Inizio > Indice Recensioni > Scheda: Il ritorno di Dracula di AA.VV.

"Il ritorno di Dracula" di AA.VV.
Titolo:Il ritorno di Dracula
Autore:AA.VV.
Tipologia del supporto:Digitale
Lingua:Italiano
Genere:Non definito
DRM:Non definito
Pubblicato il:2013-03-23
:

724 visualizzazioni

Autore
AA.VV. è nato in una nazione non definita.

"Il ritorno di Dracula" è un libro di AA.VV..

Questa edizione in italiano è pubblicata da un editore non definito.

Incipit del libro Il ritorno di Dracula di AA.VV.:




Il ritorno di Dracula





Leonard Wolf

BUON COMPLEANNO, DRACULA!


Probabilmente nei film non esistono immagini di paura così famose e
profondamente terrorizzanti come quelle del mostro Dracula. Nella mente
della maggior parte della gente, quando si sente pronunciarne il nome,
compare l’immagine di Bela Lugosi nel film di Tod Browning Dracula, del
1931. Il 1991 segna il sessantesimo compleanno di quel film. È un’occasione per festeggiare.

Sebbene Dracula della Universal Pictures abbia guadagnato l’immortalità, non è assolutamente un grande film. È lento, ripetitivo, con un dialo-go stentato. Dal momento che segue pedissequamente il dramma di Hamil-ton Deane e John Balderston, il film si rifà troppo a quelli che oggi, visti a
distanza, sembrano triti interludi comici. Il film resta comunque indi-menticabile. Anzi, molto di più: ha impresso il marchio di Lugosi al Re
Vampiro.

La decisione di affidare a Lugosi il ruolo del protagonista deve senz’altro essere considerata come una delle scelte di casting più geniali nella
storia del film. Scrive Harry Ludlam:

Molto difficilmente si sarebbe potuto trovare un altro attore così assolutamente perfetto per il ruolo che lo avrebbe marcato per il resto della vita… La voce fredda e sepolcrale; gli occhi profondamente infossati e leggermente a mandorla, che perforavano lo schermo; il naso aquilino e gli zigomi alti; la sua altezza titanica, quasi due metri, identificarono all’istante Lugosi con la creazione fantastica di Bram Stoker.

Una biografia di Dracula,
pp. 172-174


Ma Lugosi aveva a suo vantaggio qualcosa di più dell’aspetto fisico.

Anche ai nostri giorni, il suo accento ungherese evoca all’orecchio degli
americani tutto ciò che è sinistro e lo sguardo di quei suoi occhi a mandorla continua a dirci quanto profondamente il suo Dracula comprenda il
sommo male e gli sia asservito.

Pur con tutte le sue debolezze, il film presenta momenti magnifici. Tra
questi la sequenza d’apertura è sicuramente un capolavoro: noi vediamo
Renfield (nel romanzo è Jonathan Harker), il giovane e inesperto agente
immobiliare inglese, viaggiare in treno verso la Transilvania e poi da Bi-stritza in carrozza alla ricerca del castello di Dracula. Lo spettatore segue
l’avvicinarsi della carrozza mentre sale sempre più in alto in un paesaggio
scosceso e roccioso.

Poi la macchina da presa ci dà un’immagine del castello, seguita da due
flash veloci in cui si nota una mano che esce da una bara; quindi, in una
sorta di languido fotogramma, si ha la visione del conte e del suo harem.

Si passa poi di nuovo a Renfield, la cui carrozza si sta


[...]
I libri catalogati di AA.VV.:
10 racconti in noir
A-DNA
Appendici dal futuro
Appendici del Futuro 10
Appendici del Futuro 2
Appendici del Futuro 3
Appendici del Futuro 4
Appendici del Futuro 5
Appendici del Futuro 6
Appendici del Futuro 7
Appendici del Futuro 8
Appendici del Futuro 9
Appendici in giallo 1
Appendici in giallo 2
Appendici in giallo 3
Appendici in Giallo 4
Appendici in Nero 1
Avventure spaziali & fantasy N. 1
Avventure spaziali & fantasy N. 2
Avventure spaziali & fantasy N. 3

Scrivi un commento







Libro | Scrittore | Citazione

Aiutaci!