Aiutaci. Grazie.

Inizio > Indice Recensioni > Scheda: Donald Lam e il cliente innamorato di A. A. Fair

"Donald Lam e il cliente innamorato" di A. A. Fair
Titolo:Donald Lam e il cliente innamorato
Autore:A. A. Fair
Tipologia del supporto:Digitale
Lingua:Italiano
Genere:Non definito
DRM:Non definito
Pubblicato il:2013-03-23
:

409 visualizzazioni

L'autore
A. A. Fair è nato negli Stati Uniti d'America, a Malden, nel 1889. Morì a Temecula, nel 1970.

In origine, il suo nome era Erle Stanley Gardner.

Si è dedicato principalmente a queste aree: poliziesco.

"Donald Lam e il cliente innamorato" è un libro di A. A. Fair.

Questa edizione in italiano è pubblicata da un editore non definito.

Incipit del libro Donald Lam e il cliente innamorato di A. A. Fair:




Donald Lam e il cliente innamorato





1

La sedia girevole sulla quale si abitavano gli ottanta e passa chili di Bertha Cool sembrava sottolineare, con il suo cigolio, l’indignazione dell’occupante.

— Come sarebbe a dire, non è lavoro per noi? — domandò Bertha, tracciando rutilanti archi di luce, con gli anelli di brillanti, nel calare le palme aperte sulla scrivania.

Il cliente potenziale, che il biglietto da visita presentava laconicamente come M. Calhoun, disse: — Sarò perfettamente esplicito… ehm, uhm, signorina Cool.

O forse signora Cool?

— Signora, signora — scattò Bertha Cool. — Sono vedova.

— Mi spiego subito — continuò tranquillamente Calhoun. — Ho bisogno dei servigi di un’agenzia investigativa competentissima, un’agenzia di primissima classe. Mi sono rivolto a un amico che ha una certa competenza in cose di questo genere, e lui m’ha detto che la ditta Cool e Lam faceva al caso mio. Vengo qui. Scopro che l’elemento Cool della ditta è una donna, e che Lam è…

— Calhoun guardò me, esitò.

— Su, sentiamo — dissi.

— Be’, per essere sincero — proruppe Calhoun — ho i miei dubbi che sapreste cavarvi dai guai, nel caso le cose si mettessero male. Scommetto che, bagnato fradicio, sì e no arriverete a pesare sessanta chili. Quando penso a un investigatore mi figuro un individuo ben piantato, aggressivo, capace… in grado di usare i pugni, all’occorrenza.

Bertha spostò ancora una volta la sua mole. La poltroncina cigolò, sempre più indignata. — Cervello — disse Berta.

— Come, prego? — domandò Calhoun, senza capire.

— Cervello, ecco che cosa abbiamo da offrirvi — si spiegò Bertha Cool. —

Io dirigo la parte amministrativa. Donald si occupa del lavoro esterno. Ha cervello da vendere, quel ragno, tenetelo sempre presente.

— Oh, sì… ah… senza dubbio — convenne Calhoun.

— Forse — insinuai io — avete letto troppi romanzi polizieschi.

Ebbe la bontà di sorridere.

— La possibilità di vederci in faccia l’avete avuta — continuai. — Se non vi abbiamo fatto una buona impressione, quella porta serve per uscire, oltre che per entrare.

— Sì, ma… aspettate un momento - s’intromise Bertha Cool, mentre i suoi occhi, duri come i suoi brillanti, soppesavano il nostro scettico cliente. —; Cercate un’agenzia investigativa, sì o no? Noi siamo in grado di fornirvi dei risultati. E’ il nostro forte, lo sanno tutti. E allora, che diavolo volete di più?

— Be’, voglio


[...]
I libri catalogati di A. A. Fair:
...chi ride ultimo
Attenti alle curve
Di bene in meglio
Donald Lam e il cliente innamorato
Donald Lam e la vedova irreperibile
Donald Lam è liquidato
Donald Lam investigatore (The Bigger They Come) (1949)
Donald Lam sulla Pista
Gira al largo, Donald Lam
Gli affari sono affari
Non fidarti, Donald Lam
Sinfonia in Lam maggiore

Scrivi un commento







Libro | Scrittore | Citazione

Aiutaci!
Donazioni BitCoin:
132vG2BSxxG5FLGWpVRe8t9FsW2iiCSNqg
Aiuta ALK Libri donando Bitcoin

Sì | No