Aiutaci. Grazie.

Inizio > Indice Recensioni > Scheda: Di bene in meglio di A. A. Fair

"Di bene in meglio" di A. A. Fair
Titolo:Di bene in meglio
Autore:A. A. Fair
Editore:Arnoldo Mondadori Editore
Tipologia del supporto:Digitale
Lingua:Italiano
Genere:Non definito
DRM:Non definito
Pubblicato il:2013-03-23
:

436 visualizzazioni

L'autore
A. A. Fair è nato negli Stati Uniti d'America, a Malden, nel 1889. Morì a Temecula, nel 1970.

In origine, il suo nome era Erle Stanley Gardner.

Si è dedicato principalmente a queste aree: poliziesco.

"Di bene in meglio" è un libro di A. A. Fair.

Questa edizione in italiano è stata stampata da Arnoldo Mondadori Editore.

Incipit del libro Di bene in meglio di A. A. Fair:




Di bene in meglio




DI BENE IN MEGLIO

 

PERSONAGGI PRINCIPALI

 

DONALD LAM investigatore privato

BERTHA COOL investigatrice privata

HENRY ASHBURY milionario

ALTA ASHBURY sua figlia

CARLOTTA ASHBURY seconda moglie di Henry

ROBERT TINDLE figlio di Carlotta

BERNARD CARTER amico di Carlotta

JED RINGOLD biscazziere

LAYTON CRUMWEATHER avvocato

ELSIE BRAND segretaria di Bertha

PETE DIGGER minatore

 

 

l

 

 

BERTHA COOL respirò profondamente e fece scricchiolare la sedia di legno pieghevole che scompariva sotto la sua mole. Accese una sigaretta, e le sue mani ingioiellate divennero semicerchi lucenti sotto la luce violenta delle lampade che illuminavano la pedana imbottita. Nella penombra della grande palestra deserta i suoi diamanti brillavano come spruzzi di mare sugli scogli.

Il giapponese mi guardò con faccia impassibile. Era pressoché nudo; non aveva che un paio di slip e una casacca di lino pesante a tinte vivaci. lo ero infreddolito. La casacca che mi aveva dato mi era grande. Mi Mentivo troppo nudo con quei calzoncini corti, e avevo la pelle d’oca sulle gambe.

- Fatelo lavorare di più, Hashita - disse Bertha,

Il giapponese mi sorrise, mettendo in mostra i suoi denti bianchissimi e perfetti. La luce violenta delle lampade, appoggiate a sostegni concavi di latta sospesi sopra la pedana, mi feriva gli occhi. Il giapponese era ben piantato e muscoloso. Quando faceva qualche movimento vedevo i suoi muscoli tendersi sotto la pelle bruna e lucida come raso .

- Siamo alla prima lezione - disse a Bertha. - Non siate troppo severa.

Bertha aspirò profondamente una boccata di fumo. I suoi occhi grigi erano duri quanto i suoi diamanti. - Impiega troppo tempo a imparare e, poiché sono io che pago le lezioni, pretendo l’equivalente di quanto spendo.

Hashita non distolse lo sguardo da me: - Lo jujitsu - spiegò senza mutare tono di voce - è una specie di leva compiacente: gli altri forniscono la forza, a voi non spetta che mutarne la direzione.

Annuii, perché mi accorsi che il giapponese attendeva un cenno di approvazione. Hashita allungò la mano verso i suoi calzoni e tirò fuori una rivoltella. L’impugnatura era consunta e la canna arrugginita. Apri il cilindro per mostrarmi che era scarica.

- Prego, attenzione - mi disse. - L’illustrissimo


[...]
I libri catalogati di A. A. Fair:
...chi ride ultimo
Attenti alle curve
Di bene in meglio
Donald Lam e il cliente innamorato
Donald Lam e la vedova irreperibile
Donald Lam è liquidato
Donald Lam investigatore (The Bigger They Come) (1949)
Donald Lam sulla Pista
Gira al largo, Donald Lam
Gli affari sono affari
Non fidarti, Donald Lam
Sinfonia in Lam maggiore

Scrivi un commento







Libro | Scrittore | Citazione
Aiutaci! Clicca qui

Donazioni BitCoin:

Aiuta ALK Libri donando Bitcoin
Sì | No