Inizio > Indice Recensioni > Scheda: Relazioni Pericolose di AA.VV.

"Relazioni Pericolose" di AA.VV.
Titolo:Relazioni Pericolose
Autore:AA.VV.
Editore:Feltrinelli Traveller
Tipologia del supporto:Digitale
Lingua:Italiano
Genere:Non definito
Codice ISBN:9788807821929
DRM:Non definito
Pubblicato il:2013-03-23
:

963 visualizzazioni

Autore
AA.VV. è nato in una nazione non definita.

"Relazioni Pericolose" è un libro di AA.VV..

Questa edizione in italiano è stata pubblicata da Feltrinelli Traveller (ISBN: 9788807821929).

Incipit del libro Relazioni Pericolose di AA.VV.:










/**/




INTRODUZIONE

“Nella vita noi facciamo le nostre esperienze in forma catastrofica. È dalle catastrofi che dobbiamo dedurre il modo in cui funziona la nostra convivenza sociale.” Che si concordi o no con Bertolt Brecht, una delle catastrofi a cui siamo maggiormente esposti è quella derivante dai rapporti umani. Tanto che le relazioni in cui cerchiamo riparo, e nelle quali ci sentiamo per così dire a casa nostra col mondo, possono talvolta diventare la causa principale di una minaccia in grado di annientarci. Così, se “dove cresce il pericolo cresce anche ciò che salva”, come diceva Hölderlin, si potrebbe ragionevolmente sostenere pure il contrario. E l’elemento in cui cerchiamo la salvezza (la famiglia, l’amicizia, una struttura sociale) può diventare, come in una sinistra eterogenesi dei fini, il supremo pericolo.



Il giallo s’intende a meraviglia di questa situazione. Prendiamo la famiglia, per esempio. Può essere un nido protettivo, certo, e persino i giallisti più spietati potrebbero magari ammetterlo, sia pure in via puramente ipotetica, ma più spesso la famiglia appare nel poliziesco, classico o no, come covo di vipere e luogo di complotti per eccellenza. Fedele alla teoria che i peggiori nemici sono quelli che ci stanno più vicino, gli individui a cui siamo legati da vincoli di sangue, il giallo si è sbizzarrito nella sua storia a elaborare situazioni in cui l’elemento scatenante della vicenda, il detonatore che fa saltare in aria, sbriciolandola, la normalità che caratterizza situazioni e personaggi, è proprio la famiglia. Il male dimora là dove non ce lo si aspetta, e l’istituzione familiare è sovente la maschera che, sotto un’apparenza di bonomia e di tranquillità, cela le realtà più orride e inconfessabili. Vengono alla memoria alcuni esempi preclari, classici senza tempo come La fine dei Greene (The Greene Murder Case, 1928) di S.S. Van Dine, La tragedia di Y (The Tragedy of Y,1932) di Ellery Queen (apparso in origine a firma di Barnaby Ross) e La scala a chiocciola (Some Must Watch, 1933) di Ethel Lina White, da cui è stato tratto l’omonimo e celeberrimo film diretto da Robert Siodmak nel 1946. In questi tre romanzi, c’è una famiglia “maledetta” nella quale si verificano eventi traumatici che portano all’eliminazione graduale dei componenti della medesima. Talora questa “maledizione” deriva da una sorta di tara ereditaria, una follia distruttiva celata però sotto la facciata di un comportamento normale e irreprensibile, che determina in chi ne soffre impulsi omicidi di una violenza sconvolgente. E ciascuno di questi nuclei familiari gode di un riconosciuto prestigio sociale; spesso ha in sé le componenti dell’antica famiglia patriarcale, con un capo che si propone come autorità carismatica e indiscussa. In ogni caso, questo concentrato di bontà e perbenismo è la sede (almeno nei romanzi in questione e in altri


[...]
I libri catalogati di AA.VV.:
10 racconti in noir
A-DNA
Appendici dal futuro
Appendici del Futuro 10
Appendici del Futuro 2
Appendici del Futuro 3
Appendici del Futuro 4
Appendici del Futuro 5
Appendici del Futuro 6
Appendici del Futuro 7
Appendici del Futuro 8
Appendici del Futuro 9
Appendici in giallo 1
Appendici in giallo 2
Appendici in giallo 3
Appendici in Giallo 4
Appendici in Nero 1
Avventure spaziali & fantasy N. 1
Avventure spaziali & fantasy N. 2
Avventure spaziali & fantasy N. 3

Scrivi un commento







Libro | Scrittore | Citazione

Aiutaci!