Inizio > Indice Recensioni > Scheda: Le migliori storie dell'orrore di AA.VV.

"Le migliori storie dell'orrore" di AA.VV.
Titolo:Le migliori storie dell'orrore
Autore:AA.VV.
Tipologia del supporto:Digitale
Lingua:Italiano
Genere:Non definito
DRM:Non definito
Pubblicato il:2013-03-23
:

704 visualizzazioni

Autore
AA.VV. è nato in una nazione non definita.

"Le migliori storie dell'orrore" è un libro scritto da AA.VV..

Questa versione in italiano è stata stampata da un editore non definito.

Incipit del libro Le migliori storie dell'orrore di AA.VV.:




Le migliori storie dell’orrore





Introduzione

Un mio amico, scrittore di racconti dell’orrore, si paralizza dalla paura alla sola idea di dover salire su uno di quegli ascensori dalle pareti di vetro. Si è lasciato sfuggire un sacco d’occasioni perché è letteralmente incapace di entrare in uno di quegli ascensori. Io personalmente non sono molto appassionata di serpenti e insetti e, più grandi sono, più in fretta fuggo nella direzione opposta alla loro. È possibile che io creda veramente che un ragno penzolante fuori dalla mia finestra, anche se delle dimensioni di un millimetro, possa improvvisamente diventare feroce, rivoltarsi contro di me e farmi sparire dalla faccia della terra? Razionalmente no, però… chissà…

Il meccanismo della paura è implacabile, soggettivo e alimentato dall’immaginazione. Tutti noi possiamo immaginare situazioni “… e se…”, ma ci vuole un vero talento letterario per creare da quel “… e se…” un racconto di qualità e valore. Mentre io mi limito a scappare via da un insetto, una scrittrice come Lisa Tuttle è capace di trasformare quell’insetto in un racconto capace di farvi rabbrividire, intitolato La casa degli insetti.

Quando si arriva ai racconti dell’orrore, l’incubo di una persona può essere fonte di ispirazione per un’altra, e oggigiorno il soggetto di un racconto dell’orrore è legato solo ai limiti dell’immaginazione dello scrittore.

Il racconto dell’orrore è diventato maggiorenne nel XX secolo. Non è più soltanto la descrizione di un evento misterioso o di una vicenda di spettri, ma piuttosto è un racconto di persone: persone che reagiscono al mistero e agli aspetti oscuri dell’anima, quando la normalità è minacciata e il caos incombe. Horace Walpole creò il genere “gotico” nel 1765 con il suo racconto di fantasmi Il castello di Otranto,
presentandoci il tono e l’atmosfera del racconto horror moderno. Ognuno degli scrittori dell’orrore che lo hanno seguito ha aggiunto qualcosa in più al genere, in modo che oggi noi possiamo essere spaventati dovunque, in qualsiasi momento e da chiunque… o da qualsiasi cosa. L’orrore, strisciando, è uscito fuori dal castello, insinuandosi in ogni angolo scuro e ombroso.

Il soggetto, comunque, qualunque esso sia in un racconto che suscita in noi paura dev’essere credibile, e questo richiede abilità. Chiunque può far rabbrividire una persona (l’immagine di un corrimano che si trasforma nella lama di un rasoio - avete provato un piccolo brivido?) ma per creare una storia intorno a quel brivido e dare vita al racconto e ai suoi personaggi ci vuole un talento non comune. Noi del «Magazine of Fantasy & Science Fiction» siamo molto contenti quando incontriamo un simile talento.

Quando leggiamo un manoscritto per


[...]
I libri catalogati di AA.VV.:
10 racconti in noir
A-DNA
Appendici dal futuro
Appendici del Futuro 10
Appendici del Futuro 2
Appendici del Futuro 3
Appendici del Futuro 4
Appendici del Futuro 5
Appendici del Futuro 6
Appendici del Futuro 7
Appendici del Futuro 8
Appendici del Futuro 9
Appendici in giallo 1
Appendici in giallo 2
Appendici in giallo 3
Appendici in Giallo 4
Appendici in Nero 1
Avventure spaziali & fantasy N. 1
Avventure spaziali & fantasy N. 2
Avventure spaziali & fantasy N. 3

Scrivi un commento







Libro | Scrittore | Citazione

Aiutaci!