Inizio > Indice Recensioni > Scheda: Lupi mannari! di AA.VV.

"Lupi mannari!" di AA.VV.
Titolo:Lupi mannari!
Autore:AA.VV.
Tipologia del supporto:Digitale
Lingua:Italiano
Genere:Non definito
DRM:Non definito
Pubblicato il:2013-03-23
:

898 visualizzazioni

Autore
AA.VV. è nato in una nazione non definita.

"Lupi mannari!" è un libro di AA.VV..

Questa versione in italiano è pubblicata da un editore non definito.

Incipit del libro Lupi mannari! di AA.VV.:




Lupi mannari!





Notti di luna piena…


La figura del Lupo Mannaro pervade profondamente l’immaginario fantastico e le leggende dei popoli mediterranei o comunque europei. Anzi,
nel precisare che la figura del Lupo Mannaro è di origine prettamente europea, va subito detto che la sua collocazione è nei Paesi Scandinavi, a
differenza del Vampiro che è di estrazione mitteleuropea.

Il termine Lupo Mannaro deriva dal basso latino lupus homenarius , vale
a dire «un lupo che si comporta come un uomo». Più incerta l’etimologia
del francese Loup-Garou : i più rintracciano nel termine garou una radice
che significa “uomo”, ma ci sembra più plausibile l’interpretazione di Collin de Plancy: loups dont il faut se garer , ossia «lupi dai quali bisogna
guardarsi», ovvero quell’animale che, avendo assunto le abitudini feroci e
aggressive dell’uomo, non si comporta più con la timidezza tipica della
sua razza.

Sono invece chiarissime le derivazioni dei termini inglese e tedesco ( we-rewolf e werwulf ‘): la radice indoeuropea wer è la stessa da cui deriva il
latino vir , uomo. Altrettanto chiare sono le derivazioni nelle lingue slave:
il polacco wilkolak, il russo volklak, il bulgaro vulkolak, lo sloveno vol-kodlak, e così via.

In tutte queste aree linguistiche e geografiche, il termine indica un essere umano che, per diversi motivi, assume forma e comportamento ferini,
abbandonandosi a stragi sanguinose e ad atteggiamenti cannibalici: le sue
vittime preferite sono - come per i Lupi Mannari delle fiabe - i bambini e i
cuccioli delle greggi. In qualche raro caso, peraltro, il Lupo Mannaro recupera parte del suo antico retaggio di spirito-guida dell’umanità primeva
errante nelle steppe, e diviene creatura depositaria di antiche saggezze, o
testimone della potenza di Dio.

Ci fu un periodo, e precisamente negli anni che vanno dal Quattrocento
al Seicento, in cui l’Europa fu soggetta a vere e proprie epidemie di licantropia. In particolare furono colpite regioni della Francia e della Germania, negli anni in cui più accanita si manifestò la caccia alle streghe. Che i
Lupi Mannari fossero creature del Demonio veniva dato per certo: l’unica
distinzione che si faceva era se la metamorfosi fosse effettiva o soltanto il-lusoria.

Venne quindi tracciata un’eziologia, una diagnostica e una profilassi
dell’infezione licantropica. Si può diventare Lupi Mannari per diversi motivi. In primo luogo per una maledizione, o scagliata direttamente da Dio,
o per suo tramite da un sant’uomo, in seguito a comportamenti di particolare efferatezza.

Il modello è ovviamente la trasformazione di Licaone operata da Giove,
per punire le deviazioni cannibaliche. San Natale e san Patrizio sono ac-creditati


[...]
I libri catalogati di AA.VV.:
10 racconti in noir
A-DNA
Appendici dal futuro
Appendici del Futuro 10
Appendici del Futuro 2
Appendici del Futuro 3
Appendici del Futuro 4
Appendici del Futuro 5
Appendici del Futuro 6
Appendici del Futuro 7
Appendici del Futuro 8
Appendici del Futuro 9
Appendici in giallo 1
Appendici in giallo 2
Appendici in giallo 3
Appendici in Giallo 4
Appendici in Nero 1
Avventure spaziali & fantasy N. 1
Avventure spaziali & fantasy N. 2
Avventure spaziali & fantasy N. 3

Scrivi un commento







Libro | Scrittore | Citazione

Aiutaci!