Inizio > Indice Recensioni > Recensione: Le notti bianche di Fëdor Michajlovič Dostoevskij

"Le notti bianche" di Fëdor Michajlovič Dostoevskij
Titolo:Le notti bianche
Titolo originale:Белые ночи
Autore:Fëdor Michajlovič Dostoevskij
Editore:Ugo Mursia Editore
Tipologia del supporto:Cartaceo
Anno di pubblicazione:1848
Pagine:75
Lingua:Italiano
Lingua originale dell'opera:Russo
Genere:Romanzo breve
Traduttore:Eva Amendola Kühn
DRM:
Recensione di:Christian Michelini
Recensione vocale:Le_notti_bianche.opus, 126612 bytes
:

2247 visualizzazioni

L'autore
Fëdor Michajlovič Dostoevskij è nato nella Federazione Russa, a Mosca, nel 1821. È morto a San Pietroburgo, nel 1881.

Il suo nome originale è Фёдор Михайлович Достоевский. Durante la sua carriera, Fëdor Michajlovič Dostoevskij ha usato anche i seguenti soprannomi: Teodoro Dostojevski, Fyodor Mikhaylovich Dostoyevsky, Fiódor Mikhailovich Dostoiévski.

Nella sua vita si è dedicato a queste aree: realismo russo.

Ah, questo racconto giunge diritto al cuore del lettore.

Ah, questo racconto giunge diritto al cuore del lettore. Una storia d'amore alla luce tenue del cielo notturno di Pietroburgo: una storia di incontro casuale, amore casuale, abbandono casuale. Il protagonista, che narra la storia in prima persona, ci rende partecipi delle sue emozioni, ci illustra i tormenti del suo cuore all'atto di conoscere questa misteriosa ragazza per le vie assonnate della città.
Quanta durezza, quanta inanità e impotenza intellettiva nel finale di degrado psichico, di trionfo della mestizia morale e umana.
Questo racconto scuote il lettore, lo fa gridare interiormente: "Non puoi ridurti così!". E invece il dolore di una scelta passiva si impone nel narratore-protagonista, e la commozione avvolge la persona sensibile che legge questa storia. Una storia a volte sconsolata, ma splendidamente umana e realizzata mirabilmente.

Consigliato a:

Consiglio questo volume a tutti i cuori sensibili, che potranno trovarvi la dolcezza del sentimento. Se non lo avete ancora fatto, dovreste leggere anche le altre opere di Fëdor Michajlovič Dostoevskij, come "Delitto e castigo", "L'idiota", "I demoni", "Memorie del sottosuolo", e soprattutto "I fratelli Karamàzov".
Se cercate emozioni, sentimento e sensibilità quando leggete, avvicinatevi agli scrittori romantici: per la poesia, John Keats (Poesie),Samuel Taylor Coleridge ("La ballata del vecchio marinaio", che abbiamo disponibile anche in audiolibro); per la prosa, le sorelle Anne, Emily e Charlotte Brontë ("Jane Eyre", "Cime tempestose", "Agnes Gray"), Victor Hugo ("I miserabili", "Il Re si diverte", "Ernani", "Notre-Dame de Paris").

Incipit del libro Le notti bianche di Fëdor Michajlovič Dostoevskij:

Era una notte meravigliosa, una notte come forse ce ne possono essere soltanto quando siamo giovani, amabile lettore. Il cielo era così pieno di stelle, così luminoso che, gettandovi uno sguardo, senza volerlo si era costretti a domandare a se stessi: è mai possibile che sotto un cielo simile possa vivere ogni sorta di gente collerica e capricciosa? Anche questa è una domanda da giovani, amabile lettore, molto da giovani, ma voglia il Signore mandarvela il più sovente possibile nell'anima! ... Parlando d'ogni sorta di signori capricciosi e collerici, non ho potuto fare a meno di rammentare anche la mia saggia condotta in tutta quella giornata.


[...]
Personaggi e concetti creati da Fëdor Michajlovič Dostoevskij:
Sof'ja Semënovna Marmeladova (Personaggio, dal libro Delitto e castigo)
Porfirij Petrovič (Personaggio, dal libro Delitto e castigo)
Rodion Romanovič Raskol'nikov (Personaggio, dal libro Delitto e castigo)
Avdotja Romanovna Raskolnikova (Personaggio, dal libro Delitto e castigo)
Audiolibri di:Fëdor Michajlovič Dostoevskij
Il sogno di un uomo ridicolo
Racconto
Audiolibro del racconto "Il sogno di un uomo ridicolo" di Fëdor Michajlovič Dostoevskij.
I libri catalogati di Fëdor Michajlovič Dostoevskij:
Delitto e castigo (Преступление и наказание) (1866)
Delitto e castigo
I demoni (Бесы) (1870-72)
I demoni
I fratelli Karamàzov (Братья Карамазовы) (1879-80)
I fratelli Karamàzov (Братья Карамазовы) (1879)
I fratelli Karamazov
Il giocatore (Игрок) (1866)
Il giocatore
Il sogno di un uomo ridicolo (Сон смешного человека) (1877)
Il sosia (Двойник) (1846)
L'adolescente (Подросток) (1875)
L'adolescente
L'eterno marito (Вечный муж) (1870)
L'idiota (Идиот) (1869)
L'idiota
Le notti bianche (Белые ночи) (1848)
Memorie dal sottosuolo
Memorie del sottosuolo (Записки из подполья) (1864)
Povera gente (Бедные люди) (1846)
Citazioni di Fëdor Michajlovič Dostoevskij:
Il cuore d’una donna lo conosce solo il...
Se mi fu data la coscienza che io esisto...
Io non posso continuare a vivere, quando...
Per raggiungere la perfezione bisogna co...
Noi abbassiamo la provvidenza quando, no...
E se non volete degnarmi della vostra at...
L’esser troppo consapevoli è una malatti...
Quando ogni uomo avrà raggiunto la felic...
Era una notte meravigliosa, una di quell...
Un attimo di vera beatitudine! È forse p...

Scrivi un commento







Libro | Scrittore | Citazione

Aiutaci!