Inizio > Indice Recensioni > Recensione: Schiavi del Klau di Jack Vance

"Schiavi del Klau" di Jack Vance
Titolo:Schiavi del Klau
Titolo originale:Gold and Iron
Autore:Jack Vance
Editore:Fanucci Editore
Tipologia del supporto:Cartaceo
Anno di pubblicazione:1952
Pagine:232
Lingua:Italiano
Lingua originale dell'opera:Inglese
Genere:Romanzo
Argomento:Fantascienza
Licenza:Copyright (Diritti riservati)
DRM:
Recensione di:Christian Michelini
Recensione vocale:Schiavi_del_Klau.opus, 107944 bytes
:

1130 visualizzazioni

L'autore
Jack Vance è nato negli Stati Uniti d'America, a San Francisco, nel 1916. È morto ad Oakland, nel 2013.

Il suo nome originale è John Holbrook Vance. Durante la sua carriera, Jack Vance ha usato anche i seguenti soprannomi: Ellery Queen, Alan Wade, Peter Held, John van See.

Le principali aree in cui Jack Vance si è impegnato sono: fantascienza, fantasy.

Potete visitare il sito ufficiale di Jack Vance a questa pagina:
http://www.jackvance.com/.

Questo romanzo di Jack Vance, autore per eccellenza nella creazione di serie avventurose e mondi inusitati e incredibili, non fa eccezione nella sua lunga produzione fantascientifica...

Questo romanzo di Jack Vance, autore per eccellenza nella creazione di serie avventurose e mondi inusitati e incredibili, non fa eccezione nella sua lunga produzione fantascientifica.
Un romanzo di azione, dove l'intrigo affascina per l'eterna lotta dell'umanità contro gli alieni. Ma anche un libro che risente molto del peso degli anni, in un contesto moderno come il nostro, dove non è solo l'azione che può decretare la bontà di un libro di Science Fiction, ma sono necessari anche contenuti interessanti e concetti, idee, tematiche, espressi con coerenza e precisione.

PAGELLA
Scorrevolezza:7
Valore artistico:5
Contenuti:3
Globale:5

Consigliato a:

Se proprio siete appassionati di romanzi di avventura in un ambito fantascientifico, allora potete dare un'occhiata a questo romanzo. Ma sinceramente non è una lettura che mi sento di consigliare, perché agli occhi moderni dei lettori di fantascienza sente tutto il peso dei suoi anni e della sua prosa scarna ed essenziale.
Se vi è invece piaciuto questo volume, potete leggere le altre opere di Jack Vance, per esempio "Fuga nei mondi perduti".
Se amate altri tipi di fantascienza, potete dare un'occhiata ad Isaac Asimov per la Science Fiction "scientifica" in "L'uomo positronico (Robot NDR-113)", e "Fondazione - la quadrilogia completa (1953-1983)". Se amate l'arte visionaria, dovete assolutamente dare un'occhiata alle grandi opere di Philip Kindred Dick, ad esempio "Un oscuro scrutare", "Blade Runner", "Ubik".
Se amate l'avventura ma non disdegnate i contenuti, vi consiglio due ottimi libri di Dan Simmons, "Endymion" e "Il risveglio di Endymion".

I libri catalogati di Jack Vance:
Alastor 2262
Astronavi in pericolo
Asutra
Crepuscolo Di Un Mondo
Cugel L'Astuto
Fuga Da Tschai
Fuga dal pianeta Tschai
Fuga nei mondi perduti (Ports of Call) (1998)
Gli Amaranto
Gli Schiavi Del Klau
I Linguaggi di Pao
I Padroni Dei Draghi
I principi demoni
I racconti inediti
I segreti di Cadwal
I signori dei draghi
I Tesori Di Tschai
Il Grande Pianeta (L'Odissea Di Glystra)
Il Mondo Degli Showboat
Il Mondo Di Durdane
Citazioni di Jack Vance:
Il corpo di un uomo, fornito di nervi ch...

Scrivi un commento







Libro | Scrittore | Citazione

Aiutaci!