Inizio > Indice Recensioni > Scheda: La scimmia di AA.VV.

"La scimmia" di AA.VV.
Titolo:La scimmia
Autore:AA.VV.
Tipologia del supporto:Digitale
Lingua:Italiano
Genere:Non definito
DRM:Non definito
Pubblicato il:2013-03-23
:

702 visualizzazioni

Autore
AA.VV. è nato in una nazione non definita.

"La scimmia" è un libro scritto da AA.VV..

Questa versione in italiano è edita da un editore non definito.

Incipit del libro La scimmia di AA.VV.:




La scimmia





LA SCIMMIA

Quando Hal Shelburn la vide, nel momento in cui suo figlio Dennis la ti-rò fuori da uno scatolone malridotto della Ralston-Purina, che era stato riposto in fondo al solaio, un tale senso di orrore e sgomento s’impossessò di lui che per un istante, pensò che avrebbe urlato. Si mise un pugno in bocca, come per inghiottirlo e tossì. Né Terry, né Dennis lo notarono, ma Petey si voltò, incuriosito.

«Hey, stupendo,» disse rispettosamente Dennis. Era un’intonazione che oramai Hal raramente coglieva nel ragazzo. Dennis aveva dodici anni.

«Cos’è?» chiese Petey. Guardò ancora una volta suo padre prima che i suoi occhi fossero nuovamente trascinati verso la cosa che suo fratello maggiore aveva trovato. «Cos’è, papà?»

«È una scimmia, testa di scoreggia,» disse Dennis. «Non hai mai visto una scimmia prima d’ora?»

«Non chiamare tuo fratello testa di scoreggia,» disse automaticamente Terry, ed iniziò ad esaminare una scatola piena di tende. Le tende erano umide per la muffa e le lasciò cadere immediatamente. «Uck.»

«Posso tenerla, papà?» chiese Petey. Aveva nove anni.

«Cosa vuoi dire?» strillò Dennis. «L’ho trovata io!»

«Ragazzi per favore!» disse Terry. «Mi sta venendo mal di testa.»

Hal riusciva a malapena a sentirli - tutti. Dalle mani del suo figlio maggiore, la scimmia lo fissava con uno sguardo lucido, sorridendogli con quel suo vecchio familiare ghigno. Lo stesso sorriso che aveva popolato i suoi incubi di bambino, che li aveva popolati fino a quando lui non aveva…

Fuori si alzò una gelida raffica di vento, e per un istante labbra senza carne fecero risuonare una lunga nota attraverso la vecchia e rugginosa grondaia esterna. Petey fece un passo e si avvicinò al padre, con gli occhi che si muovevano inquieti lungo tutto il solaio disadorno da cui spuntava-no teste di chiodi.

«Cos’è stato, papà?» chiese mentre il sibilo si smorzava in un ronzio gut-turale.

«Solo il vento,» disse Hal, continuando a guardare la scimmia. I suoi cimbali, mezzelune di ottone piuttosto che cerchi completi nella debole lu-ce di un’unica lampadina disadorna, erano immobili, forse lontani un piede l’uno dall’altro, ed aggiunse automaticamente, «Il vento può fischiare, ma non può intonare un motivo.» Poi si rese conto che quello era un detto dello Zio Will, e con la pelle d’oca pensò alla sua tomba.

La lunga nota tornò, il vento arrivava dal Lago Crystal in un lungo, ronzante slancio per poi gettarsi nella grondaia. Una mezza dozzina di piccole correnti d’aria alitarono nella fredda aria ottobrina in faccia ad Hal - Dio, questo


[...]
I libri catalogati di AA.VV.:
10 racconti in noir
A-DNA
Appendici dal futuro
Appendici del Futuro 10
Appendici del Futuro 2
Appendici del Futuro 3
Appendici del Futuro 4
Appendici del Futuro 5
Appendici del Futuro 6
Appendici del Futuro 7
Appendici del Futuro 8
Appendici del Futuro 9
Appendici in giallo 1
Appendici in giallo 2
Appendici in giallo 3
Appendici in Giallo 4
Appendici in Nero 1
Avventure spaziali & fantasy N. 1
Avventure spaziali & fantasy N. 2
Avventure spaziali & fantasy N. 3

Scrivi un commento







Libro | Scrittore | Citazione

Aiutaci!