Inizio > Indice Recensioni > Scheda: Millemondiestate 1986 di AA.VV.

"Millemondiestate 1986" di AA.VV.
Titolo:Millemondiestate 1986
Autore:AA.VV.
Tipologia del supporto:Digitale
Lingua:Italiano
Genere:Non definito
DRM:Non definito
Pubblicato il:2013-03-23
:

697 visualizzazioni

Autore
AA.VV. è nato in una nazione non definita.

"Millemondiestate 1986" è un libro di AA.VV..

Questa versione in italiano è stata pubblicata da un editore non definito.

Incipit del libro Millemondiestate 1986 di AA.VV.:




Millemondiestate 1986





1

Gli arcobaleni artificiali erano spenti. La banda se n’era andata. Svuotata del suo carico di cadetti, la nave scuola Adastra fluttuava tranquilla contro le stelle. Il tabellone dei primi incarichi, nella rotonda della stazione, era abbandonato a se stesso. La folla si era spostata al salone della cupola, e da lì echeggiavano le voci flautate delle ragazze, l’abbaiare e il tubare di padri, madri, zii e zie, intervallati dai toni molto baritonali e molto compunti del novantanovesimo scaglione Comando Spaziale.

Sotto, dove gli. uffici di Basecentrale funzionavano come al solito, una figura solitaria in uniforme bianca si protendeva rigida sul banco dell’ufficio personale.

«Siete assolutamente certa che non ci siano errori?»

«No, è tutto a posto, tenente Quent.» La ragazza che stava battendo i documenti del tenente sorrise. «Primo ufficiale della n.p. Ethel P. Rosenkrantz. Molo ottantadue, partenza alle diciassette e trenta, cioè fra tre ore.

E prima dovete passare all’Immunizzazione.»

Il tenente Quent aprì la bocca, la chiuse, sospirò rumorosamente. Raccolse i suoi documenti.

Mentre lui si allontanava, un uomo corpulento raggiunse il banco. Al bavero portava la targhetta di riconoscimento del Galactic News.

«Quel ragazzo è il figlio dell’ammiraglio Quent. Dove lo hanno sbattuto, Goldie?»

«Non dovrei dirtelo… Una ennepì.»

«Una cosa? No!»

La ragazza annuì. Le brillavano gli occhi.

«Tesoro, mi ricorderò di te nel mio testamento!» L’uomo trottò via.

Nello studio medico, Quent stava protestando: «Ma mi hanno già fatto le iniezioni standard una dozzina di volte!»

L’ufficiale medico studiò lo schermo da cui risultava, fra altre cose, che Quent era un maschio umano di tipo terrestre standard, altezza 1,92, razza bianca, carnagione abbronzata, capelli castani, occhi castani, segni particolari, nessuno. I dati non parlavano della mascella forte e simpatica e delle sopracciglia che tendevano a unirsi in linea retta.

«Qual è la vostra nave? Ah, la Rosenkrantz. Toglietevi la giacca.»

«A cosa servono queste iniezioni?» insistette Quent.

«Due funghi, un ceppo mutante felino, allergeni di base» disse il medico, spezzando le fiale senza tante cerimonie.

«Felino cosa?»

«L’altro braccio, per favore. Non avete ancora conosciuto i vostri colleghi ufficiali?»

«Ho ricevuto questo schifosissimo incarico venti minuti fa.»

«Ah. Be’, vedrete.


[...]
I libri catalogati di AA.VV.:
10 racconti in noir
A-DNA
Appendici dal futuro
Appendici del Futuro 10
Appendici del Futuro 2
Appendici del Futuro 3
Appendici del Futuro 4
Appendici del Futuro 5
Appendici del Futuro 6
Appendici del Futuro 7
Appendici del Futuro 8
Appendici del Futuro 9
Appendici in giallo 1
Appendici in giallo 2
Appendici in giallo 3
Appendici in Giallo 4
Appendici in Nero 1
Avventure spaziali & fantasy N. 1
Avventure spaziali & fantasy N. 2
Avventure spaziali & fantasy N. 3

Scrivi un commento







Libro | Scrittore | Citazione

Aiutaci!