiano
Genere:Non definito
DRM:Non definito
Pubblicato il:2013-03-23
:

720 visualizzazioni

Autore
AA.VV. è nato in una nazione non definita.

"Tutte le storie di Frankenstein" è un libro di AA.VV..

Questa edizione in italiano è stata stampata da un editore non definito.

Incipit del libro Tutte le storie di Frankenstein di AA.VV.:




Tutte le storie di Frankenstein





Indice


La Donna e il Mostro, di Gianni Pilo

Introduzione. Vive ancora!, di Stephen Jones
Frankenstein, ovvero il Prometeo moderno, di Mary W. Shelley Una nuova vita, di Ramsey Campbell

Il creatore, di R. Chetwind-Hayes

Meglio morto, di Basil Copper

La Creatura cerca conforto, di Nancy Kilpatrick Gli omini, di Robert Bloch

El Sueño de la Razón, di Daniel Fox

Pithecanthropus Rejectus, di Manly Wade Wellman In pratica un omicidio, di John Brunner L’ultimo treno, di Guy N. Smith

Il mastino di Frankenstein, di Peter Tremayne L’invenzione madre, di Graham Masterton L’eredità di Frankenstein, di Adrian Cole Comunicazione interrotta, di Dennis Etchison Il mostro di Poppi, di Lisa Morton

Illusione di vita, di Karl Edward Wagner Una donna completa, di Roberta Lannes

Ultima chiamata per i figli dello shock, di David J. Schow Chandira, di Brian Mooney

Il paradiso del collezionista, di Kim Newman La tentazione del dottor Stein, di Paul J. McAuley Ricevere è meglio, di Michael Marshall Smith Punto d’arrivo, di David Case

Frankenstein, di Jo Fletcher

La Donna e il Mostro


La prima cosa che rileviamo è quella che, una volta morto chi gli ha da-to vita, muore anche il mostro. Quest’ultimo infatti, a ben vedere, altro non
è se non una proiezione del Barone Victor von Frankenstein il quale, dando vita alla sua creazione, dà vita in pratica a un suo alter ego, per cui noi
riteniamo che il parallelo con il Mr Hyde di Stevenson balzi immediatamente all’attenzione del lettore.

Strano a dirsi, la creatrice del mostro, Mary Wollstonecraft Shelley, si
era dimenticata di dare un nome al parto della sua fantasia, ma a questa
carenza ovviò da subito il pubblico, che battezzò il mostro con lo stesso
nome di colui che nel romanzo gli aveva dato la vita, ossia Frankenstein, a
riprova di quanto abbiamo asserito in apertura di questa breve introduzione circa la proiezione -conscia o inconscia - dell’ego del protagonista
nel corpo - e soprattutto nella mente - della sua creatura.

Questa separazione dell’io bestiale da quello razionale è caratteristica
del periodo in cui il romanzo venne scritto. A parte il mito sempre attuale
di Prometeo che vuole appropriarsi del segreto della creazione di spettan-za esclusiva degli Dei, non dobbiamo dimenticare che nell’Ottocento siamo nel secolo che vede affermarsi in Inghilterra la morale propugnata
dalla Regina Vittoria, per cui non era in alcun modo possibile estrinsecare
pensieri e modi


[...]
I libri catalogati di AA.VV.:
10 racconti in noir
A-DNA
Appendici dal futuro
Appendici del Futuro 10
Appendici del Futuro 2
Appendici del Futuro 3
Appendici del Futuro 4
Appendici del Futuro 5
Appendici del Futuro 6
Appendici del Futuro 7
Appendici del Futuro 8
Appendici del Futuro 9
Appendici in giallo 1
Appendici in giallo 2
Appendici in giallo 3
Appendici in Giallo 4
Appendici in Nero 1
Avventure spaziali & fantasy N. 1
Avventure spaziali & fantasy N. 2
Avventure spaziali & fantasy N. 3

Scrivi un commento







Libro | Scrittore | Citazione

Aiutaci!